Trovato l’esercito perduto di Cambise?

mass-grave-278x225.widec.jpg

 

Centinaia di ossa umane, reperti in bronzo, armi e quant’altro sono stati ritrovati nel pieno deserto del Sahara egiziano da una spedizione italiana guidata dai fratelli Castiglioni.

Potrebbe trattarsi dell’esercito perduto di Cambise, che nel 525 a.C., fu inviato dal re persiano, figlio di Ciro il Grande, per distruggere l’Oasi di Siwa e l’oracolo del Tempio di Amon. L’esercito composto da 50.000 uomini, dopo aver marciato ed essere giunto all’oasi di el Kharga (a sud-est dell’Egitto) sparì nel nulla, forse cancellato da una tempesta di sabbia. Questa è la storia riportata da Erodoto. Oggi, dopo secoli di ricerca, due italiani potrebbero averlo ritrovato.

Qui trovate il filmato della scoperta in italiano:

http://www.youtube.com/watch?v=EWFTed1o5fU


Trovato l’esercito perduto di Cambise?ultima modifica: 2009-11-12T15:37:02+00:00da adrianoforgione
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Trovato l’esercito perduto di Cambise?

  1. E’ vero Michele, la notizia era di circa 7 anni fa, e Alfredo e Angelo Castiglioni, già famosi per il ritrovamento della città delle miniere d’oro degli antichi faraoni, la mitica Berenice Pancrisia, citata da Plinio il Vecchio nella sua ‘Naturalis Historia’, hanno però “ufficializzato” la scoperta durante la presentazione di un documentario che racconta la spedizione, le fasi del ritrovamento dei reperti e il percorso seguito dal team italiano, durante il Festival del cinema archeologico di Rovereto.La scoperta è il risultato di tredici anni di ricerche e ben cinque spedizioni nel deserto egiziano.http://www.la7.it/news/dettaglio_video.asp?id_video=31658&cat=cultura

  2. E’ vero Michele, la notizia è di circa 7 anni fa, e Alfredo e Angelo Castiglioni, già famosi per il ritrovamento della città delle miniere d’oro degli antichi faraoni, la mitica Berenice Pancrisia, citata da Plinio il Vecchio nella sua ‘Naturalis Historia’, hanno però “ufficializzato” la scoperta durante la presentazione di un documentario che racconta la spedizione, le fasi del ritrovamento dei reperti e il percorso seguito dal team italiano, durante il Festival del cinema archeologico di Rovereto.La scoperta è il risultato di tredici anni di ricerche e ben cinque spedizioni nel deserto egiziano.http://www.la7.it/news/dettaglio_video.asp?id_video=31658&cat=cultura

Lascia un commento