NUOVE CONFERME ALLA DIMINUZIONE DEL MAGNETISMO TERRESTRE

È largamente risaputo che il campo magnetico terrestre sia una fase di variazione che porterà il suo valore sino al Punto Zero, con conseguente rovesciamento dei poli magnetici. La differenza tra noi che ci stiamo interessando ai cambiamenti planetari al di fuori della comunità scientifica, e gli scienziati che lo stanno facendo dall’interno, è che mentre costoro prevedono un cambiamento dei poli magnetici tra un centinaio di migliaio d’anni, noi lo identifichiamo, stando alle più recenti misurazioni della frequenza Schumann (passata dagli anni 80 ad oggi da 7,5 a 11Hz ca.), in un periodo che va non oltre i prossimi 10 anni. Potremmo anche sbagliarci ma non deve passare inosservato il legame con il 2012 e la conoscenza dei cicli cosmici degli Antichi.

1317213312.jpg

 
Intanto oggi una notizia scientifica a carattere internazionale conferma sempre di più la nostra visione, e avvicina le stime degli scienziati alle nostre, dopo che per anni questi le hanno derise. Infatti gli studiosi hanno scoperto che il campo magnetico cambia molto più velocemente di quanto previsto sinora e in alcune regioni vicino alla superficie questo cambiamento è più repentino. Nils Olsen, geofisico del National Space Center danese, co-autore di un nuovo studio sull’evoluzione del campo magnetico terrestre basata sulle rilevazioni del magnetismo del nucleo ferroso del pianeta, afferma che: «Ciò che sorprende è questa rapida, quasi improvvisa, variazione del campo magnetico». La prima prova di questi cambiamenti improvvisi e drammatici è arrivata nel 2003 quando gli scienziati registrarono una considerevole variazione nella regione Australe del pianeta, seguita da altri eventi, un anno dopo, in sud-Africa.

«Questo potrebbe suggerire la possibilità di un prossimo ribaltamento dei campi geomagnetici» ha affermato Mioara Mandea del Centro di Ricerca Tedesco per le Geoscienze, co-autore dello studio. Secondo i due studiosi il ribaltamento dei poli magnetici potrebbe avvenire entro i prossimi 2000 anni, che sono molti rispetto a quanto affermiamo noi studiosi di frontiera, ma sempre molto vicini in termini geologici e in termini di cicli cosmici, considerando che i loro colleghi parlavano sinora di 100.000 anni. I due hanno aggiunto però che si potrebbero verificare effetti significativi nel breve termine. Infatti il costante abbassamento del campo magnetico in alcune zone potrebbe portare alcune regioni del globo ad essere più esposte alle particelle sub-atomiche che arrivano dallo spazio esterno. «Queste regioni potrebbero subire una penetrazione di tali particelle sino a qualche centinaio di chilometri di altitudine dalla superficie» ha detto Mandea.
Le affermazioni dei due scienziati dunque si inseriscono perfettamente nei nostri studi sui segni dei cambiamenti planetari che annunciano il 2012, e/o comunque il prossimo ciclo. Questi hanno, come detto, confermato che la penetrazione delle particelle sub-atomiche sarà probabilmente uno degli eventi vicinissimi e prossimi ad accadere, anticipando addirittura di secoli lo stesso ribaltamento del campo magnetico. Io aggiungo che ciò favorirà la penetrazione delle particelle di raggi Gamma, generate dalle variazioni che il Sole sta manifestando nelle pulsazioni sulla scala Gamma dell’Idrogeno.  Queste particelle Gamma possono influire su cambiamenti infinitesimali del DNA generando mutazioni benigne o maligne. I cerchi nel grano lo hanno già comunicato. Ne parlo alle conferenze sebbene non l’abbia ancora scritto da nessuna parte.

Vi mostro l’immagine dello schema di pulsazione sulla scala dell’Idrogeno e a confronto una formazione del 2007. Che i cerchi nel Grano vogliano annunciarci una nuova prossima mutazione benigna del DNA causata da queste trasformazioni energetiche che coinvolgono i campi magnetici solari e terrestri? Dunque una nuova specie umana? Non sarebbe sorprendente, troppe formazioni hanno relazione con il DNA e inoltre ricordo che sebbene la Natura provochi adattamenti all’ambiente, le trasformazioni significative sono spesso dei salti improvvisi. Provocate forse proprio dai raggi Gamma solari. Attendo i vostri commenti.

