Mi dicano chi l’ha fatto!!!!!

East field 14 luglio.jpg

Il 14 luglio è stata riportata l’apparizione presso East Field, Alton Barnes, di un cerchio nel grano semplice nella sua simbologia ma le spighe al suo interno sono intrecciate come un cesto di vimini, analogamente  a quanto era accaduto nel 1999 a Roundway Hill con l’apparizione di una formazione poi denominata “Il Cesto”.

 

Una maglia incredibile che rappresenta una sfida all’ipotesi “falsari”. Chi sostiene l’ipotesi “falsi” mi deve dire chi ha potuto realizzare una cosa del genere. La semplicità della formazione sembra voluta proprio per esaltare l’incredibile intreccio di spighe presente in questo cerchio, tutte perfettamente allineate in alternanza di piegatura e spessore. GLI SCETTICI DEVONO DIRMI CHI HA POTUTO FARLO.


 

 

intreccio.jpg

Gli intrecci di East Field in primo piano
cropmagicbasket.jpeg

Il Canestro di Roundway Hill del 1999

 

Aggiungo anche gli altri cerchi apparsi e riportati al 14 luglio: un triskel dotato di Tao e una croce, l’ennesima.

Grey wethers 14.jpg
Hinton Admiral Station 14 luglio.jpg

Chiudo riportando la testimonianza di un agente di polizia inglese, che ha voluto l’anonimato, il quale ha affermato di aver sparato a tre strani esseri all’interno del cerchio nel grano di Silbury Hill del 5 Luglio. La notizia è stata diffusa dal noto ricercatore inglese Colin Andrews. Klicca qui

Mi dicano chi l’ha fatto!!!!!ultima modifica: 2009-07-16T18:27:00+02:00da adrianoforgione
Reposta per primo quest’articolo

198 pensieri su “Mi dicano chi l’ha fatto!!!!!

  1. Sembra che la loro intenzione sia proprio quella di chiarire che i cerchi NON sono di origine umana/falsa, ma tendono a dimostrare che sanno e seguono lo scetticismo che ci rappresenta (noi umani). E’ come se avessero voluto dire “adesso smontate questo con il vostro scetticismo, vediamo quali alibi trovate pur di screditare il nostro lavoro”. Sono astuti, intelligenti e attenti a quello che si pensa di loro.

  2. Ma chi vuoi che l’abbia fatto Adriano? Un gruppo di bravi circle maker!E dovendo fare gli intrecci evidentemente non hanno avuto il tempo di creare un disegno più elaborato.Ancora con sta storia dell’entità astrali? Delle sfere di luce? Ma crescere mai?

  3. @Lleyton,lascialo perdere max: mai dare attenzione, a chi è solo portatore di caos per il solo gusto di giocare come fanno i bambini. A Max piace fare il bimbetto 🙂 lasciamoglielo fare, tanto se è contento lui!?Ognuno ha ciò che si merita e Max non merita attenzione: è solo un bimbetto capriccioso, che fa tanto ridere, ahhahahahahah.

  4. @Lleyton,si vero, questi ultimi cerchi è come se sollecitassero con forza il nostro inutito, la nostra ricerca, la capacità di eplorare con i due emisferi attraverso analogia e sintesi. Ogni cerchio,(specie questi ultimi) parla il suo linguaggio che va captato su frequenze diverse , non ordinarie.

  5. Pienamente d’accordo con Max. Il tempo occorso per creare gli intrecci non ha permesso di realizzare un disegno più complesso. Se fantomatiche “entità” volessero dimostrare la loro “potenza generatrice”, perché non piegare alberi? Perché non plasmare rocce? Perché non comunicare in modo più diretto? Un consiglio ad Adriano: non ti esporre troppo, come hai fatto in questo post, perché se domani dovesse saltare fuori uno con un video che riprende lui e i suoi amici mentre intrecciano le spighe, la tua credibilità e la tua reputazione ne risentirebbero.Ciao!

  6. Attaccare implica la volontà di vincere, di avere ragione, di trionfare su un avversario; ora, questa volontà, che può essere un elemento di succeso nelle faccende terrestri, è un elemento d’insucceso se si vuole illuminare la coscienza umana.

  7. @ MicheleEsiste numerosa casistica relativa anche al piegamento di alberi. Quel tipo di intreccio a mo’ di cesto di vimini non è riproducibile da mano umana in una notte, hanno fatto prove in varie università e i cerchi prodotti sono ridicoli al confronto. Inoltre, mentre esistono filmati di sfere di luce all’opera, non ne esistono di circlemakers che abbiano realizzato cerchi di fattura pregevole.

  8. Caro Michelenon ho paura. Seguo il fenomeno da oltre dieci anni e conosco anche chi realizza falsi. Perchè sono cosciente che esistono falsari, anche all’interno di organizzazioni come il CICAP. Non ho paura di gridare ai quattro venti ciò in cui credo e in cui sono consapevole. Mi dispiace ma potreste essere voi un giorno a vedere le vostre certezze disfarsi al vento come polvere. È assolutamente inutile che si cerchi di smontare il fenomeno. Chi continua ad affermare che è solo una burla deve replicare esattamente tutte le caratteristiche del fenomeno. fisiche, biologiche e geometriche. Attendo ancora che qualcuno mi dia prova di aver realizzato Milk Hill del 2001 oppure deve rifarmi questo incredibile intreccio, DAVANTI ALLE TELECAMERE, NOTTETEMPO e con la stessa perfezione, anche la curvatura creata dagli intrecci stessi. Allora ne riparleremo.Sono stufo di gente che realizza cerchietti e strambe figure geometriche imperfette e poi viene a dire “vedete? ecco come si fa!”. Sono trent’anni che va avanti così. È risaputo che il sistema spinge per questo tipo di cose affinchè la gente sia portata a non pensare e a rifiutare il tutto come una burla al fine di farle pensare “tanto è stato tutto spiegato”. E no! Non è stato spiegato un bel niente se non il modo in cui si imita il fenomeno. Sapete, siete come gli egittologi che vogliono spiegare per forza come sono state costruite le piramidi quando ogni tentativo di spiegarlo ha fallito. Esattamente lo stesso.

  9. adriano non so nemmeno perchè sprechi fiato con certa gente…..posso capire che ti senti in dovere di dare spiegazioni e di sostenere la tua tesi davanti a uno scettico a cui tieni a dimostrare la bonarietà delle tue parole, ma a questa gente non interessa nemmeno ascoltare la tua risposta. loro parlano in questi termini solo ed esclusivamente per provocare, per suscitare l’ira del buono, ben consci che la rabbia, come la paura, abbassano la nostra frequenza…rimango in tema di raccolti: un piccolo aneddoto a coloro che incarnano la ZIZZANIA.« Il regno dei cieli si può paragonare a un uomo che ha seminato del buon seme nel suo campo. Ma mentre tutti dormivano venne il suo nemico, seminò zizzania in mezzo al grano e se ne andò. Quando poi la messe fiorì e fece frutto, ecco apparve anche la zizzania. Allora i servi andarono dal padrone di casa e gli dissero: Padrone, non hai seminato del buon seme nel tuo campo? Da dove viene dunque la zizzania? Ed egli rispose loro: Un nemico ha fatto questo. E i servi gli dissero: Vuoi dunque che andiamo a raccoglierla? No, rispose, perché non succeda che, cogliendo la zizzania, con essa sradichiate anche il grano. Lasciate che l’una e l’altro crescano insieme fino alla mietitura e al momento della mietitura dirò ai mietitori: Cogliete prima la zizzania e legatela in fastelli per bruciarla; il grano invece riponetelo nel mio granaio. » (Matteo 13,24-30)chi ha orecchi per intendere….

  10. @LucaE’ sì, noi parliamo in questi termini solo per “suscitare l’ira del buono”… Ma se tu vivessi un po’ meno nel tuo mondo gnostico di favola e smettessi di fumare, saresti a renderti conto che non c’è nessuna “frequenza da abbassare”. Magari da cambiare, come nelle radioline.Tanto per dirne una sarebbe il caso di smettere di propinare la fandonia “del cerchio fatto in una notte”.Forgione non sa affatto in quanto tempo è stato fatto il cerchio di vimini. O qualunque altro cerchio. Ma gli fa comodo dire che è stato fatto “in una notte”, quanto tutte le persone sane di mente e non manipolatrici, sanno benissimo che una moltitudine di cerchi vengono fatti anche in settimane, in più tempi e in più parti.Perchè non è che tutte le mattine un elicottero sorvola il campo per vedere se dalla notte prima è stato fatto un cerchio! E non tutte le mattine il proprietario del campo va in mezzo al campo per vedere se è stato fatto un cerchio durante la notte o se c’è qualcuno che lo sta facendo in quel momento!Solo a chi con i crop si guadagna da vivere può convenire far girare la stupidaggine del “cerchio fatto in una notte che nessun umano potrebbe fare”. Palle, sono palle.Sai perchè tu Luca “vibri alla tua frequenza”? Perchè c’è uno che ti scuote per il naso.

  11. Non vanno considerati! E’ sempre la stessa gente o addirittura lo stesso individuo, che và di forum in forum a seminare nervosismi. Usa diversi nik ma è sempre la stessa persona, Catone, Max, La Pimpa (questo l’ho aggiunto io, considerando il livello mentale). Sono i classici falliti nella vita, che cercano un modo per incanalare e sfogare le loro frustrazioni. Non hanno argomenti. Non vanno considerati, al massimo bannati!

  12. @ Luca e cavaliere,notate la pochezza di Max: scrive sempre le stesse cose. Ragazzi, ignoratelo, è un bimbetto che ha tempo da perdere con se stesso. Siate voi, altro, siate voi oltre. “non ti curare di loro , ma guarda e passa” (Dante docet). Un saluto a tutti i cercatori di verità, ma quelli seri ( quindi Max è escluso per definizione , ahahhahaha).

  13. Ciao Adriano, ti seguo dai tempi in cui apparivi a strargate condotto da Giacobbo ed e’ stato grazie a te che ho incominciato ad appassionarmi di tutti i fenomeni inspiegabili di questo pianeta. volevo dirti di non dar rettta a tutti quelli che hanno occhi bendati davanti all’ evidenza delle cose perche’ sono convinto che un giorno quando “qualcuno al di sopra di noi” incomincera’ a mandare segnali ancora piu inconfutabili tanti si ricrederanno su molte cose.

  14. @Adriano: Caro Adriano, sbagli a etichettarmi come “uno scettico”. O meglio, a considerare la parola “scettico” un aggettivo negativo. E ti spiego tra breve perché. Io sono appassionato di casistica di confine da quando ero un bambino, mi pare di aver letto i primi libri in merito all’età di 8 anni (!) e non scherzo. Sono lettore di Fenix così come lo ero di Hera, e, certo, mi piacerebbe davvero molto che dietro al fenomeno dei cerchi del grano si nascondesse qualcosa di ancora inspiegato, qualcosa che possa spingerci avanti nella conoscenza del nostro, e perché no, di altri universi. Ma una cosa è “ciò che ci piacerebbe”, un’altra è “ciò che è”. Se proprio noi che ci interessiamo a certi fenomeni utilizziamo nei confronti degli stessi un approccio preconcetto, ovvero facendo di tutto per credere che le cose stanno proprio come vorremmo, allora è finita davvero, allora non c’è più la scoperta di nuovi orizzonti, ma il semplice “raccontarsi una fiaba”. Ecco che all’improvviso ogni dato raccolto viene interpretato secondo la nostra volontà, secondo il nostro desiderio. Una telecamera che momentaneamente va in tilt avvicinandosi al cerchio nel grano diventa “prova” di qualcosa, anche se magari altre cento volte in cui si trova presso il medesimo cerchio funziona perfettamente, e così via. Un’anomalia chimico fisica riscontrata in uno, dieci, cento cerchi diventa una “prova”, anche se in migliaia di altri cerchi, magari anche più complessi, non vi sono anomalie di sorta, e così via. Il discorso della costruzione delle piramidi è tutta un’altra questione: lì abbiamo il dato di fatto di qualcosa realizzato migliaia di anni fa che sarebbe oggettivamente difficile edificare anche ai giorni nostri e con mezzi tecnici avanzatissimi. Ma i cerchi nel grano? Azzeriamo tutto ciò che abbiamo letto, sentito o visto su di essi, e immaginiamo di sentirne parlare solo ora. Quale è la nostra prima reazione (o meglio, quale dovrebbe essere)? Te lo dico io: scetticismo, incredulità. E questo perché, per quanto difficile, per quanto incredibile, per quanto improbabile, è comunque POSSIBILE che essi siano realizzati da mano umana, magari non nel giro di una notte, come suggerisce Max, ma in più giorni sì. Ho in mente certe sculture di sabbia fatte sulle spiagge da certi artisti che, sinceramente, mi sembrano più incredibili e sorprendenti di tutti i cerchi nel grano che io abbia visto finora. E se non avessi visto gli autori realizzarle solo con sabbia, acqua e paletta ti giuro che, lì sì, penserei a una matrice sovrannaturale! Perché, mi chiederai, non pensare subito a questo tipo di soluzione anche per i cerchi nel grano? Ma è molto semplice: se ti dico che ieri sono entrato in casa e la mela che avevo sulla credenza era in mezzo al tavolo, tu penseresti che si è spostata da sola per qualche vibrazione sconosciuta, o piuttosto che la mia fidanzata prima di uscire l’ha presa e l’ha messa lì? La verità è che sarebbe lecito pensare a forza sconosciute solo nel momento in cui si avesse la CERTEZZA che NESSUNO (animali e forze naturali tipo vento incluse) è entrato in casa dal momento in cui la mela era sulla credenza a quello in cui si è ritrovata sul tavolo. Penso di essere stato chiaro. Dopodiché non mi aspetto una risposta, perché so da quanti anni studi il fenomeno e non mi aspetto certo che tu ora mi dica “sai, Michele, in fondo hai ragione, non l’avevo mai vista sotto questo aspetto”. Però magari potresti cominciare a orientarti verso ipotesi meno estreme ma comunque suggestive. Per esempio: è innegabile che nei cerchi siano replicati determinati simbolismi, da te accuratamente analizzati. Può darsi che i circle makers, per quanto normali esseri umani, appartengano comunque a una confraternita di iniziati che intende lanciare dei messaggi a chi è in grado di intenderli. Dato che è innegabile l’esistenza di gruppi simili al mondo, questa ipotesi potrebbe rivelare risvolti interessanti (oltre che inquietanti).@Leyton: infatti avevo sentito parlare anch’io dei “cerchi negli alberi”, ma non sono mai riuscito a rintracciare della documentazione in proposito. Avresti per favore qualche link da consigliarmi? Te ne sarei grato. Per quanto riguarda la riproduzione dei cerchi da parte di università, ecc., non mi stupisce che i lavori risultino grossolani. Si tratta di persone che si improvvisano circle maker, più attenti a replicare cose viste e ai dati tecnici (tempi, tipo di piega, caratteristiche fisiche, ecc.) che non a creare qualcosa di veramente sbalorditivo. Per di più di solito si tratta di studenti coordinati da un docente, che eseguono “un compito”, “un esercizio”, esattamente come si faceva a scuola. Non è assolutamente detto, inoltre, che gli studenti impegnati nel progetto siano ben affiatati tra loro, e che riescano quindi a fare un “gioco di squadra” efficace, soprattutto se coordinati da un docente che, magari, non sta loro neppure simpatico.@Luigi, cavaliere &company: francamente mi pare che le mie opinioni siano comunque meglio argomentate delle vostre. Un intervento come questo di Luigi: “@ Luca e cavaliere,notate la pochezza di Max: scrive sempre le stesse cose. Ragazzi, ignoratelo, è un bimbetto che ha tempo da perdere con se stesso. Siate voi, altro, siate voi oltre. “non ti curare di loro , ma guarda e passa” (Dante docet). Un saluto a tutti i cercatori di verità, ma quelli seri ( quindi Max è escluso per definizione , ahahhahaha).” mi pare che risulti piuttosto imbarazzante non solo per il suo autore, ma anche per il blog.Grazie, un saluto.Michele

  15. @Adriano: Caro Adriano, sbagli a etichettarmi come “uno scettico”. O meglio, a considerare la parola “scettico” un aggettivo negativo. E ti spiego tra breve perché. Io sono appassionato di casistica di confine da quando ero un bambino, mi pare di aver letto i primi libri in merito all’età di 8 anni (!) e non scherzo. Sono lettore di Fenix così come lo ero di Hera, e, certo, mi piacerebbe davvero molto che dietro al fenomeno dei cerchi del grano si nascondesse qualcosa di ancora inspiegato, qualcosa che possa spingerci avanti nella conoscenza del nostro, e perché no, di altri universi. Ma una cosa è “ciò che ci piacerebbe”, un’altra è “ciò che è”. Se proprio noi che ci interessiamo a certi fenomeni utilizziamo nei confronti degli stessi un approccio preconcetto, ovvero facendo di tutto per credere che le cose stanno proprio come vorremmo, allora è finita davvero, allora non c’è più la scoperta di nuovi orizzonti, ma il semplice “raccontarsi una fiaba”. Ecco che all’improvviso ogni dato raccolto viene interpretato secondo la nostra volontà, secondo il nostro desiderio. Una telecamera che momentaneamente va in tilt avvicinandosi al cerchio nel grano diventa “prova” di qualcosa, anche se magari altre cento volte in cui si trova presso il medesimo cerchio funziona perfettamente, e così via. Un’anomalia chimico fisica riscontrata in uno, dieci, cento cerchi diventa una “prova”, anche se in migliaia di altri cerchi, magari anche più complessi, non vi sono anomalie di sorta, e così via. Il discorso della costruzione delle piramidi è tutta un’altra questione: lì abbiamo il dato di fatto di qualcosa realizzato migliaia di anni fa che sarebbe oggettivamente difficile edificare anche ai giorni nostri e con mezzi tecnici avanzatissimi. Ma i cerchi nel grano? Azzeriamo tutto ciò che abbiamo letto, sentito o visto su di essi, e immaginiamo di sentirne parlare solo ora. Quale è la nostra prima reazione (o meglio, quale dovrebbe essere)? Te lo dico io: scetticismo, incredulità. E questo perché, per quanto difficile, per quanto incredibile, per quanto improbabile, è comunque POSSIBILE che essi siano realizzati da mano umana, magari non nel giro di una notte, come suggerisce Max, ma in più giorni sì. Ho in mente certe sculture di sabbia fatte sulle spiagge da certi artisti che, sinceramente, mi sembrano più incredibili e sorprendenti di tutti i cerchi nel grano che io abbia visto finora. E se non avessi visto gli autori realizzarle solo con sabbia, acqua e paletta ti giuro che, lì sì, penserei a una matrice sovrannaturale! Perché, mi chiederai, non pensare subito a questo tipo di soluzione anche per i cerchi nel grano? Ma è molto semplice: se ti dico che ieri sono entrato in casa e la mela che avevo sulla credenza era in mezzo al tavolo, tu penseresti che si è spostata da sola per qualche vibrazione sconosciuta, o piuttosto che la mia fidanzata prima di uscire l’ha presa e l’ha messa lì? La verità è che sarebbe lecito pensare a forza sconosciute solo nel momento in cui si avesse la CERTEZZA che NESSUNO (animali e forze naturali tipo vento incluse) è entrato in casa dal momento in cui la mela era sulla credenza a quello in cui si è ritrovata sul tavolo. Penso di essere stato chiaro. Dopodiché non mi aspetto una risposta, perché so da quanti anni studi il fenomeno e non mi aspetto certo che tu ora mi dica “sai, Michele, in fondo hai ragione, non l’avevo mai vista sotto questo aspetto”. Però magari potresti cominciare a orientarti verso ipotesi meno estreme ma comunque suggestive. Per esempio: è innegabile che nei cerchi siano replicati determinati simbolismi, da te accuratamente analizzati. Può darsi che i circle makers, per quanto normali esseri umani, appartengano comunque a una confraternita di iniziati che intende lanciare dei messaggi a chi è in grado di intenderli. Dato che è innegabile l’esistenza di gruppi simili al mondo, questa ipotesi potrebbe rivelare risvolti interessanti (oltre che inquietanti).@Leyton: infatti avevo sentito parlare anch’io dei “cerchi negli alberi”, ma non sono mai riuscito a rintracciare della documentazione in proposito. Avresti per favore qualche link da consigliarmi? Te ne sarei grato. Per quanto riguarda la riproduzione dei cerchi da parte di università, ecc., non mi stupisce che i lavori risultino grossolani. Si tratta di persone che si improvvisano circle maker, più attenti a replicare cose viste e ai dati tecnici (tempi, tipo di piega, caratteristiche fisiche, ecc.) che non a creare qualcosa di veramente sbalorditivo. Per di più di solito si tratta di studenti coordinati da un docente, che eseguono “un compito”, “un esercizio”, esattamente come si faceva a scuola. Non è assolutamente detto, inoltre, che gli studenti impegnati nel progetto siano ben affiatati tra loro, e che riescano quindi a fare un “gioco di squadra” efficace, soprattutto se coordinati da un docente che, magari, non sta loro neppure simpatico.@Luigi, cavaliere &company: francamente mi pare che le mie opinioni siano comunque meglio argomentate delle vostre. Un intervento come questo di Luigi: “@ Luca e cavaliere,notate la pochezza di Max: scrive sempre le stesse cose. Ragazzi, ignoratelo, è un bimbetto che ha tempo da perdere con se stesso. Siate voi, altro, siate voi oltre. “non ti curare di loro , ma guarda e passa” (Dante docet). Un saluto a tutti i cercatori di verità, ma quelli seri ( quindi Max è escluso per definizione , ahahhahaha).” mi pare che risulti piuttosto imbarazzante non solo per il suo autore, ma anche per il blog.Grazie, un saluto.Michele

  16. @ MicheleRispetto il tuo punto di vista, ci mancherebbe che tutti la pensassero allo stesso modo. Inoltre il tuo è un intervento pacato, esponi la tua tesi ma non dai del cretino a nessuno, cosa che invece spesso viene fatta da parte del Fregoli dei poveri che si aggira su questo blog. Di conseguenza hai tutta la mia stima per il tuo intervento, anche se non concordo con l’ipotesi umana dei cerchi nel grano.Riguardo ai cerchi negli alberi, era apparso un articolo anni fa ma non ricordo se su Mystero o su Area 51: mi informerò e cercherò dei link e appena trovo qualcosa lo metterò su questo post.

  17. @ Luca: finiamola con sta bibbia e gesù cristo che non c’entrano una bene emerrita mazza soprattutto nella “classica versione”!!Prima lo capite che sono lontati/fuorvianti e portano solo di più fuori strada, prima capirete “tutto” il resto Ciao!

  18. comunque nel link inglese messo dal sig. Adriano,si parla di esseri alti dai 2,40 ai 2,80 metri (8-9 feet tall being, north of Silbury Hill, in Wiltshire, England), e del fatto che un testimone sia stato avvicinato da tre ufficiali del governo britannico;si parla poi di una donna che 3 anni fa, in quella stessa zona, si è vista passare davanti un essere tra i 2,15 e i 2,40 metri con la testa a forma triangolare.Se tutto ciò fosse confermato dalle convergenze delle testimonianze a disposizione, non mi pare che sia facile realizzare simili intrecci per poi scappare come clowns (magari con maschere triangolari a coprire tutta la testa) sopra delle “pertiche”….A meno che si non appurasse che nel Wiltshire (mi pare che il 90% dei cropcircles arrivi da lì) abitino dei pazzi, che si divertono di notte a creare disegni nei campi per poi essere visti da polizia e concittadini che girono anch’essi di notte per divertirsi a sfottersi tra di loro.E per giunta un poliziotto testimonierebbe di aver udito dei suoni in risonanza e coincidenti con il movimento delle piante, e di aver poi provato un forte mal di testa (i soliti campi magnetici elevati, testimoniati in altri casi?).Diciamo che non sarebbe normale tutto ciò.Però anche qui varrebbe la teoria del Prospettivismo, che ci consiglia di non ancorarci ai singoli punti di vista.José Ortega y Gasset parlava infatti di Prospettivismo: se ognuno di noi iniziasse a prendere in considerazione vari punti di vista (oltre a quello personale) ci avvicineremmo meglio ad un concetto meno incompleto di realtà, quale è purtroppo quello che siamo abituati a considerare, chiusi come siamo sui nostri individuali (e spesso aprioristici) punti di vista.buona crescita e buona tolleranza a tutti”L’uomo stesso, con la sua individualità, ha una visione peculiare della realtà, che appartiene soltanto a lui. La somma totale di tutte le prospettive della totalità degli uomini fornirebbe la visione reale e veritiera del mondo. In sostanza, la varietà di prospettive permette una visione più completa e obiettiva della realtà. Una delle conseguenze più importanti del prospettivismo è ritenere ogni posizione degna di considerazione nonostante sia contraria alla nostra. Ogni individuo è dunque dotato di valore per la sua originale e unica posizione, che ne garantisce l’identificazione, e il suo essere in disaccordo con noi deve essere considerato di fondamentale importanza per accrescere la nostra visuale. Per evitare scontri fra posizioni differenti è fondamentale la tolleranza.”

  19. segnalo anche questo link/foto in cui parrebbe un essere alto alzare un braccio per richiamare l’attenzione di un presunto aeromobile flottante sui campi:http://www.exopolitics.org.uk/contact-and-experiencers/2009/monitoring-ufo-drones-in-crop-circle-land/ovviamente il tutto sempre nello Wiltshire!pare che testimonianze su tali esseri alti stiano uscendo fuori da varie fonti:occorre rimanere aggiornati.spero che ognuno qui dia il proprio contributo raccogliendo quanto più materiale possibile, soprattutto con l’ausilio dei siti inglesi.

  20. Quindi le foto dall’ultimo link sono state prese il 14 Giugno 2009 presso Barbury Castle (Wiltshire)Guarda caso, il 14 Giugno 2009 è stato riportato quel crop presso Barbury Castle, nr Wroughton, Wiltshire. Reported 14th June.http://www.cropcircleconnector.com/2009/baburycastle/barburycastle2009.htmlCoincidenze?Ci sarebbe anche la testimonianze di un certo Charlie.E ci sarebbe un video disponibile.Se si trova lo si posta subito!

