Sono in uscita FENIX 43 e XTIMES 43 (con allegato il libro IL FATTORE OZ)

FENIX43.jpg

I TEMI DI QUESTO NUMERO:

Michele Rossi ci parla delle indagini effettuate dal team di Maurizio Seracini, alla scoperta del dipinto di Leonardo Da Vinci perduto: La Battaglia di Anghiari, a Palazzo Vecchio • David Cuevas e Juan José Sanchez-Oro ci conducono nel mistero dei volti di Bélmez, comparsi quarant’anni fa nella casa di un piccolo villaggio spagnolo • Michael Cremo in Genesi Proibita, esamina il collegamento tra la famosa data del 2012 e la fine del mondo • Elisa Bosco analizza la figura del pittore, esoterista ed esploratore Nicholas Roerich, che condusse la ricerca di una pietra dai misteriosi poteri • Per Italia Misteriosa Adriano Forgione intervista lo storico dell’arte Carmelo Montagna, sulle tracce della tomba di Minosse in Sicilia • Sabina Marineo, in Aggiornamenti, punta il dito su Ben Hammott, autore di una memorabile truffa sul ritrovameto della tomba di Maria Maddalena • Loris Bagnara attraverso gli appunti di Paolo Rumor, autore del libro L’Altra Europa, indaga sulle vicende archeologiche relative al pozzo di Osiride, a Giza • Robert Schoch, per Lo Scienziato Eretico, descrive gli effetti catastrofici di una possibile imminente esplosione solare di vaste proporzioni • Osvaldo Carigi e Stefania Tavanti intervistano il templarista Gabriele Petromilli sui rapporti tra i Cavalieri del Tempio e i Catari • Per Pangea Diego Marin tratta il tema della I Crociata e dell’Ordine dei Templari •Mike Plato prosegue la sua intervista al ricercatore Jim DeKorne, parlando dell’energia chiamata loosh • Di Massimo Guzzinati è l’analisi dei Dolmen, per la rubrica Megalitismo e Geobiologia • In Symbolica Alessandro Bardi tratta il tema della ricerca della verità interiore • Isabella Dalla Vecchia, in Luoghi Misteriosi, esamina i simboli della Trichora di Concordia, in Veneto • Mike Plato ne Il Vigilante affronta gli aspetti di al-Khidr e dei rapporti tra maestro e discepolo • Athon Veggi, nella rubrica Scriba degli Dei, parla del suono nella tradizione egizia •

Per il Sommario di FENIX 43 clicca qui

XTIMES 43 è in edicola con l’allegato facolatativo, IL FATTORE OZ, Il rivoluzionario libro sui Contatti con Entità Multimensionali, Abductions e Tecniche Sciamaniche.

Per il Sommario di XTIMES 43 clicca qui

pubblicità.jpg

Sono in uscita FENIX 43 e XTIMES 43 (con allegato il libro IL FATTORE OZ)ultima modifica: 2012-05-08T19:34:00+00:00da adrianoforgione
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Sono in uscita FENIX 43 e XTIMES 43 (con allegato il libro IL FATTORE OZ)

  1. ATTENZIONE !!! State diventando ciechi e fondamentalisti. I contenuti delle riviste e soprattutto dei libri allegati (fattore oz, sonno dei veglianti), invece di essere fonti di ispirazione spirituale, sono per lo più crociate contro ciò che non vi piace, trasudano rancore per gli “spiritualismi attuali”. Cercate di essere d’esempio invece di perdervi in critiche a destra e a manca. Tanto non è col biasimo e con gli “aborro” che eleverete su più alte vette chi si affida a una spiritualità minore. Ad ognuno il suo pane ad ognuno la sua crescita, a noi, vostri lettori da tempo, perle di saggezza e semi che germoglino sull’humus fertile di chi è sempre alla ricerca, e non dà per scontato niente, neanche che la New Age sia un fascio di banalità arcontiche.

  2. Gentile Ganymedes,grazie per il tuo parere, ma credo che hai preso le cose un po’ troppo estremisticamente. Non credo che le riviste trasudino crociate e rancore. Certo abbiamo una nostra linea, ma è sempre stata quella e non l’abbiamo mai rinnegata. Forse ti riferisci nel particolare al mio editoriale e al lbro che hai citato. Ti spiego:Il mio editorale è solo il punto di vista di chi la dirige. Personalmente non ho rancore per nessuno, ho buoni rapporti quasi con tutti, anche con coloro cui non ho accordo culturale. Tanto che non faccio nomi in quanto la mia è solo l’espressione di un’idea, quella della TRADIZIONE OCCIDENTALE, cui mi lego, e che non ha mai visto nè in Dio nè nel Cristo un alieno, ma un PRINCIPIO. Se leggi bene la parte finale di quell’editoriale si fa riferimento che ogni idea, anche quella non contemplata dalla Tradizione, è una porta d’accesso verso il centro, il nocciolo della verità, che sottolieno, nessun umano può conoscere ma solo intuire.Circa il libro Il Fattore OZ, quello è, appunto, un libro, dunque è il punto di vista dell’autrice non dell’editore. Non censuriamo nessuno, tantomeno ciò che un’autrice ha scritto in un libro secondo il suo personale punto di vista. Che “Il Sonno dei Veglianti” e “Il Fattore Oz” abbiano dei punti in comune è solo casuale. Il prossimo libro sarà un lavoro di Robert Schoch sulla Civiltà Perduta e le Catastrofi Solari. Dunque diverso nei toni e negli argomenti. Stai tranquillo, non c’è nulla di personale contro nessuno.

  3. Caro Adriano,ti ringrazio innazitutto per le rassicurazioni, e mi scuso se sono stato aspro nel giudicarvi. Io credo che la svolta Acquariana non preveda una scelta tra tradizione occidentale e orientale, o comunque separazioni di qualunque genere, o visioni accademiche di chi la spiritualità la “impara” all’università , bensì un ritorno all’unità al Cuore della Tradizione , intuizione che appartiene a tutti e che sottende tutte le manifestazioni, più o meno distorte, religiose, scientifiche, cultuali. Riguardo al Cristo “alieno” è ovvio che mi trovi concorde nel trovarvi una visione molto materialista e distorta e anche direi sciocca. Quello che mi spiace invece è l’identificazione che salta fuori ogni tanto tra arconti e Dei che io ritengo, nelle Loro espressioni più elevate, Entità archetipiche manifestazione delle diverse qualità del Dio unico, che solo così può essere conoscibile esteriormente all’uomo. Lo stesso vale per Ninfe, Piccolo Popolo, Elfi, Fauni, ecc… che mi sembrano, proprio ora che che potrebbero palesarsi ai più sensibili, spesso denigrati e ghettizzati nel demoniaco. Sai sicuramente meglio di me quanto sia difficile “solvere” ciò che è demoniaco e ciò che è Divino e coagulare la soluzione in questa terra di mezzo dove Dio mostra entrambi gli aspetti che gli appartengono. Nel buddhismo tantrico il Buddha Irato evocato dal meditante scaccia i fardelli che impediscono la crescita Spirituale che è un diritto di nascita di ogni Uomo, così come in occidente le tendenze demoniache, come evidenzia il sigillo di Salomone, possono, se adeguatamente canalizzate far fiorire Doni Spirituali. Infine una domanda: perchè si è rotto il sodalizio con Alfredo Di Prinzio al comparire della nuova testata? Era secondo me un elemento equilibratore indispensabile.

Lascia un commento