 

1439571117.jpg

 


 

NUOVE CONFERME ALLA DIMINUZIONE DEL MAGNETISMO TERRESTREultima modifica: 2008-07-29T02:34:00+00:00da adrianoforgione
Reposta per primo quest’articolo

22 pensieri su “NUOVE CONFERME ALLA DIMINUZIONE DEL MAGNETISMO TERRESTRE

  1. Riguardo al presunto aumento della Frequenza Shumann sono disponibili in rete un paio di articoli che sembrano contestarne la veridicità.Rimando alla loro lettura tramite i links sottoindicati.Forse varrebbe la pena approfondire la validità di quanto si va affermando al riguardo da ormai molto tempo, al fine di accertare una volta per tutte quanto c’e’ di oggettivamente e scientificamente vero e quanto , invece, lo diventa solo perché, come ben sanno i manipolatori dell’informazione, è ripetuto sufficientemente a lungo. Ho accettato fin dall’inizio quanto affermato sull’argomento da Gregg Braden, perchè ritenevo, evidentemente sbagliando, che fosse supportato da dati oggettivi che sembrerebbero invece mancare.Personalmente non sono abituato a “credere”, preferisco di gran lunga”conoscere” attraverso “l’intelligenza del cuore”.E, allora, mi domando: siamo proprio sicuri che l’aumento della Frequenza Shumann, ammesso che sia reale, sia un fenomeno “naturale”, un segno dei cambiamenti che preluderebbero al famoso “salto quantico” del 2012? o non potrebbe invece trattarsi di una delle conseguenze della folle e micidiale manipolazione della ionosfera che viene attuata, come ben sappiamo, tramite il famigerato “Progetto Haarp”. D’altra parte, se l’aumento della Frequenza Shumann e’ veramente uno spontaneo mutamento del “respiro” di GEA, uno dei tanti possibili scopi dell’utilizzo di Haarp potrebbe essere invece finalizzato proprio ad ostacolare tale cambiamento oltre che a manipolare la “griglia” del pianeta e con essa le menti dei suoi abitanti. Mi piacerebbe conoscere il Pensiero di Adriano sull’argomento.GRAZIE!http://www.stazioneceleste.it/articoli/Misurazione_Risonanza_Shumman.pdf http://www.automiribelli.org/2008/08/78-hz-capito/

  2. Ciao Fabio vorrei proprio ringraziarti per il tuo interessantissimo contributo. Ho letto l’articolo di Alessandro de Frassine e dà un certo punto di vista viene proprio voglia di saltare sulla prima navicella e traslocare su qualche altro pianeta. Come te mi affido all’intuito e all’intelligenza del mio cuore e per questo ora non mi esprimo ma chiedo anch’io ad Adriano di farci conoscere il suo Pensiero.Ah.. fantastico il sito di stazione celeste…ancora grazie.Un caro saluto.

  3. ciao cari, vi invito a riflettere su una cosa: noi siamo fatti per il 70% di acqua. L’acqua è composta da idrogeno e ossigeno. Quindi possiamo dire che siamo fatti di idrogeno. e possiamo anche dire che l’equilibrio acido base el nostro organismo è valutato misurando la percentuale di idrogeno presente nel nostro corpo. Un eccesso di idrogeno determina un Ph basso quindi più ACIDO, che predispone l’organismo a qualsiasi malattia (quindi alla distruzione del corpo). Tutto questo sottolinea ancora una volta la necessità di essere sempre in equilibrio fisico, mentale, spirituale. So che c’è un nesso tra lo schema delle pulsazioni dell’idrogeno sulla scala gamma e il nostro corpo, ci stanno dicendo qualcosa ma non so ancora cosa. un abbraccio margherita

  4. che forse siano questi raggi gamma e questo cambiamento infinitesimale di DNA a portare allo stato di “risveglio di coscienza” profetizzato ai maya?o forse volevano dire che un “risveglio di coscieza” è quello che ci vorrebbe per sistemare le cose se è ancoraa possibile?ciao e complimenti a tutti,i vostri commenti sono molto interessanti!