  21. Sai qual’è il problema? che io non posso citare passi della Bibbia o delle scritture, ma tu puoi dimostrare tutto con la scienza, ti è concesso. la scienza, che si basa sull’empirismo, ha un approccio ai fenomeni condizionato dai nostri sensi, in quanto non possiamo rilevare empiricamente ciò che non cade nello spettro di frequenze che i nostri organi percettivi possono captare. nessuna obiezione sulla sua importanza, tuttavia, ritengo che la scienza sia un utile MEZZO, non un FINE, perchè tra l’altro può farci incappare nella presunzione della ASSOLUTA OGGETTIVITA’ delle nostre scoperte, quando invece non è così. La Scienza, nel corso dei secoli, evolvendo, ha continuamente smentito sè stessa, (grazie a molte INTUIZIONI/INTELLEZIONI di personaggi geniali che poi si sono presi la briga di verificarle con i mezzi a loro disposizione) e continuerà a farlo ancora, perchè è nella capacità di mettersi in discussione che risiede il progresso, come diceva D’Annunzio: “…rinnovarsi o morire…”. Per questo, visto che comunque anche la tanto acclamata “VERITA’ SCIENTIFICA ASSOLUTA” è in realtà RELATIVA, condizionata dalla limitatezza dei nostri sensi, dalla tecnologia a nostra disposizione(anche questa a sua volta dipendente dai nostri sensi) e dal periodo storico, posso concludere che NESSUNO ha il diritto di screditare la mia posizione, secondo la quale in molti scritti religiosi, così come nelle maggiori opere d’arte di qualsiasi genere, ci sia una porzione di conoscenza trascendente; il mio punto di vista è che la scienza ci aiuta e aiuterà a dare la giusta interpretazione di questi messaggi metaforici, che sono giunti a noi sotto forma di metafora appunto per farceli percepire a prescindere dalla nostra evoluzione tecnoligica e scientifica….

  22. Ritengo si tratti di disegni creati dalle ormai famose quanto misteriose “sfere luminose”.Ritengo che si tratti di plasma comandato da lontano da una forma intelligente. Una sorta di plotter comandato da un computer, solo che in questo caso non ci stanno dei fili come tramite.Queste sfere sono ovunque, ed orbitano a milioni anche sopra la terra: inequivocabili filamti della nasa dallo shuttle……….ritengo che queste sfere abbiano tante altre funzioni oltre che custerizzare e piegare il grano.ritengo siano loro a farsì che il mondo “prenda determinate direzioni”.

  23. A parte qualche vecchietto appena uscito dal bar, o qualche gruppo indipendente che ha niente di meglio da fare, nessuno ha mai rivendicato come propri i cerchi più belli, chissà perchè!Perchè non ci sono falsari che possano fare una cosa simile, soprattutto se si valuta la frequenza e le varie zone diverse di apparizione dei cerchi

  24. Caro Micheleapprezzo molto il tuo modo pacato ed educato di esprimere ciò che pensi anche se lontano dal mio modo di vedere. Sii il benvenuto! Ne sono felice.Presto risponderò, anche in base alla mia esperienza sul campo. Sono in consegna per FENIX di settembre e ho pochissimo tempo. GRAZIE, il tuo apporto.Adriano

  25. leggendo il commento di Michele e di tesla, ed osservando alcuni cerchi tra i file d’archivio salvati sul mio pc, faccio le seguenti osservazioni:- è indubbio che buona parte dei cerchi sia opera umana (credo il 90%)- è indubbio che una piccola parte dei cerchi presenti delle caratteristiche non umane(vi ricordate i primi cerchi in cui le piante risultavano rigonfie al centro e mai spezzate? non mi risulta che siano “disponibili a tutti” delle tecnologie che possano dare alle piante quel determinato aspetto e mutazione, per giunta su una base spaziale ampia, quale quella di un esteso campo in campagna aperta)- è indubbio che esistono fenomeni fisici (tra cui sfere di luce) che riusciamo a malapena a percepire con i nostri sensi, ora e sul nostro pianeta: sfere che, nelle dimensioni e nelle densità più elevate, la NASA ha ripreso con le telecamere(non me ne vogliano gli scettici, ma IO quelle sfere/amebe PULSANTI ed in FREE MOVING le vedo e come, quindi non POSSO NEGARE la loro sussistenza, perché verrebbe meno la dignità e l’intelligentia dell’essere che mi e ci contraddistingue)STS-122 ISS UFO no music http://www.youtube.com/watch?v=56A8qArpgS4TETHERhttp://www.youtube.com/watch?v=As-wYmFYb3ISTS 123http://www.youtube.com/watch?v=XyGgWNp2Lvg- è probabile che, mettendomi nei panni degli umani che “studiano” e disegnano simili cerchi (su cui non si può usare la parola “banalità” ) mi esalterebbe non poco il fatto che, a fronte del 90% dei cerchi disegnati, ci sia poi una risposta di qualche essere non umano: una sorta di feedback di origine non umana.se ora fossi un umano che STUDIA e disegna tali cerchi, la sola idea di attendere e VEDERE una risposta al mio lavoro da parte di esseri non umani, mi darebbe la ricompensa a tutto lo studio ed il lavoro manuale che sta dentro un disegno.

  26. Ciao Adriano , sai bene la mia posizione , che mi porta a pensare il primo canestro , quello del 99 ,come ad un ” originale “, ma questo è un fake …devono avErci messo 10 gioni a farlo , ovviamente di giorno ,lavorando come operai del 800 , 12 ORE AL GIORNO,mi ricordo che il canestro del 99 venne fatto sparire appena scoperto.ci sono ALTRE FOTO DEL CROP 14 LUGLIO ?ZIO OT

  27. Cari amici questi sono i rischi che si corrono quando si ha il coraggio di esporsi come pochi. Quindi a te “cadere” dico…cadi pure nel pozzo profondo da dove ti sei arrampicato e restaci per almeno altri due anni…con tanto affetto ovviamente per il tuo piccolo Dio dormiente…che a quanto pare è ancora in sonno rem. : ))

  28. @cadereEccolo qua il solito Fregoli dei poveri, quanto sei patetico, vorrei proprio vederti mentre digiti sulla tastiera le scempiaggini che scrivi.Ragazzi, lasciamo perdere questi provocatori, cioè rispondiamo pure loro, ma tanto quello che scrivono è il migliore commento alla loro miseria interiore. Questa gente si presenta con ciò che scrive: pensieri miserrimi per persone vili quali esse sono…

  29. @Barionu: sai benissimo che la data di Milk Hill non la conosce esattamente nessuno. Il giorno prima non c’erano le condizioni per volare da nessuna parte. Muller, così come altri, hanno gli elementi per risalire alla vera data. Ma, nonostante questo, pure nei maggiori database si alternano giorni diversi, tra il 12 ed il 14 agosto. Ti sei chiesto come mai? @Forgione: Le operazioni necessarie per eseguire quell’intreccio di spighe sono molto semplici. Ti basta guardare alle foto ravvicinate, non c’è nessun mistero.

  30. Ma lo sai benissino che Dodi era li il giorno prima , ha il video di Muller che ci vola sopra.La differenza di date esiste, ma non è cogente , sono i vari studiosi che si sbagliano sulla data, ma il crop , una volta rilevato , non ha subito modifiche.zio ot

  31. @Barionu: ricordi male. Il giorno non era quello, e non era quello neppure il lugo. Per quanto riguarda Milk Hill, nei due giorni precedenti alla scoperta c’era un nuvolone sopra la collina. Anche volandoci sopra, nessuno avrebbe visto niente.Sugli intrecci di East Field: solo con una massiccia dose di fantasia puoi arrivare a pensare che si possa lavorare su quel campo per DIECI GIORNI. Sei completamento fuori di testa. Non hai la più pallida idea di cosa stai dicendo. E’ vero che dalla strada buona parte del campo non è visibile, ma è altrettanto vero cheda Adam’s Grave (o dal parcheggio dei fattoni sopra alla collina), quello che c’è lo vedi.Smettitela di sparare frasi a caso.@Forgione: ancora alle prese con lo studio delle fasi costruttive? O le diamo per acquisite?Batti un colpo se ci sei.

  32. Mo caro SS , invece giorno e luogo sono proprio quelli , il video l’ ho visto almeno un paio di volte con chi l’ ha girato ,il nuvolone fantozziano non c’era.Per il canestro bis il problema non sussiste , anche se spari razzi da segalazione in aria nessuno ci fa caso.i makers hanno lavorato indisturbati.Ti ricordo che siamo ospiti ambedue di Adriano.zio ot

  33. Barionu, continui a sbagliarti. Non solo ne spari di cotte e di crude, ma non ricordi neppure bene quello che CREDI di sapere. A questo proposito ti invito di verificare, vedrai che non mi sbaglio.Per l’agire indisturbati su East Field per 10 giorni successivi, l’unico commento che posso fare è questo: PURA FOLLIA. Non sai di cosa stai parlando. Ritorna alle tue lingue morte, forse lì hai più fortuna.Su Forgione: è vero che siamo ospiti, però vedo che se ne sta disinteressando largamente. Sarà che non si sente in grado di fare alcun commento?Facile parlare di cerchi quando nessuno ti contraddice…

  34. @Bastian SchweinsteigerNon comprendo la tua vena polemica: ci sono cerchi nel grano che chiaramente non sono opera dell’uomo, gli studi di Adriano e di Haselhoff sono molto chiari sul punto. Poi certo, si può dire che sono i circlemakers a farli o i ricci in amore, ma non è così. Ogni cerchio artificiale presenta aberrazioni angolari/geometriche, per quanto minime, invece quelli genuini sono perfetti al millimetro, cosa del tutto impossibile per mano umana.

  35. Perchè vi preoccupate tutti solo di scoprire chi l’ha fatto?Che importanza ha sapere se è opera umana o no?Chiunque possa essere il suo artefice a me interessa più per ciò che è e per il suo messaggio.A me sembra un vaglio…quelli usati un tempo per ripulire il grano…non vi pare?Il vaglio e anche un glifo egizio…ma da quello che vedo in questa immagine…Questo verràa separare la destra dalla sinistra…

  36. Secondo me è importante capirne l’origine, nel senso che una cosa è se il simbolo contenuto è stato creato da un fenomeno che ci parla attraverso simboli, un’altra sarebbe se tali simboli fossero artatamente scelti da circlemakers per scopi differenti da quelli attraverso i quali invece si esprime il Logos attraverso i cerchi stessi.

  37. @ SS , guarda che è dai tempi del forum Natrix che questi dati sono certi , scritti , e verificati , DA ME E DAGLI STUDIOSI CHE ERANO PRESENTI SUL POSTO IN QUEI GIORNI.Su Milk Hill Muller ci volava anche il giorno prima della ” scoperta “, e come data ritengo valida la sua.Per il Canestro bis , attendo il rapporto di Robertol , sono in montagna con conn difficile , questo crop non ho potuto studiarlo . 10 giorni è un ” paradoxa ” per dire che i makers possono lavorare indisturbati,sanno scegliere i luoghi e i tempi.Per il CREDO , se tu che quando scrivi credi di essere la Cappella Sistina. A’VHKOK RAB DEZ UNOIRAB

  38. Barionu continui a sbagliarti, mostruosamente e pesantemente. Il filmato di cui parlavi tu è stato girato in DATA E LUOGO DIVERSI. Sai che fare una verifica delle fonte è facile, e probabilmente ti rendi conto che l’ho già fatta. Quindi smettitela di sparare a caso, sei stato colto in fallo per l’ennesima volta.Quando al fatto che da tempo gli “studiosi” siano d’accordo sulla date e sulla ricostruzione della vicenda, anche qui ricordi male. O meglio: dovresti ricordare che c’era proprio la certezza che nessuno avesse certezze. Se poi viene fuori che qualcuno sapeva del ritrovamento almeno un giorno prima di tutti gli altri, ma non l’ha detto a nessuno…ecco che ne vien fuori un quadro informativo dove nessuno può dirsi estraneo dal brancolare nel buio. SPECIALMENTE TE. Che, visti i tuoi precedenti, penso faresti meglio a non azzardare più argomentazioni su Milk Hill (visto che la buffonata dei 400.000 euro ancora non te la sei risucita a scrollare di dosso)E poi ripeto: se dici che ad East Field si può operare indisturbati per 10 giorni di fila, allora ti conviene prendere il telefono, o mandare una mail a qualcuno: ti garantisco che lo sfondone in questo caso è clamoroso, non hai veramente idea della portata della bomba che hai lanciato. Sempre per quel cerchio, inizia a fare lavorare il cervello, prima di attendere i report degli amici. Basta aprire gli occhi e vedere le immagini ravvicinate, la costruzione in due semplici fasi è lì sotto agli occhi di tutti. O serve uno schemino colorato per capirla?Per Lleyton: Haselhoff ha scritto una marea di “cavolate” (sperando che questo termine possa passare. Quello che avevo in mente è ben più colorito)Ha mescolato vere e proprie leggende, luoghi comuni e dicerie a ricerche pseudoscientifiche, dove le FINTE anomalie la facevano da padroni. La sua poca serietà è venuta allo scoperto dopo le vicende della pubblicazione dell’articolo di Grassi Cocheo e Russo. Barare con i dati, nascondere i set di campioni, per poi cercare di uscirne fuori come un agioletto dicendo “oops, mi sono confuso”, non gli fa fare di certo una bella figura.Quanto a Forgione, mi piacerebbe sapere qual’è il suo contributo al tema. Se perdersi in disquisizioni sui simboli associati ai cerchi è “fare ricerca”, allora veramente chiunque può farlo (senza per altro aggiungere proprio niente all’origine dei crop circles, nè al loro vero scopo e significato)Il suo merito semmai è quello di riuscire a *vendere* su questi temi, senza riuscire a dire niente di concreto.Per l’argomento “geometria perfetta”, noto con rammarico che questa leggenda continua a sopravvivere.Prendi un qualsiasi cerchi (QUALSIASI, proprio tutti) e mostrami dove sarebbe la precisione MILLIMETRICA. Anche le opere più famose ed osannate hanno tanti di quegli errori che non si contanto.Smettetela di ripetere quello che ALTRI vi vogliono fare credere: fare un controllo, una verifica, è facile ed immediato. Iniziate a guardare quello che avete sotto gli occhi, invece che dare credito a venditori di DVD e di riviste sensazionalistiche.(Te Braiou invece fai un po’ quello che vuoi. Tanto ormai sei senza speranza)

  39. Guarda che la verifica ti conviene farla te , ( e veramente questa volta ) perchè stai parlando di una cosa di cui io so da molti anni ( del video ) e tu l’ hai saputa da me, se poi ti affidi all’ archive di http://www.metoffice.gov.uk/ sappiati che è molto impreciso.Fatto sta che il 10 era sole pieno e l’ 11 solo un temporale pomeridiano , senza residui … per questo Muller ci ha volato comodamente sopra … e il frattaglia non c’ era.Ritengo Muller attendibile al 100 %.i 300.000 sono sempre lì, caro amico , tu che credi a qualsiasi cosa venga da Fonti Ufficiali , cominciando da maria sempre vergine , devi rassegnarti al fatto , che quando ti si dimostra che le tue tesi sono sbagliate non puoi dare sempre in escandescenze come una collegiale.zio ot

  40. Quindi è così che cerchi di salvare la faccia davanti a questo piccolo pubblico? Mentendo spudoratamente, ben sapendo che io so che tu menti? Ah, basta saperlo.Per ribadire: Muller nel video che TU citavi volava in un altro posto, il 10 di agosto. Tu ricordavi male data e luogo, ed hai cacciato la bomba.Questa è la realtà di questa sceneggiata che hai messo su. Sei talmente facile da sgamare che mi sembra quasi di rubare la caramelle ad un bambino…Per quanto riguarda i 400K (bada bene: QUATTRO-CENTO, non trecento, ok?), hai proprio ragione: sono sempre lì. Cioè nella tua fantasia, nel tuo giochino che è stato divertente solo per la prima mezz’ora, ma che per non doverti rimangiare tutto ha continuato a tirare avanti per anni. Anche qui ti chiedo: davvero credi che abbia qualche senso continuare a fare finta di sostenere quel bluff? Davvero sei così incapace di dire “ok ho scherzato”, solo perchè la vedresti come una sconfitta?Mamma mia, ma cresci!

  41. Milk Hill , 10 agosto nel video che noi sappiamo , Muller , dall’ alto passa sopra ANCHE a Milk hill .Non ci sono nuvole , è una giornata di sole pieno.Milk Hill , 11 agosto , verso il tardo pomeriggio Muller vola sopra la stessa zona , e il crop non c’ è.Tant’ è che è il primo a entrare dentro la formazione la mattina del 12 , e l’unico a prendere misure precise di uno dei bracci .Nel report su ufoforum ci sono i dettagli.mi cito ” Ma lo sai benissino che Dodi era li il giorno prima , ha il video di Muller che ci vola sopra. “forse ti sfugge che anche muller ha girato un video il pomeriggio del 11ed a quello che mi riferisco .Guarda che sono 300 non 400 , il tuo bonus fu eleminato poco dopo , tanto che si pensava di fare una questua per rianimarti.zio ot

  42. Barionu barionetta, sei duro di comprendonio eh?Tu hai fatto riferimento ad un filmato, che però è stato girato il 10, e non a Milk Hill.E’ grazie a quel filmato che tu ti sei messo in testa che Muller volasse sopra Milk Hill l’11, ma ricordavi male e ti ci sei spaccato il muso anche questa volta.Cito: ” Ma lo sai benissino che Dodi era li il giorno prima , ha il video di Muller che ci vola sopra. “Il che è FALSO.Ora, se hai un video di Muller che vola sopra Milk Hill il giorno 11, non hai che da mostrarlo, o postare i riferimenti per rintracciarlo.Certo è che se tu fossi in grado di ricordare quello che hai letto ( forse hai postato tu stesso), allora terresti a mente che Sturart Dike parlava di condizioni metereologiche impossibili quel giorno. Quindi: auguri nella ricerca (o meglio: vediamo quanto riesci a tirare la corda prima di fuggire anche questa volta, o di ammettere -anteprima storica!- di esserti sbagliato)Per il QUATTROCENTO mila, vieni pura avanti quando vuoi. Te lo dico da anni, ma tu sei ancora lì che giochi a nascondino. Allora, quand’è che sganci la grana?Io ci sono. Sempre.

  43. @Bastian SchweinsteigerNel libro di Adriano ci sono tante immagini di cerchi fasulli in cui, sopra la figura geometrica del cerchio, che è imperfetta, c’è ricalcata la stessa figura geometricamente esatta, in ciò mostrando come alcuni cerchi non siano precisi ma presentino errori negli angoli, per quanto minimi.Tali errori non sono presenti a Milk Hill e in altri celebri cerchi, questo io lo trovo indice di genuinità.

  44. @ SS Suocera Sith citPer quanto riguarda Milk Hill, nei due giorni precedenti alla scoperta c’era un nuvolone sopra la collina. Anche volandoci sopra, nessuno avrebbe visto niente.ancora SS La Befana SithQuindi è così che cerchi di salvare la faccia davanti a questo piccolo pubblico? Mentendo spudoratamente, ben sapendo che io so che tu menti? Ah, basta saperlo.zio otNuvolone fantozziano per 2 giorni ?????Vedi che sei tu che non sa quello che dice ? e per di più non sapevi del video , fino a quando non te ne ho parlato ?I nostri amici erano a un tiro di schioppo da milk hill , e Muller , volando in zona , ci passava tranquillamente sopra , nel video in questione la data era il 10, ma muller , il giorno dopo , dopo il temporale tra le 15 e le 18 , finito il ” tempo impossibile ” ci ha volato sopra di nuovo , la cosa è saltata fuori quando lo feci contattare e lui confermò di avere un video anche dell’ 11,nel suo sito la data è il 12 .a mio avviso ha ragione lui.per i famosi 300000 , alcuni croppies sanno persino i dettagli , la storia è sempre attiva , vedi ,…. non è niente di complicato , si tratta di un soggetto che conosco , con ampie possibilità , che in englandè abituato a scommettere su tutto, l’ ho sentito anche 2 giorni fa, se abbiamo voglia, la cosa parte.Quindi piantala di rompere o ti tengo fuori dal concorso.Piccolo pubblico ?

  45. Barionu, cosa c’è che non capisci quando ti dico che IO CI SONO?Sono anni che te lo ripeto, ma tu fuggi. Le tue fantasie hanno stancato, i tuoi bluff sono sempre uguali a se stessi, così come i tuoi messaggi, che tra svarioni e tantivi di risalite di china, rimescolano sempre nel calderone della tua confusione mentale.Niente di nuovo sotto al sole: ripeto quanto già ripetuto in tutti i messaggi precedenti.Per Lleyton: Milk Hill perfetto? Si, nel mondo dei sogni.Senza stare a tirare fuori differenze angolari tra i 6 bracci della “Galassia”, una cosa che CHIUNQUE può notare, in pochi secondi, è il diametro del tredicesimo cerchio di ogni braccio (quello più piccolo, più all’esterno, di raccordo con il braccio successivo). Non ce n’è uno uguale all’altro. Perchè?Semplice: perchè i piccoli errori di misura si sono sommati, e pur se compensati dalle grandi distanze, hanno prodotto dei cerchi di “chiusura” tutti diversi uno dall’altro.Se prendi un braccio, lo tagli e ccopincolli sugli altri (con programma adeguato, magari prima passando per raddrizzamento prospettico), potrai vedere che non c’è un “satellite” che si sovrapponga all’altro.Anche questo lo si può vedere ad occhio, notando le distanze reciproche tra satelliti e cerchi “madre” (quelli che appartengono alla sequneza principale di 13 circonferenze)PEr verificare questo basta pochissimo.Se Forgione (o quelli come lui) sono incapaci di questo tipo di analisi, o ancora peggio se sono capaci di queste analisi solo sui cerchi che gli FANNO COMODO, il problema è facilmente superabile: basta tagliare la testa a questi pseudo-divulgatori, ed inziare a ragionare con la propria testa.Lleyton, ti invito inoltre a guardare, anche nelle foto dall’alto, le 6 vistosissime linee di costruzione presenti in Milk Hill. Anche nelle foto meno definite si vedono benissimo. Mai notate? Inizia adesso.Anche nei report del 2001 erano state segnalate dei visitatori sul campo, con tanto di indicazione sul senso orario di queste linee. In un video si vede poi che sono state fatte PRIMA dello schiacciamento delle aree dei cerchi, e lo si vede chiaramente dalla sovrapposizione di strati (Grassi nel suo Blog aveva pubblicato un filmato dove si notava chiaramente).Quindi: non ci vuole poi molto ad uscire dalla logica della LEGGENDA che i divulgatori di false notizie vi inculcano. Basta anche solo prendere una foto e guardarla. Ma guardarla con gli occhi aperti, non con gli occhi di chi vuole vendervi misteri che non esistono.P.S: Barionu: se continui con la storia dei 400K, prima o poi vengo e me li prendo sul serio. Stai in occhio che la botta l’hai già fatta almento 3-4 volte. Sei in grado di sostenerla un’altra volta?

  46. Guarda che sono 300 , non 400.E lo so bene che ci sei , ma purtroppo , con il fatto che tu non riesci a sostenere un dialogo , e deragli pietosamente in attacchi personali quando ti si dimostra che sei nel torto , con il conseguente ban , che ti porta ora a sembrare la decapitata di Locarno , ….. non è poi facile definire un canovaccio di regolamento per la prova . i tuoi 100000 che sono sfumati , sono dovuti al fatto che il finanziotore , che ti aveva in simpatia iniziale ,ha cominciato a darti del paperoga con l’ assurda pretesa di vederti fare un crop in tutù da ballerina,al che io ho proposto una pausa.Ma se ti senti così coraggioso … vedi di non farti bannare per la settantesima volta, intanto , e ringraziaquel Lord di Adriano che ci ospita .zio ot

  47. Barionu, io il tutù rosa me lo sarei messo eccome. Se te la sei data a gambe per giorni, poi per mesi ed infine per anni… sai benissimo che la colpa non è mia. Ma del tuo bluff inspido, che ancora tenti di mantenere a galla. I termini iniziali della sfida te li ho enunciati fin da subito: stabilire i criteri di “precisione” di Milk Hill. Tu in questa apparentemente facile operazione ti sei arenato subito. Prima domanda, ecco subito che Barionu è uscito fuori di testa. La verità è che se anche tu fossi in grado di trovare quei soldi, saresti talmente maldestro che li perderesti senza sapere neppure perchè.Sei consapevole che la volontà da parte mia c’è e c’è sempre stata. Sai che ti ho incitato centinaia di volte a concludere l’accordo, a stabilire delle regole, ma tu sei SEMPRE (e ripeto SEMPRE) fuggito.Dei tuoi amici immaginari, a questo punto, che me ne faccio?Ti ricordo che il preventivo per il Q7 è sempre valido (ma nel frattempo ho aggiunto qualche optional)Quando avrai voglia di smettere di fare il ragazzino, fatti sentire. Altrimenti le tue buffonate continueranno a perseguitarti in eterno (e sai che non scherzo)Forgione: anche con calma, quando vuoi…mi dovresti spiegare che cosa c’è di così straordinario in quegli intrecci, tanto da non riuscire a capirlo.

  48. Ma caro SS Nureyev ,le cose non stanno affatto come le descrivi , perchè i dati tecnici li ho messi nel report su Milk Hill( che ora devo recuperare ) , la questione è che io ritengo la prova per la replica, da farsi in 4 campi specifici, ( 4 team ipotizzati )già pronti dalla parti di Reggio Emilia , e il tempo di realizzazione , non più di 7 ore , da farsi in sede notturna.Nei vari sondaggi che abbiamo fatto , nessuno ha accettato questi termini.La cosa positiva , intanto , se non sparisci causa ban , è che possiamo parlarne,quindi ti invito alla calma e a un confronto costruttivo,sui tempi di realizzazione intervengono poi molti fattori.Sono 300.zio ot

  49. @Bastian e Barionu:Quando ci saranno queste prove di creazione di crop? mi spiegate per favore la storia dei 300-400? mi pare vi conosciate anche al di fuori del blog e facciate riferimento a cose che dalla lettura dei semplici post non traspaiono. O forse sono io che capisco niente.

  50. Barionetta, i dati tecnici tu li hai messi dopo almeno UN ANNO dal proclama della tua sfida.Dopo essertene fuggito, dopo che mezzo forum aveva discusso e ridiscusso sull’ovvio e sul meno ovvio, dopo che hai preannunciato decine di mega-post mai usciti (o usciti con un contenuto pari allo zero assoluto) tu te ne sei venuto fuori con repost di foto e dati che erano già stati mostrati e/o citati. Da chi? Proprio da chi all’inizio ti faceva notare che le TUE premesse erano errate: cioè precisione geometrica e tempi di realizzazione.Inoltre se ci metti su solo 300K allora la prova te la fai con gente tua. Cioè con nessuno.Se invece vuoi anche me (con o senza tutù) ci devi mettere sopra altri 100mila. Intesi?Dei ban non mi interessa molto, sai benissimo che non me ne sono mai fatto un problema.Ma per tagliare la testa al toro, tra 7-8 giorni da adesso ti aspetto qui: http://misteriparanormale.forumfree.net/?f=6910358E‘ un Forum moribondo dove potremo discutere senza nessun problema.La mia spada emana luce rossa. La tua?

  51. Lleyton, la questione dei 400 mila euro riguarda una sfida che Barionu lanciò qualche anno fa.Lui sosteneva di potere sfidare chiunque a riprodurre i cerchi di Milk Hill, mettendo in palio una cifra spropositata. Io mi sono offerto di organizzargli la cosa, ma lui si è subito ritirato, prima accampando scuse, poi dandosela a gambe, ed infine dicendo che la sfida sarebbe sfumata per via del mio carattere (LOL!)Putroppo quell’aborto di Forum dove tutto questo è nato e si è evoluto, è passato ad una seconda vita (inglobato da altro dominio) e buona parte di quelle centinaia di messaggi sono andate perse per sempre. Qualche cosa esiste nella cache di Google, mentre altro è stato salvato nei nostri HD.Invito anche te a seguire la discussione altrove, qui il mezzo è troppo limitato.Appuntamento per tutti (Forgione incluso) alla settimana prossima.

  52. Come sempre, la Suocera Sith , racconta le cose a modo suo , qui potete vedere una tracciahttp://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=138il collegamento con il 3d originale ora non è attivo , ma non vi preoccupateTUTTO IL REPORT ORIGINALE SU MILK HIIL E’ STATO SALVATO.lo vedi , befana bavarese , che quando comincio a porre la questione su termini tecnici , ovvero il Milk Hill, di notte , in 6/7 ore sei tu che de la dai a gambe levate ,( come del resto tutti i team di makers più famosi ), accampando le scuse più comiche e improbabili ?Ti ho già detto che il finanziatore della cosa propose un premio di 300 , cui si aggiusero 100 extraproprio in ragione dell’ impegno che mostravi nel discutere la cosa,ma in seguito la dimostrazione pratica derl tuo caratteraccio ti ha fatto cadere questa simpatia iniziale ,per cui la cosa non si è più discussa .Ora , in attesa che trovi il tempo per ripostare tutto il report , questa discussione ha portato una piccola focalizzazione in più.L’ evidenza di una testimonianza sicura per il giono 10 , e la necessità di approfondire le testimonianze per il giorno 11 , cosa che probabilmente farà lo stesso Muller , visto che pensiamo a lui come uno degli arbitri per la prova.Intanto , alla data di oggi , nessun Team di makers , di quelli contattati , ritiene minimamente possibile realizzare Milk Hill in una notte, zio ot

  53. Come sempre, la Suocera Sith , racconta le cose a modo suo , qui potete vedere una tracciahttp://www.ufoforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=138il collegamento con il 3d originale ora non è attivo , ma non vi preoccupateTUTTO IL REPORT ORIGINALE SU MILK HIIL E’ STATO SALVATO.lo vedi , befana bavarese , che quando comincio a porre la questione su termini tecnici , ovvero il Milk Hill, di notte , in 6/7 ore sei tu che de la dai a gambe levate ,( come del resto tutti i team di makers più famosi ), accampando le scuse più comiche e improbabili ?Ti ho già detto che il finanziatore della cosa propose un premio di 300 , cui si aggiusero 100 extraproprio in ragione dell’ impegno che mostravi nel discutere la cosa,ma in seguito la dimostrazione pratica derl tuo caratteraccio ti ha fatto cadere questa simpatia iniziale ,per cui la cosa non si è più discussa .Ora , in attesa che trovi il tempo per ripostare tutto il report , questa discussione ha portato una piccola focalizzazione in più.L’ evidenza di una testimonianza sicura per il giono 10 , e la necessità di approfondire le testimonianze per il giorno 11 , cosa che probabilmente farà lo stesso Muller , visto che pensiamo a lui come uno degli arbitri per la prova.Intanto , alla data di oggi , nessun Team di makers , di quelli contattati , ritiene minimamente possibile realizzare Milk Hill in una notte, zio ot

  54. @BastianGrazie per i chiarimenti, vista da fuori la vicenda non risultava chiara.Riguardo a Crabwood Hill (il crop con il volto di un Grigio e il disco Ascii col messaggio “beware of…”), che ne pensi? il volto alieno è realizzato creando un effetto cromatico in scala di grigi, è possibile che mano umana lo realizzi? sinceramente penso di no, ma volevo sentire il tuo parere.

  55. Come realizzazione è impeccabile , E’ il messaggio ad essere Umano , troppo umano .Anche Arecibo Ciboltown è un fake.mentre ritengo originale Ciboltown 1999.la prox settimana rientro dalle ferie e riposto il report di Milk Hill con molti dati tecnici,E’ chiaro che, non avendo tutte le misure , la modalità della prova proposta,è quella dell ‘ incidente probatorio , ovvero l a ” compatibilità ” del tentativo di replica con l’ originale.zio ot

  56. avete mai giocato da bambini con le formiche, consapevoli di sentirvi superiori e + forti? noi nn siamo la specie “migliore” su questo pianeta, ma probabilmente siamo la + divertente con cui giocare allo stesso gioco sadico fatto con le formiche… ma vorrei porre una domanda a coloro che nn credono ai cerchi, nn credono all’esistenza degli alieni etc etc. ma che ci venite a fare in questo blog? chi ci crede nn fa proselitismo tra chi nn ci crede e sarebbe cosa gradita da parte vostra comportarvi alla stessa maniera..senza disturbare persone che desiderano solo confrontarsi con chi ha idee affini..

  57. A me questi cerchi fatti con grano intrecciato tipo vimini mi fa propendere per la mano umana. Da quanto ne sò io i crop circles venivano fatti mediante l’uso di microonde da misteriose sferette luminose.Ora le sferette come avrebbero fatto ad intrecciare le spighe? Che hanno le mani? boh?

  58. Barionu: sei convocato in altro luogo (sai quale), con limone in bocca e rosamrino i mano.Per Lee: hai perfettamente ragione. Non si dovrebbe mai cercare di dialogare con i believers, specialmente quando si trovano nel loro habitat naturale. Ma se tu vedessi lo squallore del panorama della disinformazione per quello che è (da fuori), allora probabilmente anche a te verrebbe spontaneo cercare di spiegare quanto siano banali le spiegazioni alle masturbazioni mentali che tante persone si fanno.Che poi ci sia chi preferisco nutririsi di fuffa, e si inalberi con chi porta un po’ di REALE informazione, questo non me lo insegni tu, ma lo so dal primo momento in cui ho cercato di confrontarmi con questo mondo di pazzi scatenati.Ma ti ringrazio comunque per avere dato una ennesima conferma della vostra scelta cosciente: quella di persistere nella manzogna, purchè vi venga raccontata in una maniera che aggradi la vostra incapacità di comprendere le vere possibilità artistiche dell’uomo.

  59. @ matrixrevolution: ognuno crede alle menzogne che vuole mio caro…chi ama il reale, la verità e la ricerca di quest’ultima deve altresì fornire un’alternativa valida alla menzogna stessa, e nn fare proseliti…il confronto educato, pacato e costruttivo è l’unica cosa che dovrebbe accomunare chi “crede” e chi non…x far si che questo rispettabile blog non diventi un posto come 1 altro dove cercare lo scontro e darsi addosso.

  60. Salute all’oste e a tutti i commensali.Premetto che quest’anno sono stato in UK quasi esclusivamente per capire quel cerchio al di là delle congetture che si possono fare guardando fotografie. Mi sono èperso il basket del ’99 e quale piùghiotta occasione per capirlo (anche dalle foto) attraverso una sana passeggiata fra le spighe stese dell’East Field?Mi dicano chi l’ha fatto!!A che servirebbe? Alla prossima realizzazione particolare tutto tornerà come prima … perso nella memoria?Sono trent’anni che funziona così, no?”Chi sostiene l’ipotesi “falsi” mi deve dire CHI ha potuto realizzare una cosa del genere.”Sbagliato! Che c’azzecca “chi”?Semmai COME si è potuta realizzare una cosa del genere.Ero in attesa che lo facesse SS ma … tergiversa. Dunque:”E’ tutta una roba molto semplice!!” (cit. Haselhoff)- Un anello di un metro circa che segue la circonferenza in senso antiorario.- Una ventina di linee rette spesse un metro circa che attraversano il cerchio da parte a parte bustrofedicamente lasciando in piedi altrettante fasce di spighe larghe circa un paio di metri (le fasce, non le spighe).- Altrettanti anelli di circa un metro di spessore alternati in senso orario e antiorario procedendo dal limite esterno verso il centro e il gioco è fatto.”tutte perfettamente allineate”Sbagliato!Un errore evidente si è rilevato nel percorso degli anelli più interni dovuto certamente al fatto di non essersi affidati a linee di costruzione ma avendo eseguito gli anelli semplicemente accostando l’asse all’anello precedente e di 20 cm in venti cm … l’errore al centro è grosso come una casa.Errore che tuttavia fornisce all’immagine quel tanto di irregolarità che crea un impatto visivo finanche superiore a quello che si sarebbe creato con una figura “perfettamente eseguita” … un po’ come il lMilk Hill 2001.Un paio d’ore, forse tre. Non più di tre persone.Niente intrecci impossibili, niente perfezione nella costruzione.Questo camminandoci dentro, seguendo le linee tracciate al suolo e non vaghi pensieri.Forse la faccenda perde un po’ di poesia o forse è per alcuni meno allettante ma … è così.Se servono dei disegnini per meglio comprendere quanto scritto … basta bussare.Ma prima invito tutti a seguire le indicazioni nel tentativo di ricostruire il percorsoautonomamente … c’è più gusto ;-)Per Barionu:”No money? No party!!”rob

  61. Rob, io l’esca l’avevo lanciata. Avevo già detto a Forgione che sarebbe bastata una sua richiesta, e la spiegazione completa di East Filed sarebbe stata illustrata.Ma qui probabilmente fa più gioco porre domande assurde e fare proclami senszionalistici, piuttosto che cercare le risposte e svelare i (falsi) misteri che stanno sotto a questo fenomeno.I lettori vogliono sognare, vogliono continuamente farsi domande e sperare di trovare qualche cosa che li faccia ragionare a vuoto, senza mai giungere ad una soluzione. Svelare il mistero è contrario a questa logica e proprio per questo non interessa quasi a nessuno (nonostante i proclami ed i “mi si dica chi…”)Com’è che diceva Luttazzi? “Disgustorama”?

  62. In attesa di una risposta un altra domanda: secondo il CICAP ed i suoi seguaci le figure sarebbero state eseguite tramite lo schiacciamento degli steli con una tavola. Mi saprebbero spiegare come può uno stelo schiacciato da una tavola allungarsi lungo un nodo? E non venissero a chiamare in causa il fototropismo, per il quale lo stelo dovrebbe riallungarsi naturalmente verso la luce solare (ovvero verso l’alto), perchè dovrebbe anche spiegare come mai sono invece allungati verso il terreno.

  63. P.S.: avevo fatto le stesse domande sul sito del CICAP dedicato ai cerchi nel grano:http://www.massimopolidoro.com/blog/la-medusa-nel-campo-ancora-sui-cerchi-nel-grano.html#more-1698ma, dopo la valutazione del “master”, non sono state pubblicate. Ciò mi fa pensare ad una malafede del CICAP riguardo alla questione.La medesima cosa ho fatto su: http://francescograssi.blogspot.com/2008/06/cerchi-nel-grano-top-secret-rete-4.html … attendo.

  64. Alessandro, mi mosteresti almeno UNA foto di pianta ancora radicata al terreno, in cui il nodo si piega verso il basso? [*]La verità è che tu ti basi du informazioni fornite dai soliti divulgatori interessati solo al denaro, che fanno di tutto per mistificare e per cercare di creari misteri da sfruttare economicamente.I misteri relativi agli allungamenti nodali sono i più studiati e sbugiardati, ho fatto decine di rilievi ed ho centiaia di foto che documentano l’assoluta “normalità” di piegamenti/allungamenti i alcuni dei cerchi più notavoli e famosi degli ultimi anni.Quello che riferisci tu è solo frutto di disinformazione. Rivedi le tue fonti.[*] In realtà può succedere in qualche caso che la pianta “ginocchi”, per poi ricadere al terreno. In questi casi il nodo è piegato su un piano orizzontale. Ma questo avviene più frequentemente negli allettamenti naturali, nei crop circles veri e propri è molto raro. Ed è comunque un fenomeno noto e spiegabile in termini naturali.

  65. E’ necessaria la foto specifica del nodo? Mi sembra che sia già evidente dal fatto che le spighe sono tutte piegate verso il basso, mostrami tu una foto di un cerchio che abbia le spighe rivolte verso l’alto. Forse che tutte le piante “ginocchiano” seguendo schemi geometrici? Piuttosto non hai risposto alla prima parte della domanda: “Mi saprebbero spiegare come può uno stelo schiacciato da una tavola allungarsi lungo un nodo?” e come avviene l’allungamento dei nodi (in modo naturale) all’interno dei crops?Buon ferragosto (mi assenterò una decina di giorni, riprenderò la discussione al mio ritorno).

  66. Si, è necessaria la foto specifica di un nodo, perchè stai riportando notizie di cui non hai MAI avuto conferma.La dimostrazione (anche per te) sarebbe semplice da ottenere: cercare tra le tue fonti una sola prova di quello che ti hanno inculcato. Ma fare questo è impossibile, visto che nei cerchi quello che tu pensi ci sia, di fatto non esiste.Quello che esiste è una piegatura alla base, piegatura che spesso (ma non sempre) porta a rottura della pianta. Le piante non si piegano affatto sui nodi, per lo meno non in verso concorde al senso di schiacciamento. Le piegature dei nodi avvengono sempre in verso opposto, ovvero verso l’alto, verso la luce e verso la posizione eretta.Questa è un’immagine del tipico aspetto delle piante al livello del terreno (ovvero quello di cui tutti parlano, ma nessuno ti fa mai vedere): http://img88.imageshack.us/i/dsc00122j.jpg/Eccone qui un’altra: http://img199.imageshack.us/i/dsc00447nnq.jpg/Ma te ne potrei fornire decine e decine dello stesso tipo, tutte uguali.Invece non esiste una sola foto che mostri piagature al livello del nodo in verso concorde a quello dello schiacciamento del grano, in nessuno cerchio che si conosca.Anche se a dire il vero questo sarebbe un caso (raro, molto raro) che può accadere, in circostanze particolari (layer sovrappoti, pianta impossibilitata a ritrovare posizione di ricovero, intattezza dello stelo, ecc.ecc.)Queste condizioni, però, le ho viste solo una volta…ma in un campo abbattuto da una tempesta. Cioè in un normale allettamento. E come ho detto, era un evento del tutto eccezionale, presente in una sola pianta su migliaia e migliai di altre piante. Nelle totalità dei crop circle DOCUMENTANTATI (cioè di quelli in cui esistano foto ravvicinate al suolo) il tipo di piegatura è invece quello che hai visto nelle immagini precedenti.Per quanto riguarda la piegatura dei nodi, ecco in che verso si manifesta: http://img20.imageshack.us/i/dsc00314b.jpg/In questa immagine è evidente come il cerchio fosse “vecchio”, infatti il grano aveva fatto in tempo a ginocchiare in maniera evidente. Altre volte la piegatura al nodo è meno accentuata (se il cerchio è più giovane, o se è stato creato in stagione avanzata), mentre altre volte ancora più svilupparsi in maniera sub-orizzontale, per ricaduta delle pianta dovuta al peso (ed eventualmente ad intemperie intercorse nel frattempo)A volte il nodo neppure si piega, ma si allunga semplicemente. Questo avviene quando è schiacciato da altro grano, e la pianta non può emergere dagli strati per ritrovare la posizione eretta. In questo caso l’azione foto/gravitropica si sviluppa in maniera da vanficare l’ingrossamento dei nodi, che non possono piegarsi a dovere. Sempre in questi casi, può succedere che i nodi “esplodano”, fenomeno che ha dato orgine alla famosa leggenda delle expulsion cavities.Inssomma, la materia è vasta ed articolata, ma esiste tutto il materiale e la documentazione per farsi un’opionione informata sui fatti REALI che gravitano attorno ai crop circles.Il modo più sbagliato per affrontare questi temi è quello di mettersi in mano a prestigiatori dell’informazione, che cercano di alimentare misteri solo per vendere riviste e DVD.Diffidate dai ciarlatani!E non prendete per oro colato le falsità che cercano di diffondere da decenni. Specialemente quando sono così facili da sbugiardare (basta veramente poco fare delle verifiche, e chiunque può farle)

  67. Se per “mi dicano chi l’ha fatto” il signor Forgione intende nomi e cognomi dei realizzatori, la risposta non ci sarà mai. Ma se intende “come l’hanno fatto”, allora è un altro paio di maniche. I presunti mirabolanti intrecci sovrannaturali del crop circle di inizio articolo, sono infatti tali solo quando il cerchio si osserva dall’alto, ma le foto ravvicinate mostrano tutt’altro…http://francescograssi.blogspot.com/2009/08/cerchi-nel-grano-strati-e-intrecci.html

  68. Alessandro, è già la 4a volta che provo a risponderti, ma i messaggi non copaiono.Riprovo:————-La formazione che hai linkato, non so se ne sei al corrente, è stata realizzata in 3 giorni.http://www.cropcircleconnector.com/2009/milkhill3/milkhill2009c.htmlQuindi si, è ben possibile realizzare formazioni di grandi dimensioni, in tanto tempo.(Anche perchè dentro c’erano i segni di costruzione e di schiacciamento meccanico tipici della costruzione con assi…).

  69. Per quanto riguarda le “cavità da espulsione”: sotto questo nome i ricercatori hanno inserito vari tipi di fratture ai nodi.Nonostrante ne facciano vedere solo di alcuni tipi (nelle foto più famose), in realtà nel “computo” totale (ad uso dei Lab Report) includono un po’ di tutto.In sintesi tutto però si riduce ad uno stress meccanico, che avviene esclusivamente o in partecipazione ai fenomeni di tropismo (elio/gravitropismo)In un esperimento del 2003 Andreas Muller ed i suoi soci avevano rilevato la presenza di cavità da espulsione in una formazione interamente realizzata da loro.E ne avevano dato una spiegazione ben illustrata, che rimane persa nel vecchio sito Invisibile Circle (che ora non sembra più essere raggiungibile)Ti mostro qualche immagine salvata da quel sitoProgetto della formazione: http://img254.imageshack.us/i/fig02.gif/Risultato: http://img248.imageshack.us/i/fig13.jpg/Spiegazione della meccanica di frattura dei nodi: http://img196.imageshack.us/i/fig18.gif/http://img139.imageshack.us/i/fig19.gif/Ma le stesse cavità sono state trovate anche in altri cerchi fatti dall’uomo.Come nel caso dei “cerchi olimpici”, fatti realizzare per prmuovere la canditatura di Londra alle olimpiadi 2012.In questa pagina (scorri a metà) si vedono le immagini di quei nodi, identici a quelli ritenuti “anomali” dai ricercatori incompetenti: http://francescograssi.blogspot.com/2009/07/cerchi-nel-grano-ruggeri-e-i-crop.htmlMa ti dirò di più: persino il BLT (quei ricercatori incompetenti di cui sopra) aveva trovato cavità da espulsione in un cerchio fatto dall’uomo. Infatti era un loro esperimento, una realizzazione di controllo.Ne trovarono in ragione del 6% sul totale di campioni analizzati.Solo che dissero (senza spiegare perchè e senza specificare meglio) che quelle erano “altre cose”, che con quelle genuine non c’entravano. (Ovviamente per loro DOVEVANO essere altre cose, perchè trovate in un cerchio fatto dall’uomo…)——————————Spero che stavolta il messaggio riesca a comparire

  70. Sì ero al corrente che la formazione è stata realizzata in tre fasi, l’ho riportata solo come esempio di una sempre maggiore complessità che si ritrova negli agrofili più recenti. Comunque mi sembra starno che gli ignoti artefici abbiano potuto recarsi sul posto per tre notti consecutive senza che nessuno li notasse, data l’attenzione con cui vengono seguiti gli agrofili sia dai circlemakers che da quelli “non convenzionali”. D’altronde ve ne sono molti, altrettanto complessi, che sono stati eseguiti anche in una sola notte se non poche ore. Vista la complessità di progetto e di esecuzione mi chiedo: ma quanti sono i circlemakers? Dovrebbero avere un team composto da esperti di simbolismo e progettisti che occupano in questo la maggior parte del loro tempo. Le cavità di espulsione devono essere comunque dovute ad un aumento termico della parte coinvolta che porta la linfa a bollire fino ad esplodere dal contenitore (il nodo) proprio come avverrebbe per un contenitore ermeticamente chiuso contenente un liquido portato ad evaporazione.Comunque sembra non si sia giunti ad una soddisfacente spiegazione scientifica al riguardo. Se il campo viene sottoposto ad irradiazione da calore, perchè questo si manifesta solo nel nodo?

  71. C’è chi afferma che i gruppi residenti in quella zona dell’Inghilterra siano almeno una decina.E che ci sia un certo giro di gruppi che provengono anche da fuori (altre regioni del Regno Unito, oppure dall’estero)Per molti non è più un mistero che molti dei ricercatori o ex-ricercatori siano implicati nella costruzione dei crop circles.Quindi il numero di “braccia lavoranti” ammonta a diverse decine di persone. Forse possiamo anche avvicinarci, nel complesso, ad un numero a 3 cifre (e parlo solo di persone attive in quella zona)I simboli non sono un grandissimo problema. Come vedi c’è gente che vende libri sui simboli, pur dimostrando un livello culturale da terza media…Provocatoriamente potrei dirti che alcune delle formazioni che molti hanno ammirato in questi anni sono state progettate da tossici o da ragazzini di 14 anni… (Che poi in un certo senso la cosa non è lontana dal vero)Per quanto riguarda le cavità da espulsione, probabilmente non hai ben compreso che queste si trovano anche in cerchi fatti CERTAMENTE dall’uomo, dove non avviene nessunissimo riscaldamento dell’acqua intracellulare.Questo di fatto esclude l’unica spiegazione invocata dai ricercatori.La quale si escluderebbe comunque da se, se si ragionasse su quello che implica.Infatti se l’acqua arrivasse a bollire, allora supererebbe abbondantemente la soglia dei 60-70°C, oltre la quale i tessuti cellulari si degradano irrimediabilmente, e la pianta muore.Mentre le piante con nodi piegati ed esplosi sono tutt’altro che morte!Sono vive e vegete, e continuano il loro processo di risollevamento fino alla mietitura.Quindi, come vedi, di “non spiegato scientificamente” c’è solo la teoria del riscaldamento.Questa non ha senso, visto quello che si rileva effettivamente nei campi.Mentre ha senso (ed è documentato) il fatto che le piante schiacciate meccanicamente possano sviluppare queste fratture, in alcune determinate condizioni.

  72. Ho letto quei due blog, ma non sono convinto di alcunchè. Ciò che si legge, è che quel tipo di piegatura intrecciata può essere realizzata in un certo modo. Viene, di conseguenza, mostrata una teknè, ossia una tecnica per realizzare un intreccio “a cesto di vimini”. Ok, ma questo non mi dimostra chi l’abbia realizzato, mi dimostra solo che quello è un possibile modo di ottenimento di quella figura. Qualsiasi cosa, tuttavia, è geometricamente scomponibile, nel senso che da un risultato si può giungere, a ritroso, a scomporre le modalità cui si è arrivati. Geometricamente parlando, infatti, molto probabilmente possono esistere ulteriori modi per ottenere l’intreccio, ma non è questo il punto.Ciò che voglio dire, è che ciò non prova nulla sugli artefici presunti del cerchio, prova solo che uno dei modi per giungere a quel risultato è seguire le indicazioni contenute nel sito.Non è mia intenzione insultare nessuno nè far pensare di voler essere un San Tommaso al contrario, ma a mio modesto giudizio, leggendo in buona fede i blog indicati, sono giunto a questa opinione. Come ogni opinione sarà anche discutibile, voglio solo specificare che non sto insultando nessuno, men che meno coloro che l’hanno avanzaata.

  73. lleyton sono d’accordo con te. il link di ss non dimostrano nulla. questi come quelli di altri post, come quelli di teodoro di stasi. non riesco a capire come possano proporre link del genere e pensare che dimostrino qualcosa.forse siamo noi believers che siamo tonti, che vuoi che te dica?ma adesso loro interverranno dicendo che invece dimostrano tutto…alla fine la discussione si riduce tutta qua, cioè che loro pensano di avere prove che dimostrino, che invece secondo me non dmostrano nulla bruto momento per i debunkers…basti pensare la figura che fanno con mazzucco quelli dell 11/9ciao

  74. Ciao senusret,hai ragione, loro pensano di avere prove probanti, noi riteniamo non provino nulla… e quasi mai c’è vero dialogo, anche perchè spesso vengono a darci dei creduloni senza costruire alcunchè di positivo o utile. Sinceramente non capisco come gente con formazione scientifica venga a dire che quei due link provano qualcosa. Ma sono convinto che il tempo sia dalla nostra parte e che a breve i segni di qualcosa di extraumano saranno ancora più imponenti di quanto già non siano adesso.Ciao

  75. Cito: Un “sfida all’ipotesi falsari” è il concentrato dello sbigottimento di Forgione nei confronti di quella formazione.Quello che i links che ho indicato mostrano è che la “sfida” si risolve in due semplici passaggi di assi, nulla che non sia già stato fatto e provato.A questo propotisito ricordo che avevo già dato una spiegazione qui, prima che quei links esistessero, e nessuno si è azzardato nè a commentarla, nè a confutarle e neppure a riprenderla.Ho inoltre indicato un filmato dove un noto circlemaker inglese eseguiva lo stesso tipo di intreccio, in una formazione dimostrativa fatta di notte, ripreso da telecamere giapponesi.Se la domanda deve essere “mi dicano chi l’ha fatto”, la risposta è: non si sa, ma il tipo visto nel filmato (che tra l’altro è indicato da alcuni come vero autore del canestro di Bishop Cunnings del ’99) potrebbe sicuramente esserne in grado.Ma in sostanza il centro della domande non è tanto l’identità degli autori. Un nome penso che valga l’altro, o Forgione si stava scandalizzando solo per la formalità di un M.Williams rispetto a quella di un R.Irving? Non credo.La sostanza delle domande stava in quella “sfida all’ipotesi falsari”.In questo blog è stato inserita la ricostruzione del disegno fatta da chi quel cerchio l’ha visto DI PERSONA.E siccome pure io l’ho visto, annusato, osservato, fotogragato e studiato DIRETTAMENTE SUL POSTO, possono confermare ogni singola virgola (aggiungendo, se servisse altro materiale inedito, che però conferma nella sostanza quanto già visto)Allora, di fronte allo “sbigottimento” di Forgione, che si domanda come possano i falsari creare cose simili, la RISPOSTA è stata data, e per giunta argomentata.Sono stati prima descritti (da me) e poi schematizzati (da Rob e Francesco Grassi) i passaggi semplici ed elementari per costruire quell’intreccio, che perde così tutto il suo “mistero” e tutto il concetto di impossibilità.In aggiunta è stato fornito un video dove il presunto autore di formazioni di quel genere mostra la tecnica realizzativa, in notturna e di fronte alle telecamere.A questo punto io comprendo che gli zelanti adepti del difensore del mistero ad oltranza possano avere l’esigenza di alzare la barricate, cercando di ignorare tutto questo.Ma il dire “quello è solo un modo, che ne possono essere degli altri”, fa solo capire che se quello è un modo POSSIBILE (e per altro già sperimentato e documentato) allora lo sbigottimento di Forgione era del tutto fuori luogo.E visto che era fuori luogo, sarebbe opportuno che TIRASSE FUORI LE PALLE e che spendesse almeno due parole su questa questione, visto che ancora non si è degnato di farlo.Ma anche se non lo fa, va bene così: avrà dimostrato di non essere in grado di ammettere i propri errori, e di non avere il coraggio di commentare dei semplici passaggi che qualcuno (molto più serio e “ricercatore” di lui), ha proposto a tutta la comunità ufologica (gratis, per giunta)Adesso hop, sbizzarritevi pure nei contorcimenti.