  5. caro adriano, sono marco aaron,tempo fa ti scrissi per avere un chiarimento riguardo il crop di crabwood,ero dell ipotesi chei tre punti raffigurati rappresentassero stelle..Se possibile vorrei sapere qualcosa di piu riguardo il pianeta X;Se non erro dovrebbero esserci foto di telescopi dal cile meridionale e della nuova zelanda. – Inoltre,se non ho capito male, hai contatti(…o dovrei dare del lei forse?!)…con vaticano ed astronomi: posso ricevere il tuo articolo riguardo il pianeta Nibiru e le due foto dell osservatorio del Chile?..ed eventuali altre? – per quanto riguarda il suo e il nostro passaggio “dalla stessa parte” del sole, ci sono novità? – cosa mi sai dire riguardo il colore rosso-dorato di questo pianeta? Cambiando discorso,alcune fonti retrodatano la nascita di cristo a 7 anni prima:cioè7 A.C..Ciò posticipa la nostra data attuale dal 2009 al 2016,anno nel quale saremmo ora.Di conseguenza il famoso anno 2012 sarebbe posticipato al 2019 circa?….quindi la fatidica data del 2012, responsabile di tante predizioni, andrebbe posticipata al 2019 o I Maya si riferiscono cmq al 2012? – potrei avere un chiarimento in relazione alla fine del ciclo di 26000 anni profetizzato dai maya e come si inserisce la retrodatazione dei 7 anni? un ultima cosa:riguardo queste prossime grandi trasformazioni…che ruolo hanno il pianeta X e questo”risveglio”-“trascendentale” che porterà a un uomo nuovo con una percezione diversa della realtà?ulcuni parlano di risveglio di massa e di passaggio a un “altra dimensione”.. – cosa mi puoi dire a riguardo? – cè un modo per prepararsi? perchè ho chiesto queste cose a un docente di università e mi ha schermito?..ci sono le foto della sonda Soho che ha ripreso una “onda” di energia cosmica che ha già raggiunto il sole e ne ha modificato l attività solare..ci sono in oltre ripercussioni sul campo magnetico terrestre e variazioni nella risonanza di cavità di shumann…confermi? grazie anticipatamente,spero in una risposta marco aaron ongari

  6. CARO ADRIANO,L IDEA DELLA MUTAZIONE DOVUTA AI RAGGI GAMMA è MOLTO BUONA E INTERESSNTE.GIUSTO STAMATTINA PARLAVO COL MIO PROF DI FISICA IN UNIVERSITà CHE LA TEORIA DEI RAGGI GAMMA PUO ESSERE VALIDA MA PROPRIO PER IL PARTICOLARE INVERNO RIGIDO SI SIANO RICOMPOSTI TANTO I GHIACCI DEL POLO QUANTO IL BUCO DELL OZONO..E CHE SI SIA TORNATI A UNA CONDIZIONE PARI A QUELLA DI TRENT ANNI FA…CHE SI è MIGLIORATO QUINDI!!TU COSA NE PENSI? CIAO E GRAZIE ANTICIPATAMENTE!!marcoaaron@hotmail.it

  7. credo sia interessante valutare la possibilità di un inversione magnetica in concomitanza con un periodo di massimo nell’attività solare anch’essa ciclica… l’effetto combinato dei due eventi che conseguenze potrebbe recare?lo scenario di una serie di forti “raffiche” di vento solare in quasi totale assenza di “scudo” protettivo non è per nulla rassicurante…ho trovato difficoltà a trovare informazioni che mettano in diretto collegamento i due fenomeni da un punto di vista astronomico/scientifico (ricordo che anche il sole ha un campo magnetico proprio, ed in un certo senso le macchie solari altro non sono che vortici superficiali con spiccate caratteristiche magnetiche), se ne accenna solo in via teorica e molto superficiale…sui siti ufficiali e non che parlano della suddetta attività, pare che vi si registri stranamente un periodo di “quiete” solare, una sorta di apatia inaspettata… che sia l’avvisaglia prima della tempesta? spero di no, ma riuscire a capire in tempo non sarebbe una cattiva idea…approfitto per lanciare uno spunto che potrebbe apparire estemporaneo all’argomento:vi siete mai chiesti come potrebbe “funzionare” la Grande Piramide di Giza? (considerandola una macchina)ne ho gia parlato su di un altro forum… ma la storia è un po’ lunga… 😉

  8. Salve io seguo con molto interesse l’andamento del nostro pianeta , e sono molto preoccupato e risaputo ce il magnetismo terrestre ci protegge dai venti solari , che e una miscela di gas o se volete di micronde insomma e la nostra ” ARMATURA” il prolema e ce questo magnetismo sta collassando ,regredendo , e questo si puo anche capire dal fatto che gli spiaggiameti dei cetacei , sta aumentando terribilmente e questo e dovuto al fatto che i cetacei, gli uccelli , ecc , anno nel cervello dei neuroni che si allineano appunto con il campo magnetico della terra ,ed ecco perche perdono l’orientamento , questo e un campanello d’allarme per tutta la terra , e questo l’abbiamo provocato noi con tutti i test nuclari che facciamo sistematicamente , prima o poi finiremo per distruggere completamente queso nostro mondo .