  76. dicevo, brutto momento per i debunkers. quelli sotto le case degli attivisti scie vengono fotografati e colti in fragrante, il cicap prende le distanze da attivissimo e dagli scettici allegri, mazzucco smerda quelli 11/9 e qua ss (nel blog di sua competenza per quanto riguarda i debunkaggio) spara minchiate a iosa.il momento è catartico, direi.quando ss scoprirai che non stai provando nulla sarà un grande momento. secondo me sei ancora lontano.ci stai solo inondando della tua enciclopedica boriosità.

  77. Fammi un esempio delle minchiate che avrei sparato, argomentando.Altrimenti sei solo uno con la testa sotto la sabbia, terrorizzato dal dovere accettare quello che vede.Dove sarebbe la minchiata (per fare un esempio) nel constatare (di persone ed in maniera documentata, sia da me che da altri) che la tecnica realizzativa del cerchio di East Field è tutt’altro che misteriosa, ed eseguibile con due semplici passaggi?Dove sarebbe la minchiata nel documentare che quella tecnica è già stata utilizzata in maniera documentata per la produzione di una formazione dimostrativa, con ripresa video?Prego, accomodati.Spiegami in maniera chiara ed argomantata perchè queste, che sono le risposte alle domande di Forgione, dovrebbero essere delle minchiate.(Il fatto che tu sia ottuso e che tu non le voglia capire non è una scusa valida, in questo momento)

  78. Fammi un esempio delle minchiate che avrei sparato, argomentando.Altrimenti sei solo uno con la testa sotto la sabbia, terrorizzato dal dovere accettare quello che vede.Dove sarebbe la minchiata (per fare un esempio) nel constatare (di persone ed in maniera documentata, sia da me che da altri) che la tecnica realizzativa del cerchio di East Field è tutt’altro che misteriosa, ed eseguibile con due semplici passaggi?Dove sarebbe la minchiata nel documentare che quella tecnica è già stata utilizzata in maniera documentata per la produzione di una formazione dimostrativa, con ripresa video?Prego, accomodati.Spiegami in maniera chiara ed argomantata perchè queste, che sono le risposte alle domande di Forgione, dovrebbero essere delle minchiate.(Il fatto che tu sia ottuso e che tu non le voglia capire non è una scusa valida, in questo momento)

  79. sono minchiate perchè presentate link ridicoli che non testimoniano nulla. ormai non so come spiegartelo. per cui questa diatriba la puoi rivoltare come vuoi. noi believers riteniamo le vostre prove ridicole. puoi giustificarlo come vuoi.se, come dici te, è semplice dimostrare il made-man, per la milionesima ( no, miliardesima) volta ti chiedo la prova che noi believers riteniamo valida: i video dei crop degli ultimi 15 anni. altri video che dimostrano che le pieghe si possono rifare non significano nulla.chiaro’ o vuoi i disegnini? (bel modo di dire, scusa se te lo copio)come dice mazzucco: visto che dovete convincerci le domande le facciamo noi,quindi o porti le prove che ciediamo noi, oppure le domande sono NON RISPOSTE, e le non risposte equivale a MANCANZA DI PROVE.il resto è fuffa. ( come dice atticissimo)

  80. I links che porto testimoniano che la costruzione è eseguita in due semplici passaggi, molto chiari e comprensibili per chiunque. Questi passaggi, spiegati ben tre volte, da persone diverse, sono osservabili, verificabili e comprensibili anche in foto scattate da altri, come quelle presenti su Connector o altri database.D’accordo, a te non piace usare il cervello e chiuso come sei sotto alla sabbia ti fa piacere fare finta di non avere visto niente, ma chiunque altro può capire che lo sconvoglimento di Forgione, visti quei links, risulta del tutto privo di senso.A corredo di questo ho indicato anche un video in cui viene riprodotta quella tecnica. E non oggi, ma quasi 10 anni fa. Per la serie: la sfida ai circlemakers è stata raccolta e vinta ancora prima che Forgione la pensasse.Per quanto riguarda la dimostrazione dei crop circles degli ultimi 15 anni, equivale alla dimostrazione della fabbricazione di tutti i dipinti o murales degli ultimi 15 anni. Ovvero: equivale a richiedere una stronzata, motivata solo dalla tua incapacità di ammettere ciò che ti è stato mostrato, argomentato e documentato in qualsiasi modo.Ma d’altronde va bene anche così: perchè fin’ora non ha portato nulla, non un argomento, non una tua idea, non un qualche cosa su cui discutere. Sei solo capace a dire “no”, motivandolo con scuse sulle identità, sugli “stili” degli scettici, sulla tua mancanza di fiducia in questo e quello. Ma mai NIENTE di sostanziale. Solo scuse, scuse e basta.E questo dimostra più di ogni altra cosa l’inconsistenza del perfetto believer che tu rappresenti così bene, e la sua genetica incapacità di accettare ciò che va oltre al paradigma del boccalone.

  81. Ritorno sull’argomento e faccio un parallelo: tu mi stai dicendo che la Gioconda si può fare con certi pennelli e colori e che non è particolarmente difficile realizzarla con gente in possesso di certe capacità. Noi diciamo che l’ha fatta Leonardo, e tu continui a non prendere posizione sul punto, dicendo che anche altre persone sarebbero in grado. Ok, non ho motivo di metterlo in dubbio, però perchè non fare allora un bel video in stile “The Making of” in cui una formazione di imponenti dimensioni, come Milk Hill o quelli di quest’ultima stagione, viene eseguita (di giorno preferibilmente, pagando i danni al proprietario del campo) da persone umane? e in ogni caso aggiungo: con ciò si dimostrerebbe solo che quella formazione è stata fatta da mano umana di giorno, ma su tutte le altre non mi dirà un bel niente, potrà far sorgere dubbi che non tutte siano genuine, qualcuno verrà a scrivere a titoli cubitali “svelato il finto mistero dei cerchi nel grano”…ma dei proclami, di qualunque regime o dogma essi siano, a me non importa nulla, per cui il mio pensare che alcune formazioni realizzate in una notte non siano frutto dell’uomo rimarrà comunque.

  82. Senusret, io capisco che ti sei stufato e lo comprendo anche bene.Riuscire a non dire niente fino ad ora e sperticarti per fare barricate sorrette sul nulla, deve essere stato un bello sforzo. Dallo stupore per ciò che l’uomo non è in grado di realizzare siete passati alla barricata del “si, ma anche se è capace di fare qualcosa, non vuole dire che tutti i cerchi siano umani”. Accettando implicitamente (senza avere le palle per dirlo apertamente) che quello che si imputava a Forgione era del tutto vero. Cioè che è da ingenui colossali (ancora peggio quando si viene reputati “esperti di crop circles”) stupirsi per una costruzione come quella. I passaggi per realizzarla sono elementari, e a chi conosce un po’ di quello di cui stiamo parlando è bastata un’occhiata alle prime foto di Connector per capirlo. (e dove questo non bastasse, ci sono state anche spiegazioni, schemini e pure un filmato di piegamento dello stesso tipo)Ma a voi questo non interessa, perchè l’importate è togliervi lo scettico di torno, qualunque cosa dica.E nella ricerca di un metodo per allontanarlo pensate che l’evocare la “prova universale” possa essere un buon espediente per ridurre all’impotenza anche il più persistente testardo.In realtà questa non è che la zappa che vi date sui piedi. Prima di tutto perchè in questo modo rinunciate totalmente al concetto di “impossibilità” da parte dell’uomo. Ammettete di essere arrivati finalmente a concepire le capacità dei circlemakers, ed anche se continuate ad accampare scuse generiche, non avete più il coraggio di sostenere (come alcuni fanno tutt’ora) che l’uomo non abbia mai dato dimostrazioni di potere replicare ogni tipo di geometria, o che ci siano disegni impossibili da realizzare.Ma oltre a questo cadete in un errore ancore più grave! Perchè evocando questo tipo di prova (totale ed universale) richiedete in pratica un tipo di dimostrazione che non è mai esistita (e mai potrà esistere) per nessun tipo di fenomeno, vero o ipotizzabile che sia.In pratica è come ammettere di essere arrivati alla frutta, spalle al muro e privi di ogni altro argomento.E’ la situazione finale, il buco oltre al quale non è più possibile scavare. Lo interpretate come uno stalle, quando non è altro che un baratro che un minimo di buon senso (e di cosapevolezza del concetto di epistemologia) mostra in tutta la sua profondità.Ma a parte questo, come ho detto più volte la prova della natura umana di tutti i cerchi STUDIATI sta nei SEGNI che questi mostrano. Che sono presenti in tutte le formazioni di cui si disponga di sufficiente documentazione, e che corrispondono esattamente ai segni rilevati nelle hoax, nelle formazioni sperimentali ed in quelle dimostrative. E mai, in nessun modo, si è visto qualche cosa di incompatibile con questa natura (dove con incompatibile intendo qualche cosa che la renda impossibile)Questa è la prova su TUTTI i cerchi DOCUMENTATI. Mentre non è possibile e non è ammissibile una prova su ciò che non sia stato documentato, per evidenti motivi che è ormai superfluo ripetere (e che comunque non siete in grado di comprendere, visti i risultati).Il solo fatto di partorire una simile richiesta vi mette con le spalle al muro, nudi di fronte alla vostra incapacità di trovare qualsiasi altro appiglio pertinente. E mancando quelli pertinenti, vi aggrappate a quelli impossibili e privi di senso.Vi ringrazio per queste dimostrazioni continue di pensiero believer. Come ho già detto quello che mi piace mettere in luce non è tanto il finto mistero dei crop circles, ma il modo che hanno gli ottusi e gli ignoranti (in senso letterale) di mantenerlo in vita.Vi lascio ripetendo per l’ennesima volta che i links a realizzazioni notturne sono nella pagina 4 del topic seguente:http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=41924565&st=45Detto questo, ribadisco l’appello a Forgione affinchè faccia sentire la SUA voce (perchè quella dei leccapiedi l’ho già sentita, e non hanno saputo portarla a nessun fine)

  83. Intanto ricordo che Forgione, a più di 2 mesi dalla comparsa di quella formazione, ancora non si è espresso in merito alle risposte che gli sono state date.>>Una maglia incredibile che rappresenta una sfida all’ipotesi “falsari”>GLI SCETTICI DEVONO DIRMI CHI HA POTUTO FARLO.

  84. @Leyton:>in ogni caso aggiungo: con ciò si dimostrerebbe solo che quella formazione è stata fatta >da mano umana di giorno, ma su tutte le altre non mi dirà un bel niente,Prova a dire, con parole tue, che tipo di prova vorresti per farti un’opinione sulle altre opere.Considera che questra prova non può essere fatta ad hoc per questo fenomeno, ma deve essere una prova valida (scientificamente parlando) per qualsiasi tipo di fenomeno.Pensaci.Pensato?Bene, quello che hai pensato è sbagliato.Perchè non puoi richiedere una prova filmata o documentali di tutti gli eventi di un fenomeno. Non è mai stato possibile nè lo sarà mai per nessun oggetto studiabile, per nessun fenomeno.Questo è esattamente il tipo di prova “ad hoc” creata per negare la dimostrazione delle natura umana di tutti i crop cirlces. E diventa assurda, nella sua natura, quando la si applica a qualche altro fenomeno: come la dimostrazione che tutti i sassi cadono, o la prova filmata della produzione da parte di Leonardo di tutti i suoi dipinti. (cosa che manco si dovrebbero dire, vista la banalità del discorso. Ma qui è veramente necessario farlo, visto il livello degli interlocutori)Pur non potendo avere una prova filmata, puoi avere altri tipi di prove.Quali? Quelle che puoi studiare, indipendentemente dai filmati già prodotti o non prodotti.Cosa sono queste prove? Quello che puoi studiare nei cerchi: i segni, le “anomalie”, le linee di costruzione, le caratteristiche tipologiche e geomentriche, il tipo di schiacciamento, ecc.ecc.Bene, se dall’analisi di tutti i crop circles documentati emerge che questi segni sono sempre GLI STESSI, e che si identificano con i segni lasciati dai circlemakers, con schiaccimento semplicemente meccanico, uno cosa ne dovrebbe dedurre?Sposto ancora il paragone, per vedere di renderlo più semplice, anche a chi proprio non vuole capire: se studiando gli stessi sassi si vede che sono dotati tutti di massa, è necessario farli cadere tutti? O la loro CARATTERISTICA (uguale a quella di tutti i sassi già lasciati cadere) è sufficiente per farmi sapere cosa farebbero se attratti dalla gravità?Ancora: se studiando tutti i quadri di Leonardo vedo che hanno tutti un certo stile, una certa ricorrenza di temi e soggetti, una stessa “mano” ed uno stesso tocco, il medesimo uso di colore e le stesse tecniche di colorazione, ecc.ecc. allora devo proprio e necessariamente avere il filmato della loro produzione? E che filmato, se manco esistevano i mezzi per farli?Ecco, lo so che queste sono banalità. Ma l’incapacità di compensione tipica di questi ambienti fa risultare questi paragoni come concetti inarrivabili, quindi penso che una ripetizione ulteriore non possa che fare del bene.Cordiali saluti e complimenti per la trasmissione.

  85. bla, bla e ancora bla. ancora qui a dire che non capiamo niente? ma piuttosto dacci altri link. ‘azzo ma voi debunker proprio siete in bamboal totale.chiedi consigli al tuo caro maestro attivissimo.siete ridotti come i debunker 11/9: quando ogni cosa che dite non regge più iniziate ad insultare…

  86. ultimo consiglio per la cerchia dei debunker: vi rendete conto di come in giro siete visti? la gente preferisce i calci nelle palle. vi consiglio una riunione plenaria dal grande capo in switzerland per cambiare tattica.se vuoi convincere la gente non si può sbarellare insultandoli. sennò fate la figura dei pescivendoli e ottenete l’effetto opposto.ecco, la mostruosa intelligenza che avete si vede anche in queste cose.

  87. Bastian,sui cerchi già eseguiti nessuna prova a posteriori potrá dirmi un bel niente su chi li abbia fatti. Ciò che io chiedo, solo per dimostrare in astratto che anche l’uomo può fare agroglifi di alto livello, è un Making of in cui si veda la realizzazione passo passo di un cerchio estremamente complesso. E allora ciò cosa proverá? che QUEL cerchio è stato fatto dall’uomo. Ma degli altri nulla mi dice, e io rimarrò dell’idea che non siano opera dell’uomo, non potrò dimostrarlo nè tu potrai dimostrare il contrario, saremo sempre sulle stesse posizioni. Poi spunterà un altro cerchio complesso in una notte, tu dirai che è opera umana io dirò che non lo è, e senza un Making of nessuno di noi due potrà dimostrare niente ma solo opinare.

  88. @sSenusret>bla, bla e ancora bla. ancora qui a dire che non capiamo niente?Esatto. La situazione non è cambiata, quindi non è che si possano dire altre cose.> ma piuttosto dacci altri link. Già dati, ma tu non li apri e non li leggi. Oppure, se lo fai, fai finta di nulla.Continuate a chiedere prove di realizzazione, di notte, su cerchi complessi e nonostante queste vi siano state date, fate finta di nulla. Ci sono quintali di informazioni precise e verificabili nelle discussioni che ho linkato, sparse per centinaia di kb di argomentazioni, e voi state ancora qui a ripetere banalità infantili, come se tutto questo non l’aveste letto (ed è molto probabile che sia così). Quindi studiati bene quello che ti ho proposto, poi se vuoi potrai portare una critica MOTIVATA su quello che non ritieni corretto. Perchè fin’ora tu non sei riuscito a fare niente di simile. Hai solo anteposto la tua incapacità di capire ad ogni tentativo di spiegazione. Per te quello che conta è che sono uno scettico, non te ne frega assolutamente nulla di confutare ciò che dico (anche perchè non ne sei minimamente capace) ma vorresti solo che io sparissi, per quello che rappresento> siete ridotti come i debunker 11/9: quando ogni cosa che dite non >regge più iniziate ad insultare…Ti ho già chiesto più volte di dirmi esattamento che cos’è che non reggerebbe in quello che dico, ma ancora non mi hai risposto. Te lo richiedo adesso: cos’ che non regge in quello che ho scritto, e come puoi dimostrarmi che sbaglio nelle considerazioni che ho fatto fin’ora? Esprimiti, dì qualcosa, argomenta. Fin’ora hai solo blaterato la tua insofferenza per avere di fronte uno scettico, di sostanziale non hai ancora detto niente. Vuoi incominicare adesso, o pensi che pestare i piedini all’infinito ti faccia passare per furbo?> ultimo consiglio per la cerchia dei debunker: vi rendete conto di come in giro siete visti?Non me ne può fregare di meno di come sono visto. Dico quello che penso ed ho la forza e la capacità per argomentarlo. Tanto è vero che nessuno è ancora riuscito a smentirmi (il massimo che sapete fare è arroccarvi su posizioni impossibili, quando la terra vi cede sotto ai piedi)Quindi non ti preoccupare: il fatto che ciò che dico venga avvertito con estremo disagio da parte vostra non mi disturba assolutamente. Anzi, sono contanto che sia così (perchè fa capire come siate impotenti di fronte a chi vi mostra cosa si cela dietro alla falistà che vi bevete)> la gente preferisce i calci nelle palle.Ne sono sicuro.> vi consiglio una riunione plenaria dal grande capo in switzerland per cambiare tattica.Benchè tu sia incapace di accettarlo, torno a ripetere che non ho niente a che fare con Atttivissimo, né con il CICAP, né con i servizi segreti, gli illuminati, gli ordini massonici,la confraternita delle Giovani Marmotte, i Grandi saggi del Trebbiano e via dicendo. Parlo per conto mio, quello che dico è frutto di MIEI approfondimenti, e non c’è nessuno a cui debba rendere conto.Lo so, lo so: per voi è impossibile concepire un modo di vedere le cose indipendente, quindi pensate che tutti gli scettici facciano parte di un complotto segreto che armeggia nell’oscuro contro di voi. Sono sicuro che non esiste niente che possa cancellarvi dalla testa questa visione, per cui non ci provo neanche (certo è che avere una simile visione delle cose è ben triste…)> se vuoi convincere la gente non si può sbarellare insultandoli. Io non ho offeso nessuno, ho descritto le cose per quello che sono.>sennò fate la figura dei pescivendoli e ottenete l’effetto opposto.Non mi preoccupa “l’effetto opposto”. Aridaje. L’ho già detto mille volte: non me ne frega niente di cambiare l’opinione altrui, so che è impossibile e non ho mai avuto questa intenzione.Quello che voglio mostrare è come questi finti misteri nascano, e come siano foraggiati dai venditori di fuffa, per poi essere mantenuti perennemente in vita da believers ottusi del tuo calibro.Questo l’ho già ampiamente dimostrato e fatto emergere, quindi lo scopo è perfettamente raggiunto.> ecco, la mostruosa intelligenza che avete si vede anche in queste cose.Ho già spiegato molte volte che non è quello il mio scopo. E’ decisamente comico il fatto che tu ancora non l’abbia capito, e che nel ribadirlo, tu abbia anche il coraggio di parlare di “intelligenza” Ma anche a questo ormai ci sono abituato.

  89. @ SchweinsteigerCome ti ho scritto sopra, non ce l’ho con le tue posizioni per partito preso. Vorrei solo che un team tipo quello Atlas olandese facesse un filmato convincente della realizzazione di un cerchio da parte loro. Non un filmato in cui si vede schiacciare del grano a caso e poi si vede l’opera completa all’improvviso. Sono capace anch’io a comprare pennello e colori, a filmarmi mentre apro i barattoli e intingo il pennello nella tela, mentre do una pennellata e poi…voila ecco il De Chirico bello e pronto. Non è così che si può fare, mi sento preso in giro da un filmato di questo tipo, è controproducente per chi sostiene l’origine umana.

  90. @Lleyton>sui cerchi già eseguiti nessuna prova a posteriori potrá dirmi un bel niente su chi li abbia fatti. Perfetto. Ammetti che per te una prova non ha alcun senso. Quindi ti estranei dall’universo percepibile, dal mondo di ciò che può essere conosciuto in maniera oggettiva.In pratica questa è apologia di soggettività assoluta. Per te conta quello che tu percepisci, le prove non hanno alcun significato. L’importante è ammetterlo.Il passo successivo sarebbe quello di averne anche coscienza, e di sapere estendere questa tua “conquista” al resto dei tuoi ragionamenti. Ma da quello che dici in seguito, si vede chiaramente che a questo livello non ci sei ancora arrivato.>Ciò che io chiedo, solo per dimostrare in astratto che anche l’uomo può fare agroglifi >di alto livello, è un Making of in cui si veda la realizzazione passo passo di un cerchio> estremamente complesso. Questo è GIA’ stato fatto, come ho contiuamente ripetuto e riportato nei links di questa e di altre discussioni (che ho insistentemente ripetuto, e che nessuno ancora ha avuto il minimo coraggio di commentare nella SOSTANZA)Di ripetere le cose io non mi stanco, ma mi piacerebbe che qualcuno, ALMENO UNA VOLTA, mi spiegasse che cos’è che vi frulla nel cervello. Continuate a chiedere cose già fornite, e manco fate una piega un commento. Neppure un accenno di critica motivata, nulla. Fate solo finta che niente sia stato detto e mostrato. Mi chiedo: dipende dalla vostra incapacità tecnica di cliccare su un link, o dalla mancanza di capacità di potere trovare qualche cosa di pertinente con cui obiettare?Spiegamelo, perchè sono molto curioso sui motivi di questo silenzio, e sul perchè non facciate alcun commento, saltando il tutto come se non fosse mai stato detto.> E allora ciò cosa proverá? che QUEL cerchio è stato fatto dall’uomo. Non per te. Tu nella tua premessa hai detto che non credi nelle prove, che “nulla potrà mai convincerti”. Anche questo tipo di prova non farebbe differenza. Il fatto che sia filmato non conta nulla. L’avere filmato qualcosa non è una prova necessariamente più vera di una evidenza fisica.Un filmato può essere taroccato, montato a piacere, può essere modificato in post produzione,ecc. Mentre una evidenza fisica ha ben più sostanza. Ma tu questo non lo consideri neppure. Tu ragioni per banalità associativa. Per te le cose devono essere semplici e viste in diretta, perchè non hai la capacità di renderti conto di quali siano (e di cosa significhino) i segni che ho descritto e di cui ho lungamente parlato.> Ma degli altri nulla mi dice, e io rimarrò dell’idea che non siano opera dell’uomo, CVD. Tu prescindi dalle prove, la tua idea è tua ed immutabile e non esiste nessuna prova oggettiva che possa smuoverla.Potrei applicare il tuo stesso concetto a tutti i fenomeni fisici, conosciuti e sconosciuti, giungendo allo stesso punto. Vogliamo fare una prova? Non hai che da dirlo: prendine uno qualsiasi e vediamo se il tuo ragionamento è applicabile o meno.Quello che ne viene fuori è che il tuo ragionamento è applicabile a tutto, quindi su TUTTO non si ha sicurezza assoluta. Ma se questo vale per qualsiasi fenomeno, allora tutti i fenomeni ritornano ad avere lo stesso valore. E se il valore di questo tipo di “ragionamento” è lo stesso del ragionamento che ti porta a dire che TUTTI I SASSI lasciati cadere, vengono attratti dalla terra, allora siamo al punto di partenza.Cioè: per te conta solo quello in cui vuoi credere, e non te ne frega nulla che questo sia un modo di “conoscere” l’universo assurdo, inconcepibile e contraddittorio, perchè tu lo vedi adeguato per giustificare la misteriosità dei cerchi.Questa contraddizione nella quale inevitabilmente incappate (quella dei due pesi e delle due misure) è forse la cosa più interessante che un believer è in grado di esibire.(Avevo preparato anche una sorta di test per risolvere questo paradosso, tempo fa, ma mi rendo conto che non sia questo il luogo adatto per riproporlo…)> non potrò dimostrarlo nè tu potrai dimostrare il contrario,Infatti nessuno può dimostrare in negativo, quindi nessuno potrà mai dire (per esempio) che i sarchiaponi non esistano, da qualche parte dell’universo. Ma qui siamo ancora lontani anni luce dal pensiero scientifico, dai più elementari principi epistemologici o anche (se vogliano scendere terra terra) dal semplice buon senso.> saremo sempre sulle stesse posizioni.Tu sicuramente. Anche perchè la tua è immutabile perchè volontariamente soggettiva ed irrazionale (anche se forse non ne sei pienamente cosciente)> Poi spunterà un altro cerchio complesso in una notte, tu dirai che è opera umana io dirò che non lo >è, e senza un Making of nessuno di noi due potrà dimostrare niente ma solo opinare.Un po’ come dire che tutti i dipinti che non hai visto realizzare potrebbero essere stati fatti da qualsiasi mano, comprese quelle dei Puffi, degli alieni, degli essere trransdimensionali ecc.ecc.In sostanza mi stai solo dicendo che ognuno è libero di pensare un po’ quel cazzo che gli pare e che nessuno potrò mai venire dentro il tuo cervello a cambiare il tuo modo di vedere le cose.Grazie, ma questo lo sapevo bene e l’ho detto fin dall’inizio.

  91. @Alessandro>Come spiegano ss ed i suoi amici la presenza delle orb (sfere di luce) durante >la formazione dei cerchi?Gli “orbs” sono osservati DOPO la formazione dei cerchi. Nella maggior parte dei casi sono riconducibili a riflessi fotografici (il vero e proprio fenomeno degli “orbs”, come spiegato pure da Haselhoff nel suo libro) o a passaggio di oggetti in “blurfo zone” (per spiegare tutto ci vorrebbe tempo, trovi ampia letteratura in rete.Altro fenomeno comune è quello del passaggio di volatili in lontananza, di pollini o altri oggetti, che nelle riprese televisive o nelle foto vengono mostrati solo come chiazze bianche in movimento, da molti prese come “sfere di luce” (fenomeno documentato, facilmente riproducibile e per nulla misterioso).Sulle testimonianza di sfere DURANTE la produzione di cerchi abbiamo invece quelle riportata da Haselhoff e dal BLT, che si riconducono tutte alla presenza di un noto e famigerato cazzaro olandese (noto per la sua mitomania e per contraffazioni fotografiche di tutti i generi, oltre che per la sua predilezione per i numeri alla Uri Geller)Anche alcuni circlemakers (come quelli del Tema Satan) raccontano di avere avuto “visite” da parte delle sfere di luce prima, durante o dopo i loro lavori. Nessun documento è però mai stato prodotto.

  92. @ BastianNon sono d’accordo, proprio a livello metodologico. Se tu mi porti le prove che un cerchio è stato fatto dall’uomo, ad esempio il filmato che io chiedo a gran voce e di cui ti pregherei per favore un link, io ti dirò “Benissimo, quel cerchio è opera umana”, e non avrò problemi ad ammetterlo, non starò a dire, come mi hai frainteso tu, che non accetto alcun tipo di prova. Ma la facitura, la realizzazione di un cerchio, è cosa ben diversa dal cadere dei sassi che tu mi porti come esempio, di conseguenza, dal fatto che un cerchio sia opera dell’uomo, non posso dedurne che tutti gli altri cerchi siano opera dell’uomo, in quanto non sto parlando di un principio come quello della gravità ma di un fenomeno che richiede un intervento esterno, sia esso umano, come dici tu, o “altro” come dico io.Capisco perfettamente che non possa darmi prova della realizzazione di tutti i cerchi nel grano, in quanto impossibile. E anch’io non posso provarti che siano opera non umana. Il punto su cui io non concordo con te, è che tu ritieni che dalla scoperta di un cerchio falso, cioè fatto dall’uomo, si debba concludere che l’intero fenomeno in sè sia falso: ma perchè? è come se mi dicessi “poichè esistono tanti falsi di Van Gogh, allora sono tutti false le sue opere e, ancor più, nemmeno Van Gogh è esistito, esiste gente che dipinge con la sua firma ma sono tutti falsari e persino lui non è esistito”.Riguardo ai filmati, tu dici che verrei a dirti che sono falsi, ritoccati al computer, ecc… no, non lo farei, postami per favore un link con un Making of convincente. E poi, a pensarci bene, non sei proprio tu a dire che un filmato è oggetto di fotoritocco quando il contenuto in esso presente non ti aggrada? m iriferisco a quel filmato di un po’ di anni fa in cui si vede un passaggio di una o due sfere di luce e il contemporaneo crearsi di un cerchio: non so se sia un falso o sia vero, nè mi interessa anche perchè so che non proverebbe nulla, però pensaci, dici a me di ragionare in un certo modo anche dinnanzi a filmati quando sei proprio tu a contestarne l’utilizzabilità probatoria. Non me ne volere, non ce l’ho con te per partito preso nè ti sto insultando, solo ti mostro le mie differenti posizioni.

  93. @Lleyton>Se tu mi porti le prove che un cerchio è stato fatto dall’uomo, ad esempio il filmato che io chiedo a >gran voce e di cui ti pregherei per favore un link, Alt! Fermi qui!Prima scrivevo: Ora, RILEGGI BENE , MA >>>>*B*E*N*E* in quanto non sto parlando di un principio come quello della gravità ma di un fenomeno che >richiede un intervento esterno, Fregancazzo. Il mio è un esempio BANALE e semplice, che rappresenta per la sua banalità e semplicità TUTTI i fenomeni studiabili. Quello che dico sui sassi vale per TUTTI i fenomeni. I metodi di studio sono sempre uguali, e devono essere applicabili a tutto ciò che è conoscibile. Non ci sono differenze, non ce ne possono essere.Quando studi 10, 100, 1000 fenomeni e ne viene fuori sempre la stessa “legge” (indipendentemente da quale sia), e non vien fuori MAI niente di contrario, ecco che da un punto di vista scientifico tu HAI una tua soluzione: hai determinato, fino a prova contraria, le caratteristiche di questo fenomeno, e le “leggi” che lo governano.Dire che comunque potrebbe essere “qualcos’altro” è talmente stupido che non meriterebbe commento, perchè è la morte della logica in quanto tale.Un qualche cosa può essere diverso se esistono MOTIVI che lo fanno ritenere tale.Me nei cerchi nel grano, così come nell’entità “sasso”, non esiste nulla di diverso.La cosa bella è che su questa differenziazione (che permetterebbe anche margini di discussione) voi manco ci entrate, perchè non avete la minima idea di quale sia l’oggetto in discussione.Ne fate una questione di principio, solo per salvare il salvabile del mistero che volete preservare.Eppure basterebbe capire i miei banalissimi e semplicissimi esempi ed applicarli UGUALMENTE ad ogni altro fenomeno, per capire quali siano i principi di validazione di una teroie piuttosto che di un’altra.Ma per un believer questo è arabo.> Il punto su cui io non concordo con te, è che tu ritieni che dalla scoperta di un cerchio falso, cioè > fatto dall’uomo, si debba concludere che l’intero fenomeno in sè sia falso: ma perchè?Io questo non l’ho mai detto. Ho anzi specificato DECINE DI VOLTE una cosa ben diversa. Io ho detto che in tutti i crop circles realizzati da circlemakers o da sperimentatori si sono visti dei segni, delle caratteristiche peculiari. Queste caratteristiche sono ESATTAMENTE quelle viste nei cerchi di origine ignota, e non si è mai visto nulla di contrario. Mai niente è stato in grado di escludere l’ipotesi umana, mentre per tutte (TUTTE) le altre ipotesi esistono SEMPRE confutazioni dimsotrate e dimostrabili.Ci arrivi?Ora, se di un fenomeno esiste SOLO UNA SPIEGAZIONE attendibile, provata, sperimentata e confermata, e non ne esiste NESSUN’ALTRA che abbia pari caratteritiche (anzi: tutte le altre sono stati in varia maniera smentite), allora, tu che ne deduci?Il discorso, caro mio, non è quello di prendere tutti i cerchi per fatti dall’uomo, solo dopo averne visto uno. Ma è di prenderli tutti come fatti dall’uomo perchè mostrano tutti le stesse caratteristiche, e nessuno ne ha mai mostrata una diversa.Altrimenti, se dovessimo estendere la tua mentalità, dovremmo NECESSARIAMENTE dire che l’acqua è genericamente bagnata, ma non si può mai dire perchè potrebbe esistere un’acqua asciutta.Il che non sarebbe confutabile in nessun modo, a meno di non avere prove di umidità su tutti i campioni di acqua dell’uninverso.> è come se mi dicessi “poichè esistono tanti falsi di Van Gogh, > allora sono tutti false le sue opere e, ancor più, nemmeno Van Gogh è esistito, > esiste gente che dipinge con la sua firma ma sono tutti falsari e persino lui non è esistito”.I FALSI di Van Gogh sono distinguibili dai veri per determinate CARATTERITICHE.Non hanno la stessa “mano”, lo stesso uso del colore, non hanno la tela coincidente al periodo storico, i colori non sono quelli disponbili in quell’epoca ed in quel luogo, la firma non regge all’analisi grafologica, oppure all’analisi ai raggi x emergono/non-emergono disegni preparatori sottostanti, ecc.ecc.ecc.Queste sono CARATTERISTICHE che permettono di distuinguere un vero da un falso.Ora dimmi: quali sono le caratteristiche per ti permettono di distinguere un crop circle vero da uno falso?La forma geomentrica non è un discriminante, visto che i circlemakers hanno prodotto cerchi di tutte le geometrie e dimensioni.La presenza di tracce è stata sfatata da decenni. Le leggende su radiazioni, irraggiamenti e strane energie si sono rivelate prive di ogni fondamento. Le “anomalie” alla fine si è visto che sono solo reazioni biologiche normali delle piante. Su tutte le altre caratteristiche “strane” è stata fatta luce, ed è emerso solo un quadro di “normalità”, inquinato da pessima scienza dei ricercatori e di ignoranza spicciola dei divulgatori.Quindi, dimmi: quali sono le caratteristiche che distinguono un cerchio vero da uno falso?Risposta: NON ESISTONO.Se esistessero allora la questione sarebbe completamente diversa. E’ questo quello che non riuscirà mai ad entrarvi in testa (e ti garantisco che non è un problema di informazione, ma di mentalità)>Riguardo ai filmati, tu dici che verrei a dirti che sono falsi, ritoccati al computer, ecc… no, non lo > farei, E’ irrilevante. Hai già ammesso che tu giudichi le cose in base ad un principio di pura soggettività. Il fatto che tu accetti la prova filmata è solo una conferma della tua incoerenza: prendi come valide solo le prove che la tua soggettività contempla come valide, non quelle che da un punto di vista scientifico lo sono veramente. Perchè se tu arrivassi a comprnedere questo, capiresti che una prova fisica equivale ad una filmata, ma non ci arrivi.Capiresti che un’analisi forense su un cadavere può essere più attendibile di un filmato sfocato. E che un’analisi del sangue è più sicura del filmato del processo di deperimento in presa diretta di un organo umano.Quindi non mi importa se tu ribadisci la tua incoerenza: te l’ho già fatta notare, e so che non sei in grado di razionalizzarla né di ammetterla.> postami per favore un link con un Making of convincente.E se ti dicessi che ormai mi sono consumato le dita a ripetere che sta tutto a pagina 4 di questo thread? http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=41924565&st=45Che fai, lo fai apposta? Ci fai o ci sei?Mamma mia, che gente che circola! La cosa brutta è che con tutta probabilità vi consentono anche di votare, di guidare una macchina e forse pure di riprodurvi!Che strazio.> E poi, a pensarci bene, non sei proprio tu a dire che un filmato è oggetto di fotoritocco quando il >contenuto in esso presente non ti aggrada? Io non dico mai niente che non sia argomantabile. >m iriferisco a quel filmato di un po’ di anni fa in cui si vede un passaggio di una o due sfere di luce >e il contemporaneo crearsi di un cerchio: Quello non è un falso per opinione. E’ stata analizzato e confutato da un punto di vista tecnico, non per semplice gusto di non volerlo accettare come reale.Se non sai di cosa parli, forse sarebbe meglio che ti informassi prima.> non so se sia un falso o sia vero, nè mi interessa Ci credo.>anche perchè so che non proverebbe nulla,Vedi? Per te le prove non esistono. Sai già in cosa credere, tutto il resto è superfluo.> però pensaci, dici a me di ragionare in un certo modo anche dinnanzi a filmati >quando sei proprio tu a contestarne l’utilizzabilità probatoria.Io la contesto in maniera ARGOMENTATA, sulla base di prove, analisi, dati confrontabili e verificabili. Nulla di quello che dico è basato sulla pura opinione, ormai anche le pietre avrebbero dovuto capirlo.> Non me ne volere, non ce l’ho con te per partito preso nè ti sto insultando, >solo ti mostro le mie differenti posizioni.Il problema è che ti ho già illustrato l’indifendibilità delle tue posizioni, ma tu sembri passarci sopra come se nulla fosse.

  94. Bastian,scusa se non ti ho risposto subito ma al sabato mi diletto a fare il circlemaker.Ho guardato i link, i cerchi fatti dall’uomo, il filmato The Levellers, ecc. e però in tutta onestà la penso come prima: sì, certo che alcuni cerchi sono opera dell’uomo, ma non tutti secondo me. Vado sull’analogia forense da te fatta: immaginiamo 10 omicidi, stessa arma, stesso modus operandi, stessa tipologia di vittime, ma nessun reperimento del dna, solo una ripresa di una telecamera di un fast food che in due occasioni riprende Tizio che si avvicina alla futura vittima e la porta via in auto. Cosa ne deduciamo? che oltre ogni ragionevole dubbio Tizio è l’assassino di queste 2 persone: e su questo sarà difficile per la sua difesa argomentare qualcosa di differente, in quanto OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO, costui è colpevole degli omicidi di queste due persone, e qualsiasi giuria gli ascriverebbe questi due omicidi.Ma riguardo agli altri otto? sì, il tipo di arma è lo stesso, il profilo delle vittime pure, il modus operandi anche…ma in assenza di dna, di altri video, di testimonianze certe e concordanti, nessuno potrebbe accusarlo dell’omicidio delle altre 8 persone. Potrebbe essersi accordato con un amico e decidere di uccidere, oppure potrebbe aver deciso di uccidere secondo le modalità di quell’altro assassino ancora non catturato…ma costui non sarà mai colpevole degli altri 8 omicidi al di là di ogni ragionevole dubbio.Lo stesso per i cerchi nel grano, lo so benissimo che alcuni sono fatti dall’uomo, ma io ritengo che l’uomo abbia cominciato a farli a seguito di quelli genuini in un tentativo di dire “anche noi lo potremmo fare”. E tu mi dici che i cerchi presunti genuini hanno le stesse caratteristiche di quelli fatti dall’uomo. Ok, ammettiamo pure sia così (tu mi dirai “è così e basta”), mi sta bene, ma ciò non mi prova che siano tutti opera dell’uomo. Potrà esserci un legittimo dubbio, te lo concedo, ma ciò non mi proverà che tutti siano opera dell’uomo, e non c’entra nulla l’esempio dell’acqua bagnata o dei sassi che cadono, questi sono fenomeni complessi come potrebbe esserlo un omicidio, non sono riconducibili a leggi generali fisiche, entrano in gioco altri fattori che fanno sì che di certi cerchi non si possa provare nè l’origine umana nè un’altra origine, si è nel campo delle opinioni come negli otto casi di omicidio del mio esempio.Grazie per il link, ma gradirei non venire insultato gratuitamente.

  95. > sì, certo che alcuni cerchi sono opera dell’uomo, ma non tutti secondo me. Ok, allora indicamene qualcuno che per te non sia opera dell’uomo, dicendomi nel dettaglio perchè.>Vado sull’analogia forense da te fatta: immaginiamo 10 omicidi, stessa arma, stesso modus >operandi, stessa tipologia di vittime, -cut->Ma riguardo agli altri otto? sì, il tipo di arma è lo stesso, il profilo delle vittime pure, il modus >operandi anche…ma in assenza di dna, di altri video, di testimonianze certe e concordanti, nessuno >potrebbe accusarlo dell’omicidio delle altre 8 persone.Ed infatti nessuno pretende di risalire all’identità dei singoli circlemakers di fronte alle loro opere (anche se esisotono firme stilistiche che potrebbero fare capire chi ha realizzato cosa…)Questo è esattamente quello che avevato cercato di dire, leggendo in maniera letterale la richiesta di Forgione, che dicevano “mi dicano chi l’ha fatto”. Il CHI nello specifico non può essere detto (anche se in in assenza di prove e su criterio di semplici fiducia un nome potrei anche fartelo)Quello che può essere detto è invece il COSA ed il COME.Nel tuo esempio non puoi risalire oltre ad ogni ragionevole dubbio alla precisa identià dell’assassino, ma di sicuro non potrai dire che l’arma del delitto era una accetta, piuttosto che una pistola. Comprendi?Noi non stiamo parlando di “sfumature”, ma di SOSTANZA. Non stiano definendo i parametri al contorno, ma la NATURA di un fenomeno.Nel tuo esempio la natura del fenomeno è l’omicidio ed il modo in cui è stato portato a termine. Non la mano specifica che l’ha compiuto.E per determinare il “fenomeno” (nella sua natura e nelle sue modalità) gli elementi a disposizione sono più che sufficienti, e convergono inevitabilmente sulla stessa soluzione.Ci siamo?[quote]Lo stesso per i cerchi nel grano, lo so benissimo che alcuni sono fatti dall’uomo, ma io ritengo che l’uomo abbia cominciato a farli a seguito di quelli genuini in un tentativo di dire “anche noi lo potremmo fare”.[/quote]Per dire questo dovresti avere presente la storia dei crop circles, provando a documentare ed argomentare il processo di emulazione nei secoli.Il problema è che dubito che tu abbia queste informazioni. Ne parli per parlare, senza conoscere gli studi sul Mowing Devil, su Plot, su Capron e su tutti i crop circles “ante litteram”.Se tu avessi anche queste informazioni, capiresti che il fenomeno Crop circles ATTUALE è nato come replica di un fenomeno diverso, che non si era manifestato nel grano ma nelle canne, e nel quale nulla era schiacciato, ma solo pettinato sull’acqua (mi riferisco al caso dell’UFO di Tully, Australia 1966, da cui Bower prese spunto).I cerchi moderni nascono come replica di quelle che venivano all’epoca intese come “tracce di ufo al suolo”. E’ per questo che nelgi anni ’80 si realizzavano triplette e quintuplette, perchè dovevano simulare i punti di contatto delle navicelle al suolo.Tutta l’evoluzione successive dalle forme è stata solo una gara a stupire i ricercatori. E da questa gara è nato però anche il disinteresse di alcuni (vedi T.Meaden) che hanno capito subito che dietro a certe geometrie poteva solo esserci la mano dell’uomo.Che poi siano esistiti cerchi semplici e piccoli, tutt’altro che geometrici nel passato, questo nessuno lo nega, anzi. Gli allettamenti sono un fenomeno naturale ben noto, e che occasionalmente possano formarsi zone vagamente regolai è un fatto tutt’altro che inconcepibile.Da qui a dire che i crop circles siano noti come emulazione di QUEI fenomeni, però, ce ne passa.Semmai è più probabile che siano stati imitati i cerchi rituali che venivano realizzati nelle campagne (ma più che altro nell’erba) da persone ancora legate alle superstizioni pagane.Ma questo continua ancora ad essere lontano anni luce dal fenomeno “crop circles”, per come lo intendiamo e per come lo conosciamo.> E tu mi dici che i cerchi presunti genuini hanno le stesse caratteristiche di quelli fatti dall’uomo. >Ok, ammettiamo pure sia così (tu mi dirai “è così e basta”), mi sta bene, ma ciò non mi prova che >siano tutti opera dell’uomo. Torno a ripetere per la milionesima volta: quale sarebbe la prova che ti convincerebbe della natura globale dell’uomo per tutti i cerchi?La risposta la sappiamo: tu vorresti una documentazione completa, cosa che non può esistere e non è mai esistita per nessun fenomeno.E’ inutile: ‘gna fai e ‘gna poi fare. Il tuo limite è qui, e la cosa brutta è che non ne comprendi il contenuto paradossale.>e non c’entra nulla l’esempio dell’acqua bagnata o dei sassi che cadono, questi sono fenomeni >complessi come potrebbe esserlo un omicidio, non sono riconducibili a leggi generali fisiche, Guarda, te lo faccio ancora più semplice.Hai un fenomeno X (così non sai neppure di cosa parliamo) e devi stabilirne la natura.Spiegami come agiresti, quali sarebbero le prove e le verifiche necessarie, e come potresti ricondurre alla stessa natura tutti gli altri fenomeni X, qualora tu li reincontrassi.Fai questo semplice esercizio, dove la X sta per quello che ti pare, e poi prova a sostituire la X con qualsiasi altra cosa. Quello che dici deve essere valido per TUTTI i fenomeni.Ti prego: PROVA a fare questo esperimento, rispondi a quello che ti ho chiesto.> entrano in gioco altri fattori che fanno sì che di certi cerchi non si possa provare nè l’origine > umana nè un’altra origine, Fammi un esempio di cerchio in cui puoi escludere l’origine umana. Vorrei una formazione specifica, data e luogo e documentazione, corredata dei motivi per cui tu affermi che non se ne possa provare l’origine umana.> si è nel campo delle opinioni come negli otto casi di omicidio del mio esempio.Assolutamente no. Nel tuo caso potrai non risalire ai nomi, ma la natura del caso (omicidio con arma da fuoco) è ben chiara e netta.

  96. @BastianRiguardo ai casi ante litteram, li conosco bene, e proprio essi mi fanno pensare che il fenomeno non sia umano, in quanto in certe epoche storiche non vi erano le dinamiche di “immagine” che mettono in moto i circlemaker di oggi, intenti a farsi belli e facendo a gara a chi realizza i cerchi più belli.I cerchi che secondo me non sono opera dell’uomo sono quelli più complessi, da Milk Hill all’Arecibo reply, inoltre quelli di quest’estate con quelle strane scritture, Crabwood, il grigio Beware of…, i cerchi realizzati dando un effetto di colore in scala di grigi…per me questi sono troppo complessi. Riguardo al mio esempio forense, a me interessa proprio sapere il chi abbia commesso i delitti, chi sia l’assassino: anche se il modus operandi è identico, a me il dubbio che il colpevole possa non essere lo stesso negli altri 8 casi rimane, e non lo condannerei x questi omicidi.Lo stesso x i cerchi, lo so che ci sono artisti che li fanno, ma perchè non si assumono la paternità a volte? quindi non ritengo che l’intero fenomeno sia di matrice umana, certo alcuni lo sono, e assomiglieranno pure agli altri, e come prova vorrei filmati della realizzazione, testimonianze, confessioni, ma so bene che vuol dire chiedere l’impossibile, infatti è una probatio diabolica, ma come nell’esempio forense, negli altri 8 casi avrò indizi precisi e concordanti, ma non una prova che mi porti a dire che Mister X è colpevole al di là di ogni ragionevole dubbio.

  97. > Riguardo ai casi ante litteram, li conosco bene, Ne dubito fortemente. Comunque, se ne vuoi discutere, puoi venire nel solito Foru, dove potremo aprire un topic apposito http://misteriparanormale.forumfree.net/?f=6910358> I cerchi che secondo me non sono opera dell’uomo sono quelli più complessi, da Milk Hill >all’Arecibo reply,Ecco, è appunto per questo che parlavo di SEGNI e CARATTERISTICHE.In Milk Hill 2001 c’erano, grandi come case, segni di costruzione. E sull’Arecibo Reply pure Nancy Talbott si è espressa a favore dell’ipotesi umana, tanto era evidente il fatto che un figura del genere non avesse niente a che fare con il tipo di manifestazione delle energie ipotizzate dai ricercatori.> inoltre quelli di quest’estate con quelle strane scritture,Cioè quelli fatti in tre notti consecutive? Per te quelli non sono fatti dall’uomo? Quindi le “energie” sarebbero tornate tre notti, una dopo l’altra per completare il lavoro?LOL! >Crabwood, il grigio Beware of…, i cerchi realizzati dando un effetto di colore in scala di >grigi…per me questi sono troppo complessi. La tecnica a “segmenti” è già stata utilizzata dal Team Satan, sia per la campagna pubblicitaria per la Orange che per i promo di una trasmissione televisiva inglese.Come vedi, nulla di nuovo sotto al sole.>Riguardo al mio esempio forense, a me interessa proprio sapere il chi abbia commesso i delitti, Il che è del tutto irrilevante, visto che noi parliamo della NATURA di un fenomeno e non dei responsabili specifici. Su questo, come ti ho detto, nessuno ha mai avuto la pretesa di poterli riconoscere a vista (anche se ci sono dei segni che…lasciamo perdere)Non puoi parlarmi così di cose che nessuno ha mai difeso e/o al contrario criticato. Non si parla di questo. La questione non verte sul riconocere la mano del gruppo X o del gruppo Y, ma sullo stabilire la NATURA del fenomeno crop circes.>Lo stesso x i cerchi, lo so che ci sono artisti che li fanno, ma perchè non si assumono la paternità a >volte?Se è per questo non se la assumono quasi mai!Ma è perchè è quello che vogliono fare, altrimenti il fenomeno non desterebbe interesse. (oltre al fatto che sono operazioni illegali, di cui verrebbero perseguiti)E’ così difficile da capire? Bo, mi sembra davvero molto semplice.> quindi non ritengo che l’intero fenomeno sia di matrice umana, Dimmi una formazione che non può essere spiegata dall’uomo, ed illustrane i motivi.(Detto che in Milk Hill c’erano segni di costruzione, e che le tecnice di Crabowood e Chibloltono sono state riprodotte senza problemi dai circlemakers)Dimmi, sono curioso.>a come nell’esempio forense, negli altri 8 casi avrò indizi precisi e concordanti, >ma non una prova che mi porti a dire che Mister X è colpevole al di là di ogni ragionevole dubbio.Concentrati bene: N A T U R A di un F E N O M E N O.Ci siamo?Ecco: non stiamo parlando degli autori specifici, ma della NATURA di un FENOMENOE chiaro il concetto?Ora, prova a fare quello che ti avevo chiesto prima: prova a stabilire il METODO che useresti per risalire alla NATURA di un qualsiasi fenomeno X. Questo metodo deve essere valido in generale per TUTTI i fenomeni, fatta la doverosa premessa che nessun fenomeno è studibile in ogni sua singola manifestazione.Allora, vuoi provare a rispondere alle domande che ti faccio, o vuoi continuare a fare finta di niente?