  9. Ciao a tutti,Trovo molto interessante la teroia evolutiva proposta nell´articolo e concordo pienamente, come anche la dottrina ufficiale, con quanto affermato nella sua conclusione “ricordo che sebbene la Natura provochi adattamenti all’ambiente, le trasformazioni significative sono spesso dei salti improvvisi.”. Per quanto riguarda il resto, a partire dall´indebolimento del campo magnetico terreste, credo sia del tutto prematuro supporre qualsivoglia teoria “catastrofista”. Scrivo cío per mancanza di riscontri oggettivi ed inconfutabili sul tema.La cosa che maggiormente mi sconcerta invece é la grande confusione si nozioni presente negli interventi dei lettori e mi piacerebbe fare un minimo di chiarezza, in primo luogo per quello che concerne il mio campo ed in seconda battuta su altre cose che sono comunque riscontrabili da qualunque appassionato di altri temi come per esempio la geografia astonomica ed altri campi scientifici.Detto questo, mi presento. Sono un perito aereonautico e la meteorologia (come la geografia astronomica e molte altre materie) é stato il mio pane a scuola ed é rimasta una passione anche ora in etá matura, per cui, inizierei i chiarimenti su questa materia specifica rispondendo a marcoaaron quando scrive: “MA PROPRIO PER IL PARTICOLARE INVERNO RIGIDO SI SIANO RICOMPOSTI TANTO I GHIACCI DEL POLO QUANTO IL BUCO DELL OZONO..E CHE SI SIA TORNATI A UNA CONDIZIONE PARI A QUELLA DI TRENT ANNI FA…CHE SI è MIGLIORATO QUINDI!!”.Bene, nulla di piú errato. Il Deficit dei ghiacci polari rimane eccome, cosí come il riscaldamento globale.Se vuoi dati specifici, grafici e quant´altro ti posso rimandare a questo link:http://www.meteogiornale.it/news/archive.php?type=area&id=3Una buona notizia per questo inverno peró c´é, se (e dico SE) l´estate non sará troppo calda in quota i ghiacciai alpini godranno finalmente di un piccolo aumento, dato che al termine della stagione invernale si registreranno su tutta la catena montuosa accumuli di 8/10 mt di neve (oltre i 3000mt). Ma una rondine non fá primavera. A fronte di anni di perdita, di inverni cosí ne occorrerebbero almeno una decina per ripristinare le condizioni di 30 anni fá. Il buco dell´ozono si é leggermente ridotto, ma non cantiamo vittoria perché ha sempre registrato forti oscillazioni annuali.Ora, passerei ad un´argomento delicato e nel contempo assai complicato che in meteorologia é studiato con interesse proprio per le sue connessioni pesanti e dirette con il clima terrestre, mi riferisco all´attivitá solare. OneSoul scrive: “sui siti ufficiali e non che parlano della suddetta attività, pare che vi si registri stranamente un periodo di “quiete” solare, una sorta di apatia inaspettata…”. Posso risponderti che del tutto inaspettata questa “quiete” non é. Non posso addentrarmi nello specifico, risulterei tedioso oltre ad occupare pagine e pagine di questo blog, per cui invito anche One Soul, se vuole ovviamente, ad approfondire l´argomento sul sito postato in precedenza, li troverá tutte le risposte alle sue domande e curiositá.Gianni Carozzo, Al disorientamento ed il conseguente spiaggiamento di specie marine, quali i cetacei, vi sono risposte molto piú semplici. L´attivitá umana é una di queste, sonar, boe acustiche ed altri apparati artificiali “disturbano” i delicati equilibri degli organi sensoriali di queste specie. Non serve, come vedi, scomodare il campo magnetico terrestre, il quale NON ha variazioni cosí gravi e/o pronunciate da giustificare tali comportamenti.Inoltre, per dovere di cronaca, il vento solare é un flusso di particelle (più che altro protoni ad alta energia, ~500 keV) emesse dall’atmosfera più esterna (corona) altamente ionizzate.Concludo sul tema ricordandoVi che potete osservarne direttamente i suoi spettacolari effetti nell´alta atmosfera (quando é piú intenso, dopo un flare in direzione della Terra, specialmente) quando si manifestano le famose aurore boreali.Davvero bello il crop e la tua personale interpretazione(?)..:)A presto

  10. io non credo sia un invenzione ma è anche vero che si sono dette una marea di cose sbagliate come che succederà una catasftrofe i segni ( dove poi?? ) ecc ecc ecco questo è sbagliato. io credo si debba restare un attimino con i piedi per terra e non star lì a prevedere una megacatastrofe che farà fuori il mondo come il film 2012 in uscita oggi se non erro quelle sono cose che succedono appunto solo nei film. io dico di essere un tantino più terra terra e di essere realisti. queste cose sono frutto solo di un’informazione sbagliata e di ignoranza tutto qui questo è solo il mio parere.