  98. @ BastianCerto che non mi interessa sapere se sia stato lo Scalar Team piuttosto che il project atlas, a me interessa discernere tra mano umana e non umana. Gli esempi dell’acqua bagnata o di qualsiasi fenomeno X, per essere indagati richiedono il metodo che tu giustamente indichi, con le varie analisi a campione che mi porti e da lì dedurne: “l’acqua è bagnata” o “tutti i sassi cadono per la gravità che li attrae al suolo”. Su questo sono d’accordissimo, qualsiasi fenomeno naturale non può essere provato altrimenti, sarebbe illogico ipotizzare, solo perchè non si ha esperienza diretta su tutti, che vi siano alcuni sassi che non cadano al suolo.Su questo mi trovi perfettamente d’accordo e non contesto il tuo metodo, che poi è il metodo scientifico, sui fenomeni naturali.Ma su fenomeni più complessi, l’applicazione di quel metodo potrà portarmi a dire che alcuni cerchi sono sicuramente di fattura umana (e lo so che alcuni lo sono), ma non potrà portarmi a parlare con sicurezza degli altri, in quanto non si tratta di un fenomeno universale ma di un fenomeno complesso in cui entrano in gioco vari fattori. Certo, il fatto che molti cerchi siano opera dell’uomo e sia DIMOSTRATO che lo sono (e sono sicuro che alcuni lo siano, non lo discuto) può legittimamente portare a pensare che tutto il fenomeno crop-circles sia di natura umana. Ma prendi quest’esempio: l’uomo è capace a ricreare artrificialmente la nebbia, vi sono migliaia di laboratori in grado di farlo. Ma il fenomeno nebbia esiste di suo, non è una creazione dell’uomo.Io la penso allo stesso modo per i cerchi, il fenomeno pre-esiste all’intervento umano, che poi si è mimeticamente inserito sopra e l’ha copiato, ma per me viene prima il fenomeno. Quale sia la natura di questo fenomeno (naturale, extraterrestre, teofanico ecc. ecc.) è un altro discorso, ma quello che io voglio dire è che per fenomeni di questo tipo, come per gli omicidi, quel metodo mi darà solo un grado di probabilità più o meno alto, non la certezza che invece mi dà riguardo alla caduta dei sassi o dell’acqua. bagnata

  99. >Ma su fenomeni più complessi, l’applicazione di quel metodo potrà portarmi a dire che alcuni cerchi sono >sicuramente di fattura umana (e lo so che alcuni lo sono), ma non potrà portarmi a parlare con sicurezza >degli altri,Il fatto che sia un fenomeno complesso è IRRILEVANTE.Ti ho parlato proprio di fenomeno X, generico, per includere tutto.Tutto quello che è conoscibile, lo è tramite un metodo. Questo metodo è valido per tutte le cose, dai tempi di decadimento di una particella subatomica alla frechezza del pesce sul banco del supermercato.Tutto ricade sotto ai principi di esperienza, osservazione, replicabilità, falsificazione ecc. Tutto questo concorre a comprendere la natura di tutti gli altri eventi (anche non studiati) che abbiano pari caratteristiche (fino a prova contraria, ovviamente)Questo è valido per TUTTO. Se mi dici che nei fenomeni complessi tu ti puoi riservare di pensare a qualche cos’altro, dici semplicemente una cosa senza senso, o una banale (nel peggiore dei casi le due cose convivono)Ne dici una banale se pensi che non sia ovvio che tutta la conoscenza che abbiamo del reale è sempre mediata da osservazioni discrete.Dove con “discrete” intendo osservazioni in numero finito su campioni, su esperimenti, su parte di eventi e di fenomeni dai quali traiamo indicazioni per comprendere tutti gli altri.Questo è banale e nessuno lo mette in discussione, anche perchè altra maniera di agire non esisterebbe.Dici invece una cosa priva di senso se pensi che esista anche UN SOLO fenomeno dove si possa avere certezza assoluta di tutte le sue manifestazioni. Anche sui banali sassi che cadono e sulla semplice acqua bagnata, non potrai mai avere certezza assoluta ed universale, a meno di non sperimentare su tutti i sassi e su tutta l’acqua.Questo è un discorso di principio che PRESCINDE totalmente dal grado di complessità del fenomeno, che tu te ne voglia rendere conto o meno, è così. La tua disitnzione non ha nessunissimo senso, e basterebbe applicare il tuo principio a qualsiasi altra cosa per rendersene conto.> Ma prendi quest’esempio: l’uomo è capace a ricreare artrificialmente la nebbia, vi sono migliaia di >laboratori in grado di farlo. Ma il fenomeno nebbia esiste di suo, non è una creazione dell’uomo.Oh, bene, prendiamo quest’esempio: la nebbia.Abbiamo una riproduzione in laboratorio, in cui vengono prodotti tot metri cubi di nebbia in certe condizioni con certi macchinari ed apparecchiature. Ora, per vedere se la nebbia in val padana è causata dall’uomo o no, basterebbe fare il conto dei litri necessari di acqua per produrre quella nebbia, della potenza assorbita dalle centrali elettriche, delle apperecchiature necessarie per spargela su mezza italia del nord, con le relative apparecchiature necessarie.Dal confronto tra queste OSSERVAZIONI, se ne dudurrebbe che l’ipotesi umana è impossibile, su quella scala, per via delle CARATTERISCHE STESSE del fenomeno studiato.Inoltre abbiamo altre teorie, valide e comprovate, che dimostrano che la nebbia è un processo naturale, noto e pure prevedibileQuindi nel tuo esempio abbiamo un oggetto che può essere studiato, e dal quale si possono ricavare DIFFERENZE tra due sue manifestazioni entrambe note: quella dovuta all’uomo e quella dovuta alla natura.Nel caso dei cerchi nel grano, invece, la seconda opzione manca del tutto. Non esiste nessun fenomeno naturale in grado di spiegare i crop circles (quelli geometrici, per lo meno), mentre tutti i segni e le caratteristiche rilevate sono esattamente quelli tipici della creazione umana.Quindi, come ti ho ripetuto fino allo sfinimento fino adesso, le CARATTERISTICHE, i SEGNI, le EVIDENZE SULL CAMPO ti fanno comprendere quale sia la natura dei cerchi.Confido che in un altro paio di mesi di esempi di questo genere tu arrivi a carprire la sostanza di questo ragionamento.>Io la penso allo stesso modo per i cerchi, il fenomeno pre-esiste all’intervento umanoDimostralo. Hai detto di conoscere gli esempi di cerchi “ante litteram”, e ti ho detto che se ne vuoi parlare puoi venire di là nell’altro forum ed aprire un topic apposito.Ma qualche cosa mi dice che non lo farai. Credo che ti convenga, per questo livello di discussione, buttare là qualche concetto sui crop circles “sempre esistiti”, senza alcuna intenzione di argomentarlo e discuterlo, vero?>Quale sia la natura di questo fenomeno (naturale, extraterrestre, teofanico ecc. ecc.) è un altro discorsoNo, non è un altro discorso. E’ QUESTO discorso.Non puoi ipotizzare soluzioni alternative solo perchè l’unica dimostrata, provata e capace di spiegare tutto il fenomeno non ti aggrada. Sarebbe esattamente come sei io dicessi che si, la gravità esiste, ma che i sassi potrebbero anche cadere perchè accompagnati dall’alito pesante degli gnomi invisibili transdimensionali.E ti garantisco che la mia posizione su questo sarebbe ESATTAMENTE uguale alla tua sui cerchi: perchè non avrei nessun motivo per sostenerla, non avrei nessuna prova a riguardo, ma mi potrei sempre difendere dietro la scusa che non hai mai fatto prove ed esperimenti su tutti i sassi, quindi la mia ipotesi non la puoi scartare e priori.Ora dico: devo continuare ancora molto ad umiliare l’intelligenza di entrambi con questi esempi?Devvero vuoi fare finta di non comprenderne il senso?> quello che io voglio dire è che per fenomeni di questo tipo, come per gli omicidi, quel metodo> mi darà solo un grado di probabilità più o meno alto,Tutti i morti con fori circolari del diametro di 9mm sono causati da esplosione di arma da fuoco (esempio)Si studiano tanti casi, e ne vengono fuori le caratteristiche. Stesso foro di ingresso, stesso foro di uscita, stessi danni interni, stesse bruciature, ecc.ecc.Ora, se tu trovassi su un cadavere lo stesso foro, con le stesse caratteristiche…COSA DIRESTI?Occhio, perchè per me puoi anche dire che non è stata una pallottola, ma la punta di un piccone ardente. A questo punto però dovresti spiegare il perchè, definire le differenze tra i due fori, spiegare come la tua soluzione sia migliore della mia, e sottoporre tutto a verifica.CI SIAMO O NON CI SIAMO, adesso?

  100. @ BastianSull’esempio dell’omicidio continuiamo a non capirci. Certo che l’arma sarebbe la stessa, ma io invece ti dico che è diverso chi l’ha impugnata, che senza prove come dna o video non taroccato non puoi dirmi che è stato Tizio a sparare, sarà magari probabile che sia stato lui, ma non lo sarà oltre ogni ragionevole dubbio.Parliamo del Mowing Devil, o dei cerchi sul ghiaccio o di quelli sugli alberi (centro Italia una decina di anni fa), anche questi per te sono opera dell’uomo? è umanamente possibile in una notte fare cerchi di quelle dimensioni? in certi casi sostieni siano stati fatti in più giorni, come quello estivo con le aggiunte. Non ho motivo di dubitare che le aggiunte siano state umane.Ma c’è un problema a monte: a livello di ipotesi, io accetto la tua ipotesi a mo’ di boutade sulla caduta dei sassi causata dall’alito di gnomi tridimensionali: non ho motivi per ritenere non possa essere così; certo, riterrò più probabile sia la gravità a causare ciò , ma sarà una mia opinione supportata dalle prove esistenti sulla caduta sui sassi, e lo so benissimo che si basa su osservazioni discrete.Ma a me le teorie di Adriano e di Haselhoff hanno convinto, inoltre mi chiedo: dove hanno appreso i circlemaker tutte quelle notizie di geometria sacra e frattale? non sono concetti reperibili dal primo bischero che passa.In un post precedente mi hai detto che quella dell’irraggiamento da microonde è una baggianata e che non è vero: perchè? non ci sono fiumi di inchiostro a proposito? E quelli del MIT non hanno fatto una replica ultrascadente?io non ce l’ho con te, non ti ho mai lanciato accuse e ignoro completamente chi tu possa essere, è in tutta onestà che ti scrivo queste cose, non è un mio tira e molla per provocarti. Ma ascoltami, da un lato ci sono le tue prove, la replicabilità del fenomeno da parte dell’uomo, le testimonianze di gente che fa cerchi per hobby…dall’altro lato ci sono le mosche fuse dentro le spighe, le testimonianze di persone che hanno visto sfere di luce, l’irraggiamento (che tu dici essere una baggianata)… Da osservatore io non trovo che il fenomeno sia così chiaro e che la sua origine sia facilmente dimostrabile.

  101. >Certo che l’arma sarebbe la stessa, ma io invece ti dico che è diverso chi l’ha impugnata, E quindi? La questione non è “dichiarare il nome dei singoli circlemakers”, ma stabilire la NATURA di un fenomeno. Che è cosa ben più certa, facile e rapida.Mi sto sforzando di fare esempio molto (ma MOLTO!) semplici, proprio per venirti in contro, ma vedo che ancora annaspi. Come mai?>che senza prove come dna o video non taroccato non puoi dirmi che è stato Tizio a sparare, sarà >magari probabile che sia stato lui, ma non lo sarà oltre ogni ragionevole dubbio.Il che è del tutto irrilevante, visto che non stiamo parlando del nome dei singoli circlemakers, ma della NATURA del fenomeno.Lo riscrivo altre 50 volte, se ti può servire.Comunque, rimaniamo all’interno del loop in cui ti sei voluto infilare.Mettiamo di dovere stabilire LA MANO, cioè la persona specifica che ha compiuto un’azione.Come potremmo risalire a questo nome? Per esempio, conoscendone il modo di agire. Verificandone i suoi “segni”, reperti, materiale biologico, impronte, firme, tracce digitali ecc.ecc.Tutto questo ricade ANCORA nel novero di quelle CARATTERISTICHE che devi raccogliere, esaminare e poi confrontare con quello che sai.Quindi: se prima parlavamo del solo FORO (che era indicativo di un esempio per bambini piccoli) per fare capire che parlavamo della NATURA DEL DELITTO (intesa come arma e modalità di azione), adesso parliamo dell’identià dell’assassino.In entrambi i casi la COSTANTE è un metodo che tramite le prove ci permetta di risalire alla risposta che cerchiamo.(Se vuoi poi potrai anche dirmi che però tu vuoi sapere anche l’ora del delitto, ed allora ti confesserò con il cuore in mano mi stai proprio stancando, perchè anche per questo si ricade nel MEDESIMO METODO DI INDAGINE. Vediamo se arrivi anche a questo, sarei proprio curioso)Ci siamo? Dobbiamo specificare ancora?Astrai completamente da tutti gli esempio possibili, che vedo che anneghi con queste cose.Prendi il fenomeno X (che abbia qualsiasi natura e grado di complessità) e DIMMI (ma DIMMI sul serio, non ti nascondere) qual’è il metodo con il quale lo studieresti, e come raggiungeresti la conoscenza delle caratteristiche che te ne rivelano la sua natura.Occhio: il metodo deve essere applicabile e tutti i fenomeni, nessuno escluso. Deve essere universale (così non ti incagli sulla mano, la faccia, il nome o l’arma)Vediamo se così ti avvicini ancora un po’, o se resterai ancora in alto mare.>Parliamo del Mowing Devil, o dei cerchi sul ghiaccio o di quelli sugli alberi (centro Italia una >decina di anni fa), anche questi per te sono opera dell’uomo? Ne dobbiamo proprio parlare ANCORA?Non so se l’hai notato, ma me l’hanno già chiesto. Devo proprio ripetere tutto a tutti?Un piccolo sforzo, via:http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=41924565&st=30> è umanamente possibile in una notte fare cerchi di quelle dimensioni? Stai parlando dei cerchi nel grano? Cos’è, non hai visto i links che ti ho dato? Hai pure ringraziato… Ora prova ad aprirli, visto che ci sei.> in certi casi sostieni siano stati fatti in più giorni, come quello estivo con le aggiunte. Non ho >motivo di dubitare che le aggiunte siano state umane.Non sono io a sostenerlo, c’è la documentazione fotografica che mostra i cerchi “ingrandirsi” giorno dopo giorno. Tu pensi che siano le energie a ritornare esattaemente lì ad indrandire l’opera?> Ma c’è un problema a monte: a livello di ipotesi, io accetto la tua ipotesi a mo’ di boutade sulla >caduta dei sassi causata dall’alito di gnomi tridimensionali: non ho motivi per ritenere non possa >essere così; Ed infatti, per coerenza, tu dovresti opporti a tutti quelli che parlano di gravità. Gli dovresti dare degli scettici disonesti, pagati per dire queste cose, perchè non vogliono prendere in considerazione l’alito degli gnomi. Questo non è uno scherzo, per COERENZA lo dovresti fare davvero.Ma non lo fai, perchè? Perchè ti rendi conto che sarebbe una cazzata, così come io mi rendo perfettamente conto che il tuo volere salvare il concetto di “mistero” dei cerchi è lo stesso.>Ma a me le teorie di Adriano e di Haselhoff hanno convinto,Aspetta: Haselhoff una teoria ce l’ha…Forgione invece? Perchè lui di cerchi ne ha parlato fin’ora in tutti i modi, ma a parte ripetere le storielle sulle simbologie e improvvisare sulle anomalie, qual’è la sua teoria in merito? No, perchè se te l’hai capita, allora complimenti.Cmq, su Haselhoff: ti ha convinto uno che per dimostrare la sua teoria è ricorso a celare dati, a inserire nelle tabelle solo quello che gli faceva comodo, senza riuscire neppure a definire il principio primo dei crop circles, cioè il meccanismo di piegatura del grano?Bè, per fortuna che esiste gente che si fa convincere per così poco, altrimenti il suo libro chi l’avrebbe comprato=> inoltre mi chiedo: dove hanno appreso i circlemaker tutte quelle notizie di geometria sacra e >frattale? Perchè, secondo te il circlemakers sono analfabeti? Se un Forgione qualsiasi può studiarsi un minimo di simbologia, non ci può arrivare un circlemakers, che praticamente vive solo per quello? Dovresti vedere come si vestono, che magliette portano e che tatuaggi hanno, per capire quanto loro siano dentro (molto di più di tanti believers!) al significato dei simboli e delle forme.>In un post precedente mi hai detto che quella dell’irraggiamento da microonde è una baggianata e >che non è vero: perchè? non ci sono fiumi di inchiostro a proposito? Aridaje!!!!Ma dico, che sto a scrivere a fare? Ancora qui non ste domande?Eccheccazo, ma leggi no? C’è un intero topici sul blog di Mazzucco che ho linkato tra le prime cose, dove sull’esperimento del MIT sono dette vita, morte e miracoli, e tu stai ancora qui a chiedere?Ho linkato e rilinkato decine di volte il forum dove ho iniziato a dare risposta agli arogmenti di questo blog (perchè altrimenti molte risposte non venivano visualizzate) ed anche lì ho ripreso nuovamente questo argomentoLo so che te l’ho già chiesto, ma lo rifaccio: ci fai o ci sei?Tò: http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=42308177http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=2466> E quelli del MIT non hanno fatto una replica ultrascadente?No, la forma era quella da progetto, le caratteristiche tutte compatibili con tutte le altre realizzazioni umane. La Talbott si è inalberata perchè i produttori non se la sono cagata abbastanza, ma tutto il suo discorso sulle anomalie è sempre il solito,e come al solito ripeto (e ne ho parlato fino alla sfinimento, VAI A LEGGERE!!!!!) che tutte quelle anomalie sono solo BUFALE frutto di luoghi comuni e di pseudoscienza.Ci sono tonnellate di materiale che ho discusso e di cui ho dato riferimento verificabili, leggi e torna quando non avrai da chiedermi sempre le solite cose.>io non ce l’ho con te, non ti ho mai lanciato accuse e ignoro completamente chi tu possa essere, è >in tutta onestà che ti scrivo queste cose, non è un mio tira e molla per provocarti. Ecco, allora inizia a leggere i miei messaggi fin dall’inizio, perchè non posso ripetere sempre tutto per l’ultimo arrivato.>Ma ascoltami, da un lato ci sono le tue prove, la replicabilità del fenomeno da parte dell’uomo, le >testimonianze di gente che fa cerchi per hobby…dall’altro lato ci sono le mosche fuse dentro le >spighe, Oh my God!!! Le mosche fuse? Dai, senti, lascia stare.Vatti a leggere quelle pagine, fatti un piacere.Riassunto breve: le mosche sono morte per infezione da fungo>le testimonianze di persone che hanno visto sfere di luce, Ed anche di questo ne ho parlatoRiassunto breve: le testimonianza di sfere che PRODUCONO cerchi sono riconducibili tutte ad un noto falsario e millantatore olandese. Le altre osservazioni sono di presunte sfere che volano sopra ai cerchi, ma nella maggior parte dei casi sono fenomeni ottici o oggetti che sorvolano i campi (uccelli, insetti in zona blurfo, ecc)>l’irraggiamento (che tu dici essere una baggianata)…E lo è, visto che non è supportato da nulla e che è fisicamente smentito dalla naturale crescita del grano dopo lo schiacciamento.> Da osservatore io non trovo che il fenomeno sia così chiaro e che la sua origine sia facilmente >dimostrabile.Da osservatore tu non hai l’idea chiara di nulla, perchè generazioni di divulgatori del calibro di Forgione, Gaicobbo, Fratini, Malanga ecc.ecc. Hanno inculcato nelle menti dei belivers concetti falsi e del tutto privi di fondamento.L’informazione reale non fa notizia, non vende ed interessa a pochi. E’ per questo che si contano sulle dita di una mano quelli che ne possono parlare con cognizione di causa.

  102. il vostro giochino ss, è abbastanza facile, ormai lo hanno capito anche i sassi: i crop hanno una serie di caratteristiche. quelle che si possono replicare vengono replicate con gruppi umani ad hoc. ecco quindi spuntare i filmati dove si vedono fronde di nerds atte a spiegare come si fa con assi, e bla bla. le caratteristiche che invece non riuscite a replicre le bollate come falsi. le BOL? sono o una illusione ottica oppure vengono caricate sui video con software. il nodi gonfi nelle spighe? non esistono oppure sono dei funghi. gli insetti morti? hanno avuto un infarto. le onde elettromagnetiche rilevate con alcuni contatori? ovvio, sono dati falsi inventati…e via discorrendoper ognuna delle caratteristiche dei crop avete pronta una causa alternativa. per le caratteristiche che non riuscite a replicare dite che sono false. che poi sappiate di fare depistaggio volontario, oppure che siate voi i believers della scienza poco importa. alla fine, quindi, la diatriba rimane infinita. basterebbe ( è la miliardesima volta che lo dico, ma fai orecchie da mercnate) che spuntasse fuori il video peer ognuno dei centinaia di crop apparsi negli ultimi anni, per vedere come in poche ore di notte i suddetti nerds riescono a fare crop di centinaia di metri con centinaia di cerchi. ma ovviamente non esiste UN SOLO VIDEO. ripeto: NON ESISTE UN SOLO VIDEO, NE’ MAI ESISTERA’. questo rimane un unico, incontrovertibile dato di fatto. il resto è fuffa.se tirerai fuori i video della costruzione di questi crop, giuro che mi iscriverò al cicap e diventerò il più grande cacciatore di believers. ma sono sicuro che non succederà.

  103. Anch’io non ho mai visto un video convincente, quello del Project Atlas era un’offesa all’intelligenza, si vedeva il cerchio finito e nessuna tappa intermedia.I video per tutti i crop, a posteriori, penso sia impossibile, ma me ne basterebbero alcuni anche solo per vedere che effettivamente l’uomo è capace di fare cerchi di imponenti dimensioni. E invece la “pistola fumante” non c’è mai, per cui io rimango believer.

  104. > crop hanno una serie di caratteristiche. quelle che si possono replicare vengono replicate con >gruppi umani ad hoc. […] >le caratteristiche che invece non riuscite a replicre le bollate come falsi.Niente “bollino”, mia cara testaquadra. Ti ho spiegato fino ai conati di vomito che tutto quello che sostengo è documentato e spiegato nei minimi dettagli. Il “bollino”, per come lo intendi tu, è il metro di giudizio dei belivers, che giudicano le cose in base a criteri soggettivi e pura fede (o fiducia). Quello di cui parlo io non sono “bollini”, ma PROVE che dimostrano che le “anomalie” (per come sono descritte e spiegate dai cereologi) sono del tutto false o prive di fondamento.Ti invito (per l’ennesima volta) a provare a paralre di SOSTANZA, di FATTI, entrando nello specifico degli argomenti. Tu invece fin’ora hai solo sputato bile su quello che non vuoi accettare, lanciando scuse vuote e generaliste su temi di cui alla fine non solo non sai nulla, ma probabilmente te ne frega pure poco. Allora, mio caro infantile interlocutore, perchè non vuoi argomentare PUNTO PER PUNTO quello di cui tu accusi me, e gli scettici in generale? Parliamo di questi tuoi “bollini”, e vediamo se sono giustificabili o meno. Io sono sempre qui, quando vuoi.> le BOL? sono o una illusione ottica oppure vengono caricate sui video con software.Argomenta pure. Parlami della tua teorie, mostrami i documenti ed esponimi le tue ipotesi.Poi dimmi come mai non dovrei parlare di illusioni ottiche o di falsi, visto che pure Haselhoff lo fa, e pure i più grandi believers riconoscono il video di Oliver’s Castle come falso conclamato.Avanti, parliamo di FATTI. Esci dalla tua tana, inizia ad argomentare ALMENO una delle cose che dici. UNA. (sarebbe la prima volta, ma non è mai troppo tardi)> il nodi gonfi nelle spighe? non esistono oppure sono dei funghi. Tu bevi troppo.Nessuno ha mai detto che i nodi non siano “gonfi”, né che a gonfiarli siano dei funghi.Questa è un’altra delle aberrazioni tipiche dei believer: non capire una cippa di quello che leggono, per poi fare dei mischioni e finire per rinfacciare queste cose agli scettici (che non possono fare altro che pensare “ma che sta dicendo questo???”)>gli insetti morti? hanno avuto un infarto.No, qui i funghi ci stavano proprio.Ne vuoi parlare? Hai altre idee? Vuoi ARGOMENTARE quello che dici?Io sono qui, quando vuoi.INIZIA, PER DIO, a dare una SOSTANZA alle tue vuote parole. MUOVITI, fai qualcosa, parla. Esci dall’inerzia mentale che ti ha contraddistinto fin’ora in questa discussione. Dimostra un barlume di ragione, o un po’ di amor proprio.Cresci, santo cielo! >le onde elettromagnetiche rilevate con alcuni contatori?LOL! Ok, non hai una minima idea di quello che stai dicendo.>per ognuna delle caratteristiche dei crop avete pronta una causa alternativa.Nessun scusa. Vuoi prendere almeno UNA di queste caratteristiche, e vuoi discuterla?Io sono qui. Prendi il tuo materiale e poi ne parliamo. Stai facendo una scenata pietosa solo per ribadire che tu VUOI CREDERE, e che non tolleri che ci sia qualcuno che abbia RISPOSTE che contraddicono la tua fede. Non sei però in grado minimamente di sostenere quello che pensi con dati di fatto, e rimani ancorato come una zecca a quel poco di informazione distorta che i venditori di fuffa ti hanno dato a bere. Per questo ora pensi che chiunque dica il contrario, deve per forza dire cose false o inventate. Perchè per te la “verità” si è configurata con quelle menzogne, e non hai nessuna volontà (né possibilità, viste le tue manifeste capacità) di uscire da questo ordine di idee.Per DIMOSTRARTI che questa analisi è corretta, potresti provare a cimentarti nella difesa delle tue teorie, provando ad ARGOMENTARE quello che dici. Ma qualche cosa mi suggerisce che non lo farai neppure questa volta, e che rimarrai con il pollice in bocca a sperare di avere trovato qualche cosa di “furbo” per esorcizzare la figura dello scettico cattivo.Che spettacolo patetico.> per le caratteristiche che non riuscite a replicare dite che sono false.Vedi sopra: dai sostanza a quello che dici: quali sono le caratteristiche REALI che non si riescono a replicare? Prove a corredo, please.>alla fine, quindi, la diatriba rimane infinita.ùFin quando i believers teste vuote continueranno a ciarlare senza dare sostanza alle loro parole… certamente!> basterebbe ( è la miliardesima volta che lo dico, ma fai orecchie da mercnate) che spuntasse fuori >il video peer ognuno dei centinaia di crop apparsi negli ultimi anni,Ed io ti ripeto per la milionesima volta che questo è del tutto impossibile, e che è un tipo di prova che non è mai esista e mai esisterà per nessun tipo di fenomeno.E’ del tutto privo di senso quello che chiedi, il solo appellarsi a questa SCUSA dimostra come la tua volontà di rimanere aggrappato alla tua cieca fede sia più forte di ogni ragione.> per vedere come in poche ore di notte i suddetti nerds riescono a fare crop di centinaia di metri >con centinaia di cerchi. ma ovviamente non esiste UN SOLO VIDEO. Ed io ho linkato decine di volte le stesse pagine, dove di video ne propongo pià di uno.Ho anche chiesto (almeno due volte) come mai i believers ottusi continuano a fare finta di niente, richiedendo sempe le stesse cose. E come mai qualcuno di voi avesse pure la FACCIA TOSTA di continuare a chiederli, senza neppure commentare quello che è stato dato.Questo si che è un vero mistero: l’assenza di vergogna che caratterizza il tuo agire è fuori da ogni possibilità di comprensione. Io mi sentirei un verme se dovessi essere costretto a fare finta di non sapere leggere (o di sapere aprire un link) solo per non dovere commentare quello che mi è stato mostrato.Ma ormai si è capito: per te tutto questo non è un problema, è solo un normale modo di agire.(Una preghiera per te)>ripeto: NON ESISTE UN SOLO VIDEO, NE’ MAI ESISTERA’. questo rimane un unico, >incontrovertibile dato di fatto. il resto è fuffa.Infatti i links che ho forntio fin’ora sono solo immaginari, vero?Sei ridicolo e patetico..>se tirerai fuori i video della costruzione di questi crop, giuro che mi iscriverò al cicap e diventerò il >più grande cacciatore di believers. ma sono sicuro che non succederà.Visto che i video li ho già linkati e tu hai fatto finta di non vederli, devo dedurre che anche questa tua proposta verrà vanificata da una tua “piccola disattenzione”. Vero?

  105. > me ne basterebbero alcuni anche solo per vedere che effettivamente l’uomo è capace di fare> cerchi di imponenti dimensioniLleyton, hai voglia di prendermi per il culo o che?Hai pure ringraziato per il links che ti ho dato…hai avuto tempo PER LO MENO di aprirli e guardarli, o sei troppo impegnato nel fare il finto tonto?

  106. @BastianEcco, ho visto il Making of Firefox logo, quello della Nuova Zelanda e un altro che non ricordo più il nome, ma a me paiono strutture meno complesse di certi crop il cui livello di facitura pare più elevato. Come ti ho già detto, io ritengo che una percentuale di cerchi non sia di origine umana…lo penso e lo credo, per cui mi dirai che sono un boccalone believer, uno che vuole credere come Fox Mulder. Sarà così, non so che dirti, ho visto i tuoi link e sono ancor più convinto di prima del fatto che alcuni cerchi siano fatti da gruppi di artisti.Sarò scemo, ma non me ne volere per questo, se noti io sono venuto sul tuo blog che mi hai indicato e non ho mai mosso accuse a nessuno e mi sono tenuto le mie idee per me, anzi comprendendo che il fenomeno ante litteram sia probabilmente frutto di errate interpretazioni in chiave moderna. Ma del fenomeno dei giorni nostri io ritengo esservi una parte non artefatta.

  107. >Non è mia intenzione prendere per il culo nessuno, so che l’uomo può fare grandi cerchi,Ed allora si, tu vuoi proprio prendermi in giro.Avevo appena scritto questo: “me ne basterebbero alcuni anche solo per vedere che effettivamente l’uomo è capace di fare cerchi “Che va arricchito di questo (che scrivevi precedentemente): -” quelli genuini sono perfetti al millimetro, cosa del tutto impossibile per mano umana”-“Ciò che io chiedo, solo per dimostrare in astratto che anche l’uomo può fare agroglifi di alto livello, è un Making of in cui si veda la realizzazione passo passo di un cerchio estremamente complesso”-“Vorrei solo che un team tipo quello Atlas olandese facesse un filmato convincente della realizzazione di un cerchio da parte loro.”-“Se tu mi porti le prove che un cerchio è stato fatto dall’uomo, ad esempio il filmato che io chiedo a gran voce e di cui ti pregherei per favore un link, io ti dirò “Benissimo, quel cerchio è opera umana”, e non avrò problemi ad ammetterlo”Ecc.ecc.Ora, se tu non mi stai prendendo in giro, mi devi dire con CHE CORAGGIO puoi venire a dire che “sai che l’uomo può fare grandi cerchi”, quando non hai fatto altro che dire che di questo non ce ne sarebbero prove, continuando a chiderle. Per giunta rincari la dose RICHIEDENDO queste prove, dopo che ti sono state fornite decine di volte, e subito dopo dicendo che questo già lo sapevi.Dico: ma sei dissociato…o che?>Ecco, ho visto il Making of Firefox logo, quello della Nuova Zelanda e un altro che non ricordo più il nome, >ma a me paiono strutture meno complesse di certi crop il cui livello di facitura pare più elevatoDi realizzazioni in N.Zelanda in quei video ce n’erano due. Una era considerata da tutti i ricercatori “impossibile”, perchè riportava una geometria frattale. Il fatto che tu ora la voglia sminuire conferma quanto ho sempre detto: che a POSTERIORI sono buoni tutti a dire “facile quello”.Anche quel gran furbo di Mike Plato ha nel suo archivio formazioni notoriamente fatte dall’uomo. Se sei in grado di individuarle, ti invito a farlo. Fai una bella classifica di quelle “semplici” e di quelle “complesse”, poi vediamo se ci prendi. Ovviamente fallo senza ricercare prima informazioni, fallo sulla base della tua pura (ed incondizionata opinione)Come ho ripetuto (anche questo!!!) ormai tante volte, nessun believer è mai stato in grado di distinuguere la differenza tra formazioni ritenute genuine da parte dei ricercatori e formazioni fatte dall’uomo, se le foto vengono mostrate senza alcuna altra informazione a corredo.Dicevo: di formazioni in N.Zelanda ce n’erano 2. L’altra è stata fatta scegliendo la figura tra un campione di 20 formazioni, selezionate per la loro complessità geomentrica e per la loro presunta irriproducibilità. Adesso che glielo va a dire che invece secondo te quella era roba troppo facile da fare?…Stessa cosa detta sopra: prima della realizzazione quella sembrava una sfida impossibile (tra l’altro portata a termine in 3 persone di notte, al buio). Poi la minimizzate, come se nulla fosse.Ah, questi believers…tutti fatti con lo stampino.Altra formazione: Firefox logo. Quella è una delle geomentrie più comlicate che si possano riportare in un campo. Non esiste nessuna formazione geomentrica, sono tutte linee riportate per punti, seguendo uno schema a griglia. In confronto il 90% dei crop circles realizzati negli ultimi 10 anni è una cavolata.Ma chi non ha un’idea di cosa significhi tracciare una figura in quella scala, non pensa a tutti i punti di misura necessari per tracciarla. L’ho detto tante volte e lo ripeto: il Firefox è di una complessità notevolissima.Per PROVARLO basta mettersi con carta e penna e provare a buttare giù tutti i passaggi per tracciare la figura, per poi confrontarli con quelli necessari per qualsiasi altro crop circles.Prova a farlo, e vedrai se ho ragione(Tanto peer fare un esempio: i passaggi fondamentali per tracciare Milk Hill 2001 erano solo 6 o 7…Fai un po’ i tuoi conti…)

  108. >Come ti ho già detto, io ritengo che una percentuale di cerchi non sia di origine umana…>lo penso e lo credo, Oh, hai detto bene: lo pensi e lo credi. Ma non hai nessun modo per dimostrarlo, nè per argomentarlo.La tua è un’idea basata sul nulla.Tu dirai…”no, non può essere basata sul nulla”.Infatti è basata su una certa idea che ti è stata inculcata sui crop circles. Ti sono sempre stati presentati come oggetti misteriosi, fatti in pochi minuti, con tante anomalie, con geometrie irriproducibili, che nessuno è mai riuscito a replicare, ecc.ecc.Poi piano piano (tra i tuoi sberleffi iniziali agli scettici e tante richiesta tutte esaudite) hai iniziato ad intravvedere che tutte ste cose non hai modo di sostenerle, che ti si sgretolano in mano senza che tu ci possa fare nulla.Ma l’idea di fondo, quella che si è calcificata dentro di te, rimane. Il concetto di mistero è duro a morire, e non riesci a farne a meno. Decadono tuttte le motivazioni, svaniscono i miti e le leggende, ma la NECESSITA’ di stupirisi e di credere all’irreale rimane.E tutto questo per me è anche legittimo, fintanto che uno ammette di credere in queste cose per pura fede ed opinione, SCOLLGATA dai dati di fatto e dalla realtà.A questo punto è come credere ai Puffi ed a Babbo Natale, ma ognuno è libero di bersi il cervello come meglio crede.> sul tuo blog che mi hai indicato e non ho mai mosso accuse a nessuno e mi sono tenuto le mie idee per meAnche perchè ormai hai capito che non puoi osare più di tanto.Quando invece questo non ti era chiaro, ecco quello che scrivevi:“hanno fatto prove in varie università e i cerchi prodotti sono ridicoli al confronto. Inoltre, mentre esistono filmati di sfere di luce all’opera, non ne esistono di circlemakers che abbiano realizzato cerchi di fattura pregevole”Credo sia difficile, anche per te, negare che le tue opinioni prima erano sostenute da qualche cosa (che però era sbagliato), mentre ora non sono sostenute più da nulla se non dalla “fede” in qualche cosa.>comprendendo che il fenomeno ante litteram sia probabilmente frutto di errate interpretazioni in >chiave moderna. Ed ora che l’hai compreso cosa cambia? Prima dicevi che il fenomeno attuale doveva essere stato copiato da quello orginale, che tu ritenevi esistente nei secoli dei secoli.Ora che anche questa nozione è decaduta, cambia qualcosa?No: l’opinione rimane la stessa, il concetto di “mistero” rimane salvo ed anzi si radica ancora di più (per quanto questo possa risultare icredibile!)Come volevasi dimostrare: non esiste alcun modo per sradicare da un believer ciò che i disinformatori gli hanno inculcato. Anche eliminando una per una le false nozioni, il mistero si è già radicato in maniera tale da diventare inestirpabile.

  109. @BastianSì, riguardo al fenomeno ante litteram ora dubito possa essere qualcosa di non naturale. Riguardo all’esplodere dell’attività dei circlemakers ritengo sia successiva al comparire del fenomeno, che a mio giudizio esiste genuinamente a monte e non è umano.Ricordo delle tabelle, probabilmente sul libro di Adriano, in cui venivano analizzati cerchi artefatti e cerchi ritenuti non opera dell’uomo: nei secondi, sovrapponendo a computer la figura geometrica riprodotta, non c’era alcuno scarto, il disegno era perfetto al millimetro e non vi era alcuna aberrazione angolare, cioè nemmeno un grado di errore, cosa che invece non si poteva dire per i primi.Riprenderò la tabella e ti citerò dei crop specifici.Quindi ora io sostengo, come prima, che ci siano cerchi le cui geometrie sono perfette al millimetro. Da quanto mi hai mostrato, ho potuto vedere che i circlemaker sono in grado di realizzare opere di buon livello, ma vorrei fare questo esperimento a computer sovrapponendo la griglia geometrica e vedere quanto siano effettivamente precisi i cerchi realizzati dall’uomo.

  110. Infatti ritengo che questo sarebbe un semplice criterio discretivo: la perfezione geometrica, a mio giudizio i cerchi non fatti dall’uomo sono precisi al millimetro, quelli dei circlemakers no e si può facilmente vedere analizzando l’immagine a computer.

  111. @Lleyton>Riguardo all’esplodere dell’attività dei circlemakers ritengo sia successiva al comparire del >fenomeno, che a mio giudizio esiste genuinamente a monte e non è umano.Ed il tuo giudizio, una volta che riconosci le realizzazioni “ante litteram” come fondate sul nulla, su che cosa si basa? >Ricordo delle tabelle, probabilmente sul libro di Adriano, in cui venivano analizzati cerchi >artefatti e cerchi ritenuti non opera dell’uomo: nei secondi, sovrapponendo a computer la figura >geometrica riprodotta, non c’era alcuno scarto, il disegno era perfetto al millimetro e non vi era >>alcuna aberrazione angolare, cioè nemmeno un grado di errore, cosa che invece non si poteva >dire per i primi.Come ho avuto modo di ripetere molte volte, il genere di divulgazione che fa Forgione è esattamente quella dalla quale ci si dovrebbe ben guardare di consultare.Uno delle prime “opera d’arte”, chiamata addirittura “la madre di tutti i crop circles” (mi riferisco a Barbury Castele 1991 http://img56.imageshack.us/img56/6687/ukbarburycastle1991look0.jpg) era ritenuto troppo perfetta per essere fatta dall’uomo. Chi affermava questo probabilmente non si era curato neppure di VEDERE bene la figura, visto che per tracciare uno dei tre lati del triangolo principale (senza secare la circonferenza al centro) i makers dovettero deviare una line retta, spezzandola in due segmenti.Lo si vede bene qui: http://img122.imageshack.us/img122/7330/barburycastle1991z.gifMa anche il tanto acclamato Milk Hill (nuova l’opera d’arte secondo molti “irraggiungibile” del decennio successivo) non è esente da errori.In questa immagine si vede la sovrapposizione tra la figura ideale e quella realmente realizzata:http://img36.imageshack.us/img36/6310/milkhill225.jpgIn questo stesso topic ti avevo fatto notare le imprecisioni di questa formazione , parlandoti dei diamentri dei 13esimi cerchi (quelli più piccoli, di chiusura delle 6 braccia della “galassia”) ma devo dedurre che anche di questo tu hai letto poco o assimilato nulla.Ti invito nuovamente a verificare e controllare. Ed aggiungo anche che l’errore angolare complessivo in quella formazioni sia aggira attorno ai 6-7 gradi.Questi due esempi, riferiti alle formazioni storicamente note come “perfette” ed irriproducibili (nel 1991 Barbury era una innovazione stilistica) dovrebbero farti capire che il MITO della perfezione geometrica è del tutto privo di fondamento. Anche le formazioni più incredibili non sono esenti da errori, esattamente come non lo sono (a volte) quelle fatte dai circlemakers.Esistono però dei casi in cui i makers riescono a fare di meglio. Ed anche di questo ne ho già parlato (quindi è certo che non segui quello che scrivo)Avevo infatti detto che nel caso delle replica del crop di Allington del 2000, rifatto in Nuova Zelanda nel 2001, i c.makers riuscirono a rifarlo, correggendo pure un errore che molti non avevano notato.I prestigiatori dell’informazione come Forgione possono dire quello che gli pare, ma questi sono i fatti. Che chiunque potrebbe verificare se solo avesse voglia di guardarsi bene le immagini e le documentazioni che sono a disposizione di tutti.>Quindi ora io sostengo, come prima, che ci siano cerchi le cui geometrie sono perfette al millimetro.Dimostralo.Non ci si avvicina neppure all precisione dell’ordine dei 10cm, pensa un po’ te i millimetri!!Hai idea delle misure di cui stiamo parlando? E del fatto che i bordi stessi dei cerchi (pur se ben delinaeti) contengono PER FORZA gradi di indeterminazione di paracchi cm?No, tu davvero non sai di cosa parli, e per dimostrarlo ho un solo metodo a disposizione: invitarti ad argomentarlo, prove alla mano.Era la stessa cosa che avevo provato di fare con Mattiucci, ma quando si è reso conto che dei suoi concetti non esisteva alcuna documentazione, si è ridotto al silenzio.Vediamo se tu avrai voglia di provare a dare sostanza a quello che dici, o se ammetterai (come hai fatto in altri casi) che anche questa è una bufala priva di fondamento.> Da quanto mi hai mostrato, ho potuto vedere che i circlemaker sono in grado di realizzare opere >di buon livello, ma vorrei fare questo esperimento a computer sovrapponendo la griglia >geometrica e vedere quanto siano effettivamente precisi i cerchi realizzati dall’uomo.Ci sono tante persone che l’hanno già fatto. Cerca per esempio “Freddy Silva”.E, dopo che avrai visto le sue sovrapposizioni, potrai stupirti con la constatazione che NONOSTANTE TUTTO, lui è uno di quelli che pensa che di crop circles “genuini” ne compaiano così pochi da essere contati sulle dita di una mano. (Alchè dovresti riconsiderare come assurdo tutto quello che hai detto fino ad ora, cioè che i circlemakers non hanno mai dimostrato niente, che se fossero capaci di fare grandi cerchi l’avrebbero mostrato, ecc.ecc.)>Infatti ritengo che questo sarebbe un semplice criterio discretivo: la perfezione geometrica, a mio >giudizio i cerchi non fatti dall’uomo sono precisi al millimetro, Questo è un concetto falso, fondato sempre sul difetto di informazione perpetrato dai venditori di fuffa.I cerchi ritenuti DAI RICERCATORI come “genuini” sono tutt’altro che perfetti.Se tu avessi letto le discussioni linkate (in particolare quelle su LuogoComune) avresti saputo anche questo. Ma mi pare evidente che a te interessi più scrivere quello che ti viene in mente piuttosto che DOCUMENTARTI seriamente (strano, perchè il tempo impiegato sarebbe lo stesso)>quelli dei circlemakers no e si può facilmente vedere analizzando l’immagine a computer.Allora guarda: questa è la replica di “Earth is missing”, fatta da M.Williams nel 2001: http://www.mountbaldy.com/images/open/earth1.jpgQuesto è invece un crop circle “autentico”, ritenuto genuino da W.C. Levengood e dal suo team (il famoso BLT, citato da TUTTI i believers e dai divulgatori di fuffa).E’ stato considerato così “anomalo” da venire citato nel loro articolo del 1994, “Anatomical anomalies in crop formation plants”E’ stato chiamato “The bracelet” o “celtic ring”, trovato vicino a Silbury Hill nel 1991:http://img16.imageshack.us/img16/3104/silbury91.jpgConfrontami le due figure (sapendo che una è certamente fatta dall’uomo e che l’altra è stata presa come “impossibile” dagli scienziati), fai i tuoi schemi al computer e poi dimmi cosa ne cavi fuori.

  112. @BastianPer ante litteram intendo Mowing Devil, Plot e Capron, su queste 3 penso si tratti di errate interpretazioni in chiave moderna.Vado a ripescare quelle griglie, ma ricordo che non c’era Milk Hill, ce ne erano altri e non vedevo alcun errore sovrapponendo la griglia geometrica.A livello metodologico, la perfezione geometrica mi pare convincente per stabilire la natura di un cerchio: se è perfetto, allora non è umano (al che tu mi dirai “e se è imperfetto?”…) e ricordo vari cerchi in questa immagine che vado a cercare stasera.Sul computer non ho un programma per fare griglie, per cui non so come fare per verificare la perfezione geometrica.

  113. >Per ante litteram intendo Mowing Devil, Plot e Capron, su queste 3 penso si tratti di errate interpretazioni in >chiave moderna.Eh, ma và?…(Aggiungici pure Agobardo, visto che ci sei)>Vado a ripescare quelle griglie, ma ricordo che non c’era Milk Hill, ce ne erano altri e non vedevo alcun >errore sovrapponendo la griglia geometrica.Puoi ripescare quello che ti pare, di disegni ne esistono migliaia e ti posso fare anche io sovraposizioni su crop circles man made che appaiono perfette. Ma un certo errore esiste sempre, e se c’è nell’opera universalmente presa da tutti come massimo esempio di irriproducibilità (Milk Hill) allora un qualche cosa questo te lo dovrà pur dire… o no?> A livello metodologico, la perfezione geometrica mi pare convincente per stabilire la natura di un cerchio: Di fatto la perfezione geometrica assoluta non esiste in nessun cerchio, ed anche quelli considerati “perfetti” nascondono imprecisioni ed errori a profusione.Ti ricordo l’esempio della “madre di tutti i cerchi”: l’errore era lì, ma secondo te i believers se ne sono accorti?> se è perfetto, allora non è umano Allora potrei dirti: secondo me i cerchi genuini sono solo quelli che contengono dei quadrati.Se hanno i quadrati, sono veri, se non li contengono sono fatti dall’uomo.Capirai che con criteri di questo genere non si va da nessuna parte, perchè non significano nulla.Forse tu pensi di potere continuare a non leggere e non guardare quello che linko, ma io sono più resistente di qualsiasi cocciutaggine e TORNO A RIPETERTI che ci sono eclatanti esempi di crop circles ritenuti ASSOLUTAMENTE GENUINI dai ricercatori (tanto da venire citati e presi ad esempio in articoli scientifici) che si sono rivelati come autentiche ciofeche.Esistono invece crop circles fatti dall’uomo che ad un occhio da semplice curioso appaiono del tutto perfetti, tanto da non risultare distinguibili da tutti gli altri presenti in database calendari.E ti ripeto ANCORA che quel gran furbone di Mike Plato continua a mostrare crop circles umani nelle immagini del suo blog. Se vuoi continuare a parlare con me, sostenendo che quelli imperfetti siano umani, DEVI NECESSARIAMENTE dimostrarmi di saperli riconoscere. Quindi vai nel suo database di CITAMI PUNTUALMENTE le formazioni umane che riconosci, spiegandomene il grado di imprefezione.LLEYTON, santo cielo! Ce la fai a squoterti dal torpore nel quale sembri vivere? Riesci ALMENO UNA VOLTA a capire che DEVI fare qualche cosa, provare a dare una risposta alle tue domande, METTERE ALLA PROVA le tue teorie, VERIFICARE se reggono alla prova dei fatti….O NO?Oh, sveglia!Ti invito quindi NUOVAMENTE a LEGGERE BENE quello che scrivo, e a seguire un minimo di filo logico.La perfezione geomentrica NON E’ uno dei segni di genuinità dei crop circles. Questo è un mito morto e sepolto da quasi vent’anni, nessuno dei maggiori ricercatori lo prende più in considerazione (anzi: molti di loro pensano che pià un cerchio sia perfetto, geomentrico e complesso, più sia chiaramente opera umana)LEGGI BENE ed apri i links: i cerchi “genuini” sono ciofeche brutte e sgraziate, e lo sono per motivi che ho già spiegato in quelle discussioni che ho linkato decine di volte.Tu stai sostenendo una posizione che è motivata solo dalla tua ignoranza (in senso letterale) delle cose di cui parli. Non sai quali siano i crop circles realizzati dall’uomo, non sai quali siano quelli giudicati autentici dai ricercatori, ma credi di potere riconoscere differenze (anche se ti rifiuti di metterti alla prova!) solo perchè ti sembra logico che sia così.In realtà di logico non c’è niente: non hai l’informazione, non la metti alla prova, non verifichi se questo criterio può essere utile o affidabile….NIENTE!Ed ingori pure (ciliegina sulla torta) che tutti i più famosi ricercatori la pensano in maniera CONTRARIA alla tua.Si può fare peggio di così? Per me no. >Sul computer non ho un programma per fare griglie, per cui non so come fare per verificare la perfezione >geometricaE secondo te la perfezione geometrica la riesci a determinare con delle griglie?Andiamo bene…poche idee, ma ben confuse.Comunque, auguri per i tuoi tentativi. Viste le premesse credo che per te sarà un’esperienza lunga e faticosa

  114. Ommioddio, adesso sono addirittura un “promotore del controllo globale”!ROTFL!E pensare che basterebbe poco per capire come funzionano queste cose: uno pretende di essere uno che fa informazione. Se però viene sgamato a spacciare faclità o a prendere sfondoni astronomici, dovrebbe avere l’ONESTA’ e sopratutto la DECENZA di fare pubblica ammenda e di ammettere i suoi errori.Nel caso di Forgione questo non è successo, per i motivi che ho già spiegato tante volte.Di fronte a questo, qual’è l’atteggiamento dei suoi seguaci? Invece di realizzare serenamente che sarebbe bastata una sua misera presa di posizione in merito, se la prendono con il cattivone scettico, reo di avere fatto (addirittura!) delle domande.LA cosa che più mi sorprende non è tanto la possibilità che qualcuno possa reagire in questa maniera, con tale aberrazione di pensiero.No, la cosa che mi sorprendere è come abbia potuto la naturale evoluziona avere permesso a soggetti simili di sopravvivere alla selezione naturale.

  115. @SchwainteigerSe vuoi delle risposte, comprati il libro di Forgione sui cerchi nel grano !Così capirai chi è che deve sopravvivere alla selezione naturale…ricordati non si fa informazione nemmeno offendendo il prossimo e il pensiero altrui…

  116. @SchweinsteigerInvece di riempire le nostre povere menti con le tue considerazioni personali piene di pre-concetti, e fare di tanto in tanto discorsi filosofici altrettanto personali e con i soliti pre-concetti, perchè non ci spieghi come mai sei così tanto sicuro che tutti i cerchi nel grano e sottolineo tutti, siano stati realizzati al 100 % dall’uomo, quali sono le prove reali che ci porti ? Ti prego però, non ricominciare ancora con le tue considerazioni personali secondo cui se molti sono stati realizzati dall’uomo devono essere stati realizzati per forza tutti gli altri da questo, perchè ci sono le prove scientifiche della differenza tra quelli “autentici” e quelli fatti dall’uomo, se vuoi potrei anche elencartele, ce ne sono un’infinità….

  117. @RV: mi sembra ampiamente dimostrato che Forgione di crop circles non ne sa un cippa, e che quello che divulga è solo spicciola disinformazione. Quindi è del tutto escluso che un suo libro possa destrare il mio interesse (a pagamento, intendo)Per il resto, abbiamo qui la possibilità di vedere se è in grado di comprendere quello che afferma, e se ha abbastanza palle per ammettere di essersi sbagliato.Ma anche queste sono considerazioni del tutto retoriche, visto che le risposte a queste domande le abbiamo già avute (e bisogna avere la testa infilata dentro alla sabbia per non averlo capito)>perchè non ci spieghi come mai sei così tanto sicuro che tutti i cerchi nel grano e sottolineo tutti, siano stati >realizzati al 100 % dall’uomo, quali sono le prove reali che ci porti ?Come la penso sui crop circles credo, di averlo spiegato almeno 4-5 volte in questo blog, ed altrettante nel forum sul quale sono stati “deviati” i messaggi più lunghi.Se mi dici qual’è la parte che ti è sfuggita, o che non hai capito, posso provare a porvi rimedio.Altrimenti ti rimando alla lettura di quello che ti sei perso (che mi sembra il 90% della discussione, da quello che dici)>perchè ci sono le prove scientifiche della differenza tra quelli “autentici” e quelli fatti dall’uomo, se vuoi >potrei anche elencartele, ce ne sono un’infinità….Oh, bene: elencale pure.Poi non ti lamentare se scoprirai che questo “elenco” è già stata visto, discusso e confutato in questi messaggi, o in quelli ai quali ho rimandato attravarso links vari.Se vuoi, facciamo una prova: fai l’elenco delle differenze tra crop autentici e crop “fasulli”, e vediamo se non mi sono già espresso, in maniera dettagliata e completa, su OGNUNO di essi.Se me ne trovi almeno uno (ALMENO UNO) sul quale non si sia già discusso, ti pago pizza e birra. Ti prego però, non ricominciare ancora con le tue considerazioni personali secondo cui se molti sono stati realizzati dall’uomo devono essere stati realizzati per forza tutti gli altri da questo, perchè ci sono le prove scientifiche della differenza tra quelli “autentici” e quelli fatti dall’uomo, se vuoi potrei anche elencartele, ce ne sono un’infinit

  118. ss, bella notizia: ho scritto personalmente ad attivissimo per perorare la tua causa. un debunker così indefesso non può rimanere senza riconoscimenti. penso a breve ti daranno il premio “SCASSAROLO 2009”, per manifesta superiorità nello scassamento continuo e pervicace. roba da giunnes, insomma.magari quello del debunker diventa il tuo lavoro principale, e magari ci guadagni pure. sei portato di natura, davvero. per farci ridere. anzi, guarda il tuo ruolo naturale è quello di essere nella banda di sfigati capitanata da attivissimo. fammi sapere se il capobanda ti premia. potremmo venire con macchine fotografiche per immortalare il topico momento. anche perchè vorrei vedere in faccia uno che riesce a scrivere pataccate come le tue.