  11. Ah, ecco dove avevo letto della diminuzione del campo magnetico….ma non voglio entrare nel merito sull’argomento dell’aumento della frequenza Schumann…Il significato del 2012 non sta nella data fine a se stessa, oppure in un calcolo di migliaia di anni prima di una possibile catastrofe…Ma sta nel cercare di capire, il significato dei miti e delle simbologie antiche che guarda caso si rivolgono proprio a questo periodo…chi non capisce questo e continua a parlare solo di scongiurate catastrofi…mi sto riferendo ai cari debunkers…

  12. Ho letto tutti i commenti.Ho letto anche “Il Codice di Atlantide” di STEL PAVLOU.Sono rimasto esterrefatto, avvinto e colpito dal romanzo perchè in due giorni ne ho divorato le 500 pagine.Alla fine del libro, cosa che non ho mai fatto, ho letto la bibliografia ( tre pagine con più di 80 citazioni a partire da Platone ).Non ho mai letto uin romanzo talmente “veridico”.Nel senso che le citazioni delle Sacre Scritture , le profezie dei Maya si alternano a freddi comunicati scientifici e modelli matematici, inseriti in un quadro che svela attraverso un linguista, una geologa ed un ingegnere tutti i misteri e tutti gli interrogativi che hanno assillato e assillano l’uomo dai primordi della nostra civiltà, in un crescendo che ha un solo messaggio da trasmetterci : il 2012 è vicino e con esso la fine dell’umanità.Unica ancòra di salvezza è “vigilare”.

  13. io continuo a dire che c’è troppa gente che si è suggestionata con libri racconti ecc… nel 2012 non succederà niente di tutto ciò è ora di ficcasserlo in testa!!! anche la nasa ha detto che non ci sarà nessuna inversione magnetica ecc niente di niente scusatemi ma io preferisco credere a loro e mi scuso se sono stata un pò dura ma credo sia ora di tornare a fare i realisti e di stare con i piedi per terra ce ne sono state raccontate fin troppe di storielle apocalittiche ( che poi se vogliamo tirare in ballo i maya hanno detto tutto il contrario non hanno parlato di nessuna fine anzi sono le persone poi che hanno stravolto e gonfiato questa cosa) credo sia ora di tornare alla vera realtà. p.s.: se qualcuno avesse da ridire su ciò che penso sappia che anche io ho letto dei libri, ascoltato vari pareri e altro e mi sono convinta che non ci sarà nessuna fine dell’umanità! niente di niente!

  14. @EvaChe non ci sarà nessuna fine dell’umanità e saputo e risaputo, più che altro si stanno studiando i vari cambiamenti che si stanno verificando in tutto ciò che ci circonda e anche su noi stessi, che non è detto che devono avvenire tutti nel 2012, ma cmq potrebbe essere un punto di partenza…Prima di parlare di realtà bisognerebbe essere sicuri di conoscere veramente qual’è la realtà e credimi non è semplice come sembra.Ma dimmi tu da dove hai constatato che non succederà niente di niente, che dati hai a riguardo ?

  15. @dario e aggiungo che è semplice far credere alle persone ciò che si vuole… molto più semplice di come la fai tu credimi sono le persone con i loro convincimenti che se la fanno complicata. e se permetti io mi riferisco a scienziati dellla nasa quindi anche gente competente che sa quello che fa e preferisco credere a loro. mi spiace se risulto antipatica ma la penso così e non è giusto che suggestionare la gente così.

  16. @EvaIo non sto parlando di suggestioni…io mi chiedo che cosa intendi per la parola realista…non sono qui per convincere nessuno, ma solo per aiutare a ragionare correttamente sulle cose senza lasciarsi condizionare.Io non ho constato il contrario, ho constatato solo che bisogna fare degli studi più seri a riguardo senza dare nulla per scontato, dicendo così non mi sto riferendo esclusivamente al 2012, ma mi sto riferendo soprattutto ai cambiamenti su citati.Di sicuro non risulti antipatica per le tue convinzioni…Allora, cosa dice la NASA a riguardo che ti convince tanto ?PS: per capire meglio con chi stai comunicando leggiti il mio ultimo messaggio anche se un pò lungo della discussione che ho fatto con dei debunkers (che sicuramente non è finita) sul post la NASA e il 2012

Lascia un commento