  119. @SchwensteigerTi avevo pregato di non metterci le tue considerazioni personali, ma di parlare solo di prove reali, invece non sono stato ascoltato…Quindi, se consideri ogni esame scientifico effettuato che non corrisponde ai tuoi criteri di razionalità, come fasullo, possiamo anche concludere qui e tu puoi continuare a scriverti da solo…Iniziamo con l’analisi chimica fatta all’interno di una spiga di grano piegata in un crop “vero” e una spiga di un crop “fasullo”.Se ti sei informato sulle analisi fatte in laboratorio dovresti sapere che c’è stata un’alterazione della composizione chimica all’interno della spiga del crop “vero” dovuta ad una esposizione radiattiva, mentre in quello “fasullo” non c’è segno di quest’ esposizione…purtroppo per ora non ho dei link da segnalarti, ma più avanti provvederò…poi ci sono delle differenze sulle caratteristiche fisiche interne tra le spige del crop “vero” e del crop “fasullo” di come sono state stata piegate… ma di questo te ne parlerò più avanti se vuoi, sempre se cercherai di affrontare l’argomento con una mentalità più aperta, altrimenti come ho detto possiamo anche concludere qui…

  120. ao, raga, ma avete visto il servizio di bojager ieri sera sui crop? roba da urlo. comicità irresisstibile. c’era il maker inglese e i soliti del cicap. io ho passato la notte a ridere. hanno detto una quantità di boiate da guinness…ormai la trasformazione è avvenuta: BOJAGER tutto maiuscolo…mi spiace per giacobbo. ormai è diventato uno schiavetto anche lui. si vede che ha detto troppe preghierine. e difatti lo hanno fatto vicedirettore di rai due. un bel premio per le boiate in profusione che spara.ss, facci ridere un pò: che ne pensi della puntata? tanto so che ci leggi. fai il tuo solito interventino. voglio vedere che ne pensi della trasmissione di ieri.P.S. il maker inglese ha detto che ha fatto centinaia di crop. aspetto con ansia che ci dica quali. si vede che nella concitazione si è dimenticato. giacobbo, cha aspetti? chiedilo, no???comunque per far ridere bastano i film di totò…perchè spendere così tanti soldi , mettere su una organizzazione del genere per fare minchiate del genere? mamma rai, metti su una bobina di 30 anni fa che ridiamo uguale. il kaliyuga non è poi tanto lontano

  121. La cosa strana, se hai notato, è che alla fine dell’ intervista, il maker, dopo aver dato le spiegazioni di come si realizzano tutti i cerchi ammette di non sapere oltre a lui chi li ha realizzati tutti quanti, e di aver notato anche lui degli avvistamenti “strani” presso la zona inglese dei Crop che anche lui resputa “misteriosi” come quella zona dell’inghilterra… a me sembra un pò contraddittoria come affermazione… (forse in quel momento dell’intervista gli amici del CICAP erano andati a fare colazione ? 🙂 )Poi alla fine del servizio si fa vedere una foto degli anni 50 dove si vede che vicino ad un’ industria inglese ci sono realizzati dei Crop molto semplici…anche questo mi sembra molto contraddittorio…

  122. guarda rv, le sciocchezze erano talmente tante che ho perso il conto. adesso me ne fai ricordare una delle più pagliaccesche: siccome nei crop si trova della magnetite che fuori dal crop non c’è, che dice il MARKER DEBUNKER INGLESE? che spargono limatura di ferro. capito? SPARGONO LIMATURA DI FERRO. DI FERRO!!!!! ti rendi conto che quoziente intellettivo? dicono bugie del genere pensando di essere creduti?noi parliamo con gente del genere. e pensano di essere intelligenti.sono comici come neanche totò, albertone e mr bean insieme. dai ss, vediamo che dici.

  123. Beh…in effetti confondere la magnetite con un ferro qualsiasi è un errore un pò grossolano, per non parlare delle contraddizioni che ho citat… dopo che si sentono certe cose ci vuole un bel coraggio a criticare Forgione dicendo che non conosce niente dei Crop… e di certe persone che si dovrebbe dire ?

  124. guarda, adesso so già che posteranno: che quel debunker inglese era un falso debunker che hanno messo lì apposta per denigrare i veri debunker e i veri cropmarkers. e qui casca l’asino, perchè tra i 4 figuri italiani che lo aiutavano uno almeno era del cicap. è stato ospite in altre edizioni di vojager e quindi l’ho riconosciuto. quindi quella sceneggiata è stata fatta con la’aiuto e la supervisione del cicap. quindi il cicap avvalla queste arlecchinate. madonna che ridere.più ci penso e più rido: abbiamo sparso della limatura di ferro. ma santo dio: la magnetite è diversa dalla limatura di ferro.e questo tizio è un cropmarker che ha fatto più di 100 crop ( a detta sua). insomma se non il maker più attivo, uno dei più attivi. le risate continuano….

  125. @RV:Io sono informato su quello che è stato detto e scritto, e proprio per questo posso dirti senza tema di smentita che quello che sostieni è pura fantasia.Nessuno dei ricercatori noti nel campo dello studio sulle anomalie ha mai sostenuto esposizioni RADIOATTIVE (a parte un caso già discusso con debole radiazione da radionuclidi, caso unico e mai ripetuto, e comunque spiagato pure quello)Me che meno qualcuno ha mai dimostrato che ci siano state modificazioni CHIMICHE all’interno delle piante.Quindi ti infito formalmente a darmi PRECISI e PUNTUALi riferimenti su dove tu avresti tirato giù queste FALSE informazioni, che non combaciano nè con la realtà dei fatti, nè con la “letteratura” scientifica (o pseudiscientifca) sui crop circles.>Nei cerchi fatti dall’uomo sono state trovate tutte le anomalie documentate anche nei cerchi ritenuti “genuini”. E con “anomalie documentate” mi riferisco avviamente a quelle reali, basata su FATTI, non su fantasia, sentito dire o luoghi comuni.Ci sono diversi link che ho fornito in cui vengono spiegate tutte, se mi dici cosa ti interessa nello specifico, di estraggo i passaggi salienti.Mi sembra strano che tu parli di anomalie senza avere nessun riferimento alla mano, quando invece ne sono stati dati a pacchi in tutte le discussioni precedenti. Per lo meno avresti potuto leggere quello che è stato scritto, non ci vuole molto.Ho iniziato queste discussioni proprio richiedendo a gran voce che fosse mostrata UNA FOTO ALMENO che documentasse un tipo di piegatura A TERRA (non singolare, ma generale, diffusa su tutte le piante) che non fosse compatibile con un semplice schiacciamento meccanico.Bene: nessuno è riuscito ancora a mostrarmi uno straccio di foto. Ma non solo qui: sono anni che chiedo a tutti la stessa cosa e non è MAI venuto fuori niente.Lo chiedo anche a te: hai una foto in cui si veda una porzione di campo in cui si evidenzioni anomalie “fisiche” delle spighe, che non siano già state spiegate (ovvio che ti devo rimandare a quanto detto prima, qui) e che non ci siano già viste anche in cerchi umani o in formazioni dovute a semplice allettamento?Ti prego, non fare come tuti i codardi (Forgione incluso) che hanno eluso questa richiesta, facendo finta di non averla neppure letta. Mi basta UNA FOTO, basta che risponda in maniera completa alle mie richieste.A dire la verità arrivi un momento in cui quello che c’era da dire è già stato detto (tanto che come vedi controllo saltuariamente il Blog, giusto per vedere se Forgione si è dato una svegliata)Se pretendi di aprire ora dei fronti di discussione che sono già stati affrontati e che i tuoi simili non hanno saputo portare a termine, ti posso solo fare le mie felicitazioni per essere l’ennesimo nuovo arrivato (quello nato ieri, che crede di potere dire qualche cosa di originale)

  126. @ senusretRoba vecchi, già andata in onda nel 2006.E non ha fatto vendere niente che non fosse già stato visto tante altre volte. Il primo esperimento pubblico di quel genere, Matthew Williams lo diede quasi 10 anni fa.Se QUALCUNO avesse letto tutto quello che ho linkato fin’ora, questo lo sapreste.Se tu avessi un birciolo di ingegno, ti metteresti a digitare il suo nome in un motere di ricerca.E se avessi un briciolo di forbizia, andresti a cercare nei MIEI MESSAGGI (qui e nei forum che ho ripetuto fino alla nausea) dove di riferimenti a lui ed alle sue opere ne sono stati dati a iosa.Se poi ti venisse anche l’estremo colpo di genio di andarti a guardare il fimato di TRE ORE che ha pubblicato sul SUO canale youtube, ti renderesti conto che la maggior parte dei tuoi interrogativi sui circlemakers sarebbero in parte fugati (occhio: queste richiederebbe però capacità di comprensione unita a logica e buon senso. Non garantisco che tu ne sia dotato)Perchè è quello che chiedono i believers. Stanno sempre a dire “perchè i c.makers non si fanno vedere? Perchè non si fanno filmare? Perchè non mostrano come operano di notte, al buio?” Ecc.ecc.Ecco, questa è una risposta alla VOSTRA domanda. Ma siete così ottusi che non siete neppure capaci di apprezzarla.

  127. @ RV:Se tu SAPESSI di cosa parli, cioè ti informassi prima di scrivere, sapresti che gran parte dei circlemakers sono più believer dei believers stessi. Nel senso che loro CREDONO in manifestazioni paranormali e in presenza ET, ed alcuni di loro creano i cerchi proprio per cercare di evocare questi “segni”.Rimane il fatto che sono comunque LORO (cioè i c.makers) a creare i crop circles. Se ci hai fatto caso, Williams quando parlavo di cerchi di natura ignota si riferiva a quelli semplici e circolari, mentre quelli più grandi, tanto più sono complessi tanto più sono chiara opera dei circlemakers.Tutte cose dette e ridette tante di quelle volte, che ormai mi escono dalle orecchie. Percui vi invito per la miliardesima volta a LEGGERE per una buona volta quando detto e scritto nelle pagine di questo blog ed in questi forum:http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=41924565http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=42587940http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=43047457http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=42308177http://space.crono911.net/forum/viewtopic.php?f=25&t=492&sid=061fa18005fc90395016bf71569d7e87&start=0Quello è stato il tocco finale di Giacobbo, per dare un contentino al suo pubblico believer.Quelle chiazze viste nella foto sono allettamenti naturali, se ne vedono a decine nelle campagne nostrane tutti gli anni, di misterioso c’è ben poco.

  128. @senusret:Come ho già detto, se tu sapessi di che parli, ti risparmieresti queste figure.Tu sai da dove deriva la leggenda del “ferro meteorico”?Da qui: http://www.bltresearch.com/published/semi-molten.phpE sei che cos’era invece? Limatura di ferro.Come confermato dalla analisi sul materiale originale, che il BLT NON HA VOLUTO PRENDERE IN CONSIDERAZIONE, nonostante questo gli fosse stato fornito, con la garanzia di personaggi come Peter Sorensen e Montague Keen:http://www.xstreamscience.org/H_Glaze/H_Glaze_0.htmPrima di fare altri commenti su cose che impari adesso, sforzati prima di LEGGERE quello che ti ho dato (visto che questi links non è la prima volta che li tiro fuori, ed ormai mi sono anche studato di stare dietro all’ennesimo believer nato ieri)

  129. @senusret:Oltre ad averlo spiegato già tante altre volte, ho ripreso la questione del ferro “meteorico” anche in questo blog.Vai qui, al mio messaggio del 21 AGOSTO: http://ilblogdiadrianoforgione.myblog.it/archive/2009/08/08/informazioni-anonime.html#commentsState rievocando solo le solite menate, roba trita e ritrita. Leggo saltuariamente, per vedere se Forgione si dà una svegliata o se si è arresto a rimanere nel limbo del (colpevole) silenzio.Se qualcuno ha qualche cosa di interessante da dire, lo dica.Se invece deve essere la fiere dal believer nato ieri, allora…yaannhn: che noia.Imparate a LEGGERE ed a ricercare le informazioni, prima di sparare a vanvera su cose che conoscete appena solo per averle viste 10 minuti in TV (consiglio valido per TUTTI, nessuno escluso)Ti sarebbe bastato leggere le puntate precedenti per vedere che avevo risposto ancora prima che tu fecessi la domanda. Vuoi riprovare con qualcos’altro? Va bene: ma ti avverto: prima devi LEGGERE quello che è già stato scritto, altrimenti non fai altro che dimostrarti ingenuo ed ignorante (nel senso letterale del termine…ma anche no)

  130. grande ss. davvero non avevo osato pensare a tanto. arrivi sempre prima di tutti. quando vuoi magari dacci delle spiegazioni. noi aspettiamo. il bello è che tu dici di averle già date, ah, ah…il premio debunker dell’anno non te lo toglie nessunoma le risate continuano…

  131. Non è che “lo dico”: te l’ho mostrato (e dimostrato)Se c’è qualche cosa che pensi che non sia stato affrontato qui, o nelle pagine a cui fanno riferimento i links che ho dato, dimmi pure. Avevo messo in palio anche pizza a birra a chi trovava qualche cosa di non affrontato…chissà che qualcuno una volta non si riesca a portare a casa il premio.Per RV: non mi deludere, vorrei DAVVERO potere vedere quelle foto di spighe a terra che smentiscono l’ipotesi umana.

  132. ma cosa vuoi che dica? ormai mi rimane solo di ridere. persino provate a difendere la limatura di ferro. linki video comici, dai spiegazioni che sembrano arzigogoli bizantini, senza alcun tipo di logica.e poi ti metti sempre su un piano di supeiorità, come il maestrino che maltratta i suoi alunii.ormai il quadro è chiaro. e noi, se permetti ridiamo. più linki, più parli, più ridiamo. ma il re dei mattacchioni è il maker inglese di oltre 100 formazioni che con l’aiuto del cicap in 5 ore ha fatto una ciofeca di dimensioni bibliche e poi mi parla della limatura di ferro. più ci penso, più rido. ma se vuoi continua pure a difenderlo. intanto riadiamo, ah, se riadiamo….

  133. Domanda: hai per caso PROVATO (dico: provato) a leggere le FONTI UFFICIALI da cui nasce la questione del ferro meteorico?La risposta è ovviamente no.Tu prova.Poi prova a vedere cosa ti ho linkato io, e confronta quei dati e quelle ricerche con l’articolo del BLT.Ecco, solo dopo avere fatto, questo torna a spiegarmi perchè ti verrebbe così tanto da ridere.Per quanto riguarda il circlemaker e la sua realizzazione: è fuori di dubbio che la forma progettata sia venuta esattamente come da disegno. Quello che si è visto nelle immagini di Voyager è chiaro, ma nonostante questo molti believers negano ostinatamente questa evidenza (ridacchiando come ubriachi)Ma c’è poco di cui stare allegri, visto che M.Williams non era di certo alla prima dimostrazione, ed anche se qualcuno non fosse abbastanza obittivo da riconoscere la buona riuscita di QUELLA, può comunque DOCUMENTARSI e vedere le altre.Ma d’altronde, questo è sempre il vecchio discorso: sono buoni tutti a sminuire le opere dei circlemakers, quando SANNO GIA’ che sono fatte da loro.Io qui avevo detto che nella galleria fotografica di Mike Plato esistono esempi eclatanti di crop circles fatti dall’uomo. Ho anche chiesto se qualcuno fosse in grado di riconoscerli.Allora, mattacchioni che ve la state sempre a ridere, ditemi: se è vero che i c.makers sono delle schiappe e non sono buoni a dimostrare niente, sapete dirmi,QUALI SONO fra tutti quei cerchi, quelli fatti proprio dai circlemakers?Apetto esaurienti e pronte risposte, visto che è così comune la sensazione che un’opera “falsa” sia così ben distinguibile da una vera.Per il momento basta questo. Taccio in questa occasione (anche perchè sarebbe solo un’ennesima ripetizione) sul fatto che anche i ricercatori più avversi all’ipotesi umana, ormai all’unanimità ritengono che i circlemakers siano capaci di realizzare DI TUTTO.Ed anzi, come dicono Nancy Talbott, E.Haselhoff, F.Silva o C.Andrews, quanto più un cerchio è complesso e “perfetto”, tanto più è riconoscibile come cerchio umano.Ma come ho detto, perchè ripetere ancora queste cose? E’ ovvio che qui siamo a parlare con dei believers che non sanno niente di tutto questo, e pensano ancora che i circlemakers non sappiano fare niente…Bah.QUALCOSA, il perchè tutto questo ti pare così cmPoi apri quei links che ti ho dato e…qui viene la parte difficile: prova a LEGGERE (si, ci vuole impegno ma è umanamente possibile farlo) quello che quelle pagine dicono.Ecco, dopo avere fatto questo, dimmi pure che cosa ti rimane da ridere.Ok, sei con il sedere a terra e non sai più cosa dire, ma que

  134. ….è fuori di dubbio che la forma progettata sia venuta esattamente come da disegno. Quello che si è visto nelle immagini di Voyager è chiaro, ma nonostante questo molti believers negano ostinatamente questa evidenza (ridacchiando come ubriachi)…mi sa che qui l’ubriaco sei tu. se difendi queste posizioni indifendibili…come sempre, le risate continuano…ti prego continua così, quando sono un pò giù vengo a vedere le minchiate che dici…mi strappi sempre un sorriso…alla prox risata

  135. Ok, fammi ridere anche a me: mostrami il disegno di progetto ed il risultato finale, indicandomi dove sarebbero gli errori commessi dai circlemakers.Immagini che tu abbia a disposizione questo materiale, e che tu l’abbia accuratamente valutato e giudicato, se ti permetti queste grasse risate.Quindi prego: prova a dimostrarmi (sarebbe la prima volta!) che hai almeno una pallida idea di quello che stai dicendo.Io sono qui che aspetto(a proposito: Forgione???)

  136. Ma come si fa a negare delle cose così evidenti ?SS vuole il progetto del disegno…non ci vuole uno scienziato per capire quando un qualcosa viene creato da un progetto già realizzato precedentemente…poi le tue ricerche per quanto riguarda le modificazioni del terreno sono fasulle…io non ho detto che sono radioattive, ho detto che sono state modicate chimicamente da un’energia radioattiva…che poi sia rimasta o meno radioattività è un’altro discorso per capire ciò che sto dicendo dovresti informarti sui laboratori che hanno effettuato queste ricerche (non è vero che non esistono appena avrò la possibilità te li linkerò), e dovresti informarti sulla quantità di magnetite trovata nei cerchi nel grano rispetto ad altri luoghi…ma se vuoi farlo a modo tuo, chiudendo gli occhi sulle evidenze, lascia stare…ma non cercare di convincere nessuno

  137. @RV: hai voglia di scherzare o che?Ti ho già risposto, indicandoti perfino i links alle pagine in cui spiego in maniera dettagliata perchè quello che tu dici è solo un’accozzaglia di banalità e luoghi comuni.Le piante NON SONO modificate chimicamente, e NESSUNA energia radioattiva (ma lo sai cosa vuole dire RADIOATTIVA? capra che non sei altro???) è mai stata trovata.Tutte le ricerche che tu ricordi MALE e vagamente mi sono note, ed ho discusso PROPRIO DI QUELLE in quelle lunghe e DETTAGLIATE discussioni che ti ho indicato nei links che ti ho già fornito.Inoltre ti ricordi che devi ancora rispondere alla mia richiesta, quindi ti rimando a studiare, ricordandoti che se vuoi almeno PROVARE a dare un senso a quello che dici, devi partire da due passi molto semplici:1) informarti su quello che dici (cioè inizia ad APRIRE e leggere quelle pagine)2) provare a vedere se sei in grado di DIMOSTRARE quello che sostieni (ovvero prova a rispondere alla richiesta che ti ho fatto)Detto questo, rinnovo l’appello a Forgione, affincheè tiri la testa fuori dalla sabbia e dimostri di avere il coraggio di affrontare gli argomenti che gli sono stati proposti da mesi a questa parte.A te intanto RV, ripropongo la solita sequenza di link. Chissà che nel tempo libero tu non ti decida a leggerli, realizzando quindi FINALMENTE che le quattro bufale che ti sei bevuto NON corrispondono al vero.http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=41924565http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=42587940http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=43047457http://misteriparanormale.forumfree.net/?t=42308177http://space.crono911.net/forum/viewtopic.php?f=25&t=492&sid=061fa18005fc90395016bf71569d7e87&start=0:

  138. SS, sai ho visto tutti i Link che hai mandato e lo sai cosa ti rispondo:Complimenti strumentalizzi tutte le notizie che trovi sulla rete per verterle a tuo favore, stai facendo proprio un ottimo lavoro…anche se fosse come dici tu che tutti i cerchi fossero fatti dall’uomo, tu rimani sempre una scimmia ammaestrata, e NON ME NE FREGA NIENTE di quello che viene messo in rete…

  139. Io ha scritto:scusa ma dicci tu chi li ha fatti. Se dovessimo spiegarci ogni stranezza che vediamo passeremmo la nostra vita a dare spiegazioi a quelli come teMa che significa quello che hai scritto e soprattutto a chi era rivolto ?

  140. si sbaglia a pensare che i crop circles siano messaggi rivolti a noi.esse sono esclusivamente comunicazioni di nostra madre terra al nostro padre sole e viceversa.accade accade.accadrà ai credenti e accadrà agli scettici.perchè accadrà alla terra.è sempre stato cosi.

  141. caro adriano, sono un tuo ammiratore dai tempi di hera n1. ho partecipato a vari convegni dove eri presente ,l’ultimo convegno a qui ò partecipato è stato a padova,uno dei più belli è stato a viterbo svariati anni fà al parco della sapienza di creti.ho visto il dvd del fiore della vita di cui non ricordo l’autore,trattasi di geometria sacra.io sono di bologna e per lavoro viaggio molto,con molto stupore un bel giorno passando per via strada maggiore proprio sotto le due torri,ho notato che in una facciata del portico superiore era raffigurato il fiore della vita.questo simbolo che si trova praticamente in molti posti del mondo, mi ha colpito tantissimo. ora io ti chiedo se è mai apparso in un cerchio nel grano, te lo chiedo perchè io sò che tu sei molto appassionato su questo argomento. con ciò ti auguro buon lavoro; io ho sempre pensato che tu sei il peter colosimo moderno grazie

  142. Alla fine l’autore (già citato più volte, chi voleva capire l’avrebbe già dovuto capire) ha ammesso pubblicamente la paternità di quest’opera.http://www.youtube.com/cropexpose#p/u/0/cPdQYq-j5yIQuindi alla domande di Forgione “mi dicano chi l’ha fatto”, si può dare ora risposta chiara: Matthew Williams.E con questa si conclude una delle pagine più spassose dell’avventura di Forgione nel mondo dei crop circles (seconda solo a quella di Atlas, che le batte tutte)

  143. Alla fine l’autore (già citato più volte, chi voleva capire l’avrebbe già dovuto capire) ha ammesso pubblicamente la paternità di quest’opera.http://www.youtube.com/cropexpose#p/u/0/cPdQYq-j5yIQuindi alla domande di Forgione “mi dicano chi l’ha fatto”, si può dare ora risposta chiara: Matthew Williams.E con questa si conclude una delle pagine più spassose dell’avventura di Forgione nel mondo dei crop circles (seconda solo a quella di Atlas, che le batte tutte)

  144. Gli autori sono senza alcun dubbio ottimi artisti. La domanda di Forgione è senza senso. Se lui ha una teoria diversa, sta a lui esporla nel dettaglio e dimostrarne la fondatezza. Ma proprio ricorrere a questo genere di artifici retorici è chiaro sintomo di un’assoluta assenza di elementi concreti su cui costruire argomentazioni solide o anche soltanto plausibili. Di sicuro una presunta testimonianza anonima non ha alcuna rilevanza. Non ha valore alcuno: non è una prova. Soprattutto se si riduce ad un racconto privo a sua volta di riferimenti oggettivi e verificabili.Finché non ci saranno prove oggettive che dimostrano il contrario, possiamo star certi che queste figure disegnate nei campi di grano siano opere di artisti. La loro relativa complessità non dimostra nulla, se non la bravura e l’esperienza degli autori. Sicuramente nessuno di coloro che scrive (e legge) su questo sito è in grado di dipingere la Gioconda, ma non per questo sarebbe lecito presumerne un’origine non umana. Dei circle maker si conoscono le tecniche e spesso anche il nome. È un fatto. E non esiste alcuna ragione per fare ipotesi campate in aria soltanto perché qualche crop circle resta opera anonima. In tutte le grandi città del mondo ci sono murales anche di grande valore artistico i cui autori restano spesso anonimi. Ma nessuno attribuisce loro significati od origini non umane. Sarebbe decisamente ridicolo. Eppure qui si sfida il ridicolo tentando di sostenere l’assurda teoria di origini “non umane” di queste opere realizzate sui campi di grano, ignorando volutamente (oppure è banale ignoranza?) l’esistenza di vere e proprie correnti artistiche nate negli ultimi decenni. Certo, se si pensa che a sostenere queste assurde teorie “non umane” è qualcuno che con questa roba ci vive, allora un senso si riesce anche a trovarlo… La storia dell’arte dei crop circles è certamente molto più interessante ed avvincente (oltre che reale e documentata) delle banalità (peraltro indimostrabili e inverosimili) che si raccontano su siti web come questo. Per saperne di più si può visitare il blog di un vero esperto: http://francescograssi.blogspot.com/

  145. Mii rendo conto che manca a tutti noi ancora molta consapevolezza su quello che noi definiamo “Altro”. La fisicità umana è delegata per sua natura a restringere il campo dell’osservabile solo alle aree dei sensi inferiori. E ciò è un tremendo limite, ma necesario nel nostro mondo.Questo effetto preclude però la nostra indagine in qualsivoglia direzione. Noi abbiamo a disposizione estreme capacità di logica e di percezione che non siamo abituati ad usare. La Matrix artificiale, ce lo impedisce. Un costoso meccanismo messo in atto per stordire i sensi e la ragione. Guarda caso proprio di una griglia si tratta! La velocità su cui naviga il nostro pensiero è direttamente consequenziale al livello di impattto che hanno i nostri sensi sulla logica osservatrice usata.Ma noi siamo anche altro! La nostra coscienza non può e non deve districarsi in maglie cosi futili. Possiamo essere sostanzialmente diversi e straordinari… se lo vogliamo. Ma la prima griglia da superare è il nostro terrore del confronto. Questo nel quotidiano come nello straordinario. Nel mio piccolo osservo con attenzione ciò che viene proposto via via in questo programma “crop circle. L’intelligenza si traveste se vuole. Si libra al di sopra dei nostri sensi, dotandoci di inimmaginabile stupore, o offesa, dipende da noi . Le inquietanti visioni che molti di noi possono avere su tali programmi, indicano la necessità di mostrare attenzione, poichè la libertà del pensiero potrebbe essere stata obbligata ad una revisione di immagine. Non siamo soli! .Cè chi può e deve venire allo scoperto per dare direzione in merito, ma è estremamente difficile farlo. L’inquietudine dei nostri tempi ce lo dimostra.Caro Adriano nella tua forza motivazionale cè molto di più, di ciò che argomenti. E’ di tale forza che abbiamo bisogno. senza tanti giri pindarici. Tutti utilissimi, ma alla fine dispersivi per una sana conoscenza.Io mi libro come te, oltre il velo e ciò che vedo non mi piace un gran che… Ma le potenzialità di cambiare questo gioco antico ci sono, Perchè non decidere di usarle con piu forza? Sta apparendo un meccanismo strano, impalpabile, che ci sta condizionando a pensare con livelli di intelligenza ben più elevati. E’ soggiacente alle nostre paure più primordiali e alle nostre convinzioni più radicate. Cè, è un terremoto sotterraneo che si innalza di intensità gradualmente e aumenta ogni giorno.Lo avverto intorno a me e lo vedo nei seri ricercatori come te. Mirabile davvero.Forse occorre solo un pò di coraggio… e la certezza di potere fare la differenza.Siamo figli di Dei infine, se vogliamo usare questa metafora. Perchè non spingerci … oltre?!!Grazie per l’attenzione.

Lascia un